L'iPhone delle ROKR-star

Si moltiplicano i rumors sul Mactorola e i movimenti di alcuni operatori sembrano delineare i primi scenari per l'atteso nuovo telefonino dal sapore multimediale

Roma - Imminente, a quanto sembra, la presentazione sul mercato del telefonino (o della gamma) ROKR, conosciuto anche come iPhone o Mactorola, e frutto della collaborazione tecnologica tra Motorola ed Apple. Stando ai rumors di questi giorni, l'occasione propizia potrebbe verificarsi mercoledì 7 settembre, data in cui Apple organizzerà a San Francisco una conferenza stampa in grande stile, senza un oggetto dichiarato, ma annunciata con velati riferimenti alla presentazione dell'iPod avvenuta nel 2000. Anche Motorola ha in programma un evento simile nello stesso giorno, ma a New York.

Oltre a parlare dell'evento "coast-to-coast", alcune indiscrezioni riportano dell'arruolamento di molte star della musica in qualità di testimonial del nuovo telefonino: Madonna, Little Richard, Iggy Pop, Alanis Morrisette e altri grandi nomi della musica leggera dovrebbero figurare negli spot pubblicitari, risucchiati all'interno del telefonino, come si addice ad un prodotto nato per "contenere" musica.

Negli Stati Uniti l'operatore di telefonia mobile che commercializzerà il nuovo "music phone" sarà Cingular Wireless. Ma la partita non si giocherà solo in America: anche in Europa, infatti, molti operatori sono interessati al nuovo telefonino, che potrebbe rimpinguare le loro casse attraverso il traffico indotto dal download di file musicali di iTunes.
Durante l'IFA, la fiera dell'elettronica di Berlino, T-Mobile ha comunicato l'intenzione di commercializzare, entro la fine dell'anno (certamente entro dicembre, in vista del periodo natalizio) un music phone Motorola. Un'iniziativa analoga sarebbe in cantiere presso la britannica O2.

Ma in Europa il connubio iTunes+telefonino non piacerebbe solo agli operatori mobili. Qualche giorno fa, la rivista finlandese Taloussanomat ha riferito che Nokiasarebbe intenzionata ad inserire il software iTunes in un proprio cellulare, probabilmente il nuovo N91. Una notizia che il produttore scandinavo ha smentito solo parzialmente, forse anche per non compromettere gli accordi di collaborazione che la legano a Microsoft, ammettendo però che l'architettura del telefonino si presterebbe con facilità all'implementazione di software per il download di file musicali come iTunes. La finestra che si affaccia su Apple, quindi, non sembra categoricamente chiusa.

Il Belpaese non ha ancora dimostrato ufficialmente segni di interesse, ma questo non deve essere interpretato come un sintomo di impreparazione. Gli operatori nostrani hanno già un portafoglio di contenuti musicali e multimediali da offrire ai propri utenti e probabilmente, prima di "agganciarsi" ad iTunes preferiscono osservare, da spettatori, le evoluzioni del business.

DB
TAG: apple
2 Commenti alla Notizia L'iPhone delle ROKR-star
Ordina
  • ...in fondo tanti altri telefonini danno già da tempo la possibilità di archiviare quantità elevate di file musicali (basti pensare a tutti quelli su cui si può "caricare" una scheda SD e/o MMC con capacità fino ad un giga) ed hanno ottimi player e auricolari per ascoltare la musica. Per non parlare poi di tutti gli smartphone che avendo windows mobile lo fanno tranquillamente. Mi sembra un pò esagerato per un telefono che alla fine non ha niente di rivoluzionario rispetto agli attuali presenti sul mercato.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...in fondo tanti altri telefonini danno già da
    > tempo la possibilità di archiviare quantità
    > elevate di file musicali (basti pensare a tutti
    > quelli su cui si può "caricare" una scheda SD e/o
    > MMC con capacità fino ad un giga) ed hanno ottimi
    > player e auricolari per ascoltare la musica. Per
    > non parlare poi di tutti gli smartphone che
    > avendo windows mobile lo fanno tranquillamente.
    > Mi sembra un pò esagerato per un telefono che
    > alla fine non ha niente di rivoluzionario
    > rispetto agli attuali presenti sul mercato.


    La possibilità, per ora unica, di poter ascoltare e acquistare direttamente dal cellulare la musica in formato AAC (mpg4) su iTMS.

    Evitare flame del tipo "9,99 Eur per un album sono troppi", visto che i dati di ieri dicono che DUE TERZIDelusoDelusoDeluso del mercato musicale online sono coperti dalla vendita di SUONERIE!!!!
    Evidentemente ci sono folle di storditi che pagano TRE Euro per mp3 di pochi secondi, a questo punto è meglio che acquistino il brano intero, codificato degnamente e a un terzo del prezzo.....
    non+autenticato