MSI NX 7800 GTX

MSI NX 7800 GTXLa guerra infinita tra ATI e Nvidia continua inesorabile, e le ultime battaglie vedono la società di Santa Clara in notevole vantaggio. Mentre infatti le ultime schede sfornate da ATI si sono rivelate come dei semplici aggiornamenti delle "vecchie" X800, nVIDIA si è assicurata un vantaggio tecnologico introducendo innanzitutto la tecnologia SLI.

Tramite questa tecnologia, con l'impiego di due schede video PCI Express certificate su una scheda madre dotata di chipset nVIDIA nForce 4 SLI, è infatti possibile raggiungere l'80/90% in più delle prestazioni raggiungibili con una singola scheda, a patto però che il gioco supporti la tecnologia SLI.

Come se non bastasse questo gap tecnologico, ancora non colmato da ATI (si attendono per questo i nuovi sistemi Crossfire), la società californiana ha presentato a giugno le prime schede equipaggiate con il nuovo chip grafico G70, le 7800 GTX, e durante il mese di agosto è andata a coprire la fascia medio/alta con le 7800 GT.
MSI NX7800 GTXLa 7800 GTX rappresenta l'ammiraglia della flotta di schede nVIDIA, e considerando il fatto che è equipaggiata con 24 pipeline, e che anche due schede 7800 GTX possono essere montate in parallelo su una configurazione SLI, non si può che notare come il dislivello presente tra le due società sia tutt'altro che trascurabile.

La MSI NX 7800 GTX si basa proprio sul nuovo processore grafico G70, e la sigla GTX lascia intendere che non è presente nessuna castrazione a livello hardware sulle capacità del chip. Al contrario delle schede con sigla GT, le GTX equipaggiano i migliori chip G70, ossia quelli capaci di operare con 24 pipeline attive (contro le 20 presenti nelle schede 7800 GT). Il processo produttivo è passato da 0.13 a 0.11 micron, e ciò ha permesso di migliorare la dissipazione di calore, oltre naturalmente a frequenze di funzionamento superiori. La scheda prodotta da MSI è praticamente identica alla reference board nVIDIA, differenziandosi solo per lo sticker con il logo MSI. Anche in questo caso è presente un dissipatore a slot singolo, novità per questa generazione in quanto nel caso delle 6800 Ultra il dissipatore occupava due slot.

La frequenza del core è di 430 MHz, 30 MHz superiore alla frequenza delle 6800 Ultra nonostante l'adozione di un chip con 24 pipeline (contro le 16 presenti sul chip NV40). Le memorie sono ancora delle GDDR3, operanti a 1.200 MHz complessivi.

L'interfaccia utilizzata è naturalmente PCI-Express 16x: dovremo aspettare qualche tempo prima di vedere emergere le prime schede AGP con chip G70. Sono presenti due porte DVI-I e una S-Video, in questo caso abilitata al VIVO (Video-In/Video-Out). Le due porte di tipo DVI-I consentono la connessione di due monitor con risoluzione fino a 2.048 x 1.536 ad una frequenza di refresh di 85 Hz.

Nella confezione sono presenti: 2 cavi adattatori DVI a VGA, 1 cavo S-Video, 1 cavo multimediale. Il cavo multimediale fornisce le uscite HDTV, S-Video e RCA, oltre all'ingresso S-Video per l'acquisizione video.
I software inclusi sono: driver video, driver per l'acquisizione, MSI 3D Turbo Experience, Live Update 3, alcune applicazioni MSI, Norton AntiVirus, ThinSoft BeTwin, Media Ring Dialer, e l'utilità D.O.T. per l'overclock dinamico. È presente anche il gioco completo "The Chronicles of Riddick: Escape from Butcher's Bay (Developer's Cut)".

Test e conclusioni
La MSI GeForce NX7800 GTX è stata accolta da diversi siti stranieri con commenti positivi. Pur seguendo di pari passo il modello costruttivo nVIDIA, la qualità dei componenti e il bundle offerto hanno contribuito a differenziare la scheda marchiata MSI dagli altri modelli. L'utilità di overclock dinamico, come segnalato da guru3d e HardOCP, è efficace solo se abbinata ai driver forniti nel cd o scaricabili dal sito MSI. Piccolo punto a sfavore, secondo gli autori degli articoli, in quanto i driver presenti sul sito MSI sono sempre una versione dietro rispetto a quella disponibile sul sito di nVIDIA.

I test eseguiti hanno messo in evidenza lo stesso comportamento, e la scheda si è mantenuta generalmente con un margine di vantaggio del 25-30% rispetto alla soluzione ATI di fascia alta, la X850. Guru3d ha mostrato nei grafici come, in condizioni di appesantimento legato alla complessità della scena 3D e dei filtri applicati, due 7800 GTX in configurazione SLI sono capaci, in determinati casi, di sfornare quasi il 100% in più delle performance.

HardOCP ha preferito dimostrare invece come la configurazione SLI sia in grado di tener testa ai settaggi qualitativamente più alti, per cui i risultati non sono direttamente paragonabili, ma ammirare una scena (con antialiasing 8x e filtro anisotropic settato a 16x) scorrere fluida quanto la stessa scena con filtri ben inferiori su singola scheda può rendere l'idea dei benefici che due schede in parallelo possono apportare.

Nell'overclock della scheda i risultati sono stati simili. Su guru3d sono stati raggiunti i 500 MHz per il core e 650 (1.300 MHz DDR) per le memorie, mentre su HardOCP pochi MHz in meno (490 MHz) per il core e 670 MHz per le frequenze di memoria. Questo aumento si è tradotto con dei risultati superiori del 15% circa rispetto a quelli ottenibili in condizioni di default: un sensibile aumento che però non giustifica il rischio di danneggiare irreparabilmente una scheda video dal costo non indifferente. Proprio su quest'ultimo punto si dividono le opinioni. HardOCP fa notare che il costo (in USA) di suddetta scheda è al di sotto del costo consigliato da nVIDIA, e che sebbene presenti un solo gioco in bundle resta comunque un prodotto MSI.

guru3d invece punta il dito sul fatto che, mentre in America la scheda è reperibile per 479 dollari, in Europa il prezzo varia da un minimo di 500 euro ad un massimo di 669 euro.

In conclusione, questo prodotto non è altro che un reference nVIDIA, con un gioco in omaggio e un comodo accessorio per la cattura video ed output HDTV. Possiede tutte le carte in regola per entrare nei pc di un vero appassionato, a patto ovviamente di trovarla al giusto prezzo.

Giovanni Fedele