I sette condimenti di Vista

Con diverse ore di anticipo rispetto all'annuncio ufficiale, che verrà dato in occasione della Professional Developers Conference 2005, è già trapelato l'elenco delle edizioni in cui verrà commercializzato Windows Vista. Ecco i dettagli

Roma - Saranno ben 7 le diverse edizioni in cui Microsoft commercializzerà il suo prossimo sistema operativo desktop, Windows Vista. Lo ha svelato negli scorsi giorni il noto giornalista Paul Thurrott, che sostiene di aver ricevuto "informazioni esclusive provenienti da fonti interne a Microsoft".

Secondo quanto riportato da Thurrott sul proprio sito WindowsITPro.com, le edizioni consumer di Windows Vista saranno 4: Starter, Home Basic, Home Premium e Ultimate.

La Starter sarà all'incirca l'equivalente dell'analoga edizione di Windows XP di recente introdotta dal big di Redmond nei paesi in via di sviluppo o in quelli, come la Russia, ad elevatissimo tasso di pirateria. Questa versione del sistema operativo potrà far girare contemporaneamente solo un massimo di tre applicazioni, includerà un ridotto numero di funzionalità di rete e verrà venduta solo nella versione a 32 bit.
L'edizione Home Basic sarà molto simile all'omonima edizione di Windows XP e, come suggerisce il nome, verrà indirizzata agli utenti domestici meno esigenti che utilizzano prevalentemente il PC per scrivere documenti, leggere la posta, navigare sul web e ascoltare qualche MP3.

L'Home Premium Edition di Windows Vista può invece essere considerata l'erede dell'attuale Windows XP Media Center. Come quest'ultima, infatti, integrerà tutte le caratteristiche della versione Home più il supporto a televisori e telecomando, alla TV ad alta definizione (HDTV), al DVD authoring e ripping, alla sincronizzazione con altri PC e all'home networking wired e wireless. Questa edizione, che fra l'altro supporterà i Tablet PC, si rivolgerà sia ai PC tradizionali e media center che alla nuova generazione di notebook multimediali.

L'Ultimate Edition, come dice il nome, promette di essere l'edizione "definitiva" per smanettoni, appassionati di videogiochi e tecnologia, studenti. In questa veste, che non trova eguali nelle attuali e passate versioni di Windows, il sistema operativo made in Redmond unirà in un unico prodotto tutte le funzionalità e le tecnologie della edizione Home Premium con quelle dell'edizione Professional. Ciò consentirà agli utenti di utilizzare il proprio PC sia come centro multimediale domestico sia come workstation professionale capace di gestire tutti i servizi di rete, i protocolli, e le funzioni di sicurezza tipici delle versioni business. In più, Windows Vista Ultimate includerà tutta una serie di servizi on-line, denominati "Club", che daranno agli utenti esclusivo accesso a musica, film, assistenza tecnica ecc.

Le edizioni di Windows Vista rivolte al mercato business saranno invece 3: la già citata Professional, la Small Business e la Enterprise.

Come si può già intuire, la Professional ricalcherà da vicino l'omonima edizione di Windows XP ma, a differenza di quest'ultima, il suo target sarà molto più specifico e costituito, in larga parte, dagli utenti business. Vista Professional mancherà di tutti gli orpelli multimediali della Home Premium ma, come si è già detto, supporterà un più ampio numero di servizi e protocolli di rete, inclusi i domini, e avrà funzionalità di sicurezza più robuste e sofisticate.

L'edizione Small Business sarà di fatto una Professional con in più funzionalità integrate per il backup, il mirroring, la gestione dei fax e altre cosine tagliate su misura per le piccole imprese.

Infine, l'Enterprise Edition aggiungerà alla versione Pro una copia integrata del software per la virtualizzazione Virtual PC e una funzione per cifrare i dati di un intero volume di archiviazione.

Da notare come delle ultime due edizioni non si trovi equivalente nella famiglia di Windows XP, segno di come Microsoft punti a diversificare maggiormente la propria offerta di sistemi operativi in base alle esigenze dei singoli individui e delle aziende. Una strategia con cui il big di Redmond sembra voler rispondere all'eterogeneità di Linux e alle particolari doti di flessibilità tipicamente attribuite al software open source.

Microsoft rivelerà ufficialmente le nuove edizioni di Windows Vista, e probabilmente anche i relativi prezzi, in occasione della Professional Developers Conference 2005 di Los Angeles che inizierà domani 13 settembre.
TAG: microsoft
410 Commenti alla Notizia I sette condimenti di Vista
Ordina
  • tanto fa una patch per ogni versione, sarà una roba da ridere mica da poco!
    non+autenticato
  • Io inizierei a preoccuparmi non tanto di linux ma della gente che gli sta attorno.
    Se ci fate caso i commenti di questa gente oltre a tendere paurosamente sotto lo zero,sono come dire un pochettino omologati.
    ci sta quello che ti elenca le distribuzioni
    quello che ti parla del kernel
    quello che ti fa una testa quadra con apt
    ecc ecc.
    non ce ne sta uno dico uno che con molta tranquillitta
    ammette che linux non è perfetto.
    adesso io mi chiedo:
    ma linux è davvero un'esperimento tecnologico oppure è la testa di ponte per manipolazioni a livello sociologico ?
    non sto scherzando pensateci.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Io inizierei a preoccuparmi non tanto di linux ma
    > della gente che gli sta attorno.
    > Se ci fate caso i commenti di questa gente oltre
    > a tendere paurosamente sotto lo zero,sono come
    > dire un pochettino omologati.
    > ci sta quello che ti elenca le distribuzioni
    > quello che ti parla del kernel
    > quello che ti fa una testa quadra con apt
    > ecc ecc.
    > non ce ne sta uno dico uno che con molta
    > tranquillitta
    > ammette che linux non è perfetto.
    > adesso io mi chiedo:
    > ma linux è davvero un'esperimento tecnologico
    > oppure è la testa di ponte per manipolazioni a
    > livello sociologico ?
    > non sto scherzando pensateci.

    Il bello è che le stesse cose possono essere applicate sostituento linux con windows.

    E comunque non so dove hai letto tu, ma linuxari che dicono che linux non è perfetto ne esistono, ne ho letto i commenti (ed io sono uno di quelli).
    non+autenticato
  • Quella parte del "fenomeno" contro cui punti il dito e` il tifo, ed esiste per qualsiasi cosa: sistema operativo, squadra di calcio, religione o parte politica che sia. Non entrando nel merito del bello e del brutto, e` comunque un "fenomeno" naturale, innescato e continuamente rafforzato dal marketing piu` aggressivo che la storia dell'informatica abbia mai conosciuto: quello di Microsoft. MS, lasciandosi detestare - e non, o non solo, per invidia, ma soprattutto per prepotenza - crea da sola i suoi antagonisti. Diversamente da Google, il reparto psicologia del consumatore da loro e` inesistente. La gente sembra equiparata al pollame: dagli il becchime e mangeranno, perche` tanto non potranno evitarlo, e spesso neanche vorranno.

    Ma ora c'e` un fatto nuovo: i polli sono cresciuti, e anche quelli che sono cresciuti solo fisicamente, sono sazi. Continuo a pensare che stavolta mangeranno poco.
  • >per manipolazioni a livello sociologico ?

    che tu sia manipolato e manipolatorio non c'è
    il benché minimo dubbio, e non credo che linux
    c'entri proprio nulla
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Io inizierei a preoccuparmi non tanto di linux ma
    > della gente che gli sta attorno.
    > Se ci fate caso i commenti di questa gente oltre
    > a tendere paurosamente sotto lo zero,sono come
    > dire un pochettino omologati.
    > ci sta quello che ti elenca le distribuzioni
    > quello che ti parla del kernel
    > quello che ti fa una testa quadra con apt
    > ecc ecc.
    > non ce ne sta uno dico uno che con molta
    > tranquillitta
    > ammette che linux non è perfetto.
    > adesso io mi chiedo:
    > ma linux è davvero un'esperimento tecnologico
    > oppure è la testa di ponte per manipolazioni a
    > livello sociologico ?
    > non sto scherzando pensateci.

    Mi quoti dove qualche registrato dice che linux e' perfetto ???
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/scienzaet
    > guardate l'iconcina in alto a sx,si è lui
    > FIrefox!!
    Se guardi le icone del pannello di controllo (Control Pannel Home) nella fotografia nr.3 di quelle pubblicate da Repubblica, una di queste è palesemente identica all'icona con cui KDE rappresenta binari eseguibili...chi ha copiato?:|

    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/09/2005 10.29.54
  • Farà girare un massimo di tre applicazioni ?!
    Contemporaneamente intende ?
    Ci sarà da qualche parte nel registro il metodo per sbloccare questa limitazione no ? Occhiolino
    non+autenticato
  • Mi auguro che la regalino...
    non+autenticato

  • - Scritto da: falkland
    > Mi auguro che la regalino...


    L'idea che c'è dietro alla Starter Edition è di forzare la gente ad usare windows a qualsiasi costo. Questa starter edition è stata lanciata quando qualche PA ha iniziato ad usare sistemi opertivi tipo Linux. NOn è un regalo, è una gabbia.

    Un po' come la Nestlé diceva che il latte in polvere era migliore del latte materno.

  • - Scritto da: golbez
    >
    > - Scritto da: falkland
    > > Mi auguro che la regalino...
    >
    >
    > L'idea che c'è dietro alla Starter Edition è di
    > forzare la gente ad usare windows a qualsiasi
    > costo. Questa starter edition è stata lanciata
    > quando qualche PA ha iniziato ad usare sistemi
    > opertivi tipo Linux. NOn è un regalo, è una
    > gabbia.
    >
    > Un po' come la Nestlé diceva che il latte in
    > polvere era migliore del latte materno.

    Non è una gabbia perché puoi scegliere.

    La Starter Edition è, a mio modo di vedere, una possibilità in più che si offre di usare un sistema operativo desktop a costi bassi, praticamente gli stessi di Linux, avendo però un sistema operativo semplice da usare e per il quale si trova know-how e software facilmente.

    Francamente, visto il costo che ha na versione OEM, mi sfugge il motivo per cui uno dovrebbe preferire una versione Starter a una OEM, visto che il prezzo è comparabile. Comunque...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: golbez
    > >
    > > - Scritto da: falkland
    > > > Mi auguro che la regalino...
    > >
    > >
    > > L'idea che c'è dietro alla Starter Edition è di
    > > forzare la gente ad usare windows a qualsiasi
    > > costo. Questa starter edition è stata lanciata
    > > quando qualche PA ha iniziato ad usare sistemi
    > > opertivi tipo Linux. NOn è un regalo, è una
    > > gabbia.
    > >
    > > Un po' come la Nestlé diceva che il latte in
    > > polvere era migliore del latte materno.
    >
    > Non è una gabbia perché puoi scegliere.
    >
    > La Starter Edition è, a mio modo di vedere, una
    > possibilità in più che si offre di usare un
    > sistema operativo desktop a costi bassi,
    > praticamente gli stessi di Linux,

    :|

    Probabilemte la Starter costerà più di 0Euro, vero?


    > avendo però un
    > sistema operativo semplice da usare e per il
    > quale si trova know-how e software facilmente.

    Trovare software facilemente?
    Permettimi di dirti che di questa cosa un utonto non se ne fa niente.

    Discorso diverso per la facilità e know-how.

    > Francamente, visto il costo che ha na versione
    > OEM, mi sfugge il motivo per cui uno dovrebbe
    > preferire una versione Starter a una OEM, visto
    > che il prezzo è comparabile.

    Sono già usciti i prezzi? Dove?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non è una gabbia perché puoi scegliere.
    >
    > La Starter Edition è, a mio modo di vedere, una
    > possibilità in più che si offre di usare un
    > sistema operativo desktop a costi bassi,
    > praticamente gli stessi di Linux, avendo però un
    > sistema operativo semplice da usare e per il
    > quale si trova know-how e software facilmente.

    Col limite di tre applicazioni piú che un sistema operativo mi sembra un costoso soprammobile.
    non+autenticato

  • 3 applicazioni

    Posta
    Web
    se scrivi non senti musica

    ah e l'antivirusse?
    ah e l'antispamme?
    Sorride Sorride Sorride Sorride Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Successiva
(pagina 1/11 - 54 discussioni)