IBM prepara il salto verso i 100 GHz

Meno di un anno e i processori di Big Blue voleranno a velocità mai raggiunte prima dai chip in silicio, abbattendo fragorosamente la barriera dei 100 GHz. L'annuncio IBM solleva enorme attenzione

IBM prepara il salto verso i 100 GHzArmonk (USA) - Dopo aver costruito uno dei transistor più veloci al mondo, capace di funzionare ad una frequenza di clock di 210 GHz, Big Blue è ora pronta a dimostrare che questa tecnologia sarà presto matura per dar vita a superchip da 110 GHz ed oltre.

I nuovi processori, attesi per l'inizio del prossimo anno, si avvarranno delle migliorie apportate da IBM alla tecnologia silicon-germanium (SiGe), un materiale composto da molecole di silicio e di germanio che IBM utilizza nei dispositivi di rete ad alte prestazioni e che permette di costruire transistor in grado di consumare la metà rispetto a quelli attuali e fornire prestazioni fino all'80% superiori.

Per il momento IBM conta di dedicare questa futura generazione di chipponi a 100 e più GHz in quei dispositivi di networking di fascia alta che devono gestire elevati flussi di dati. Un annuncio che sta già destando enorme attenzione da parte di osservatori ed esperti.
Big Blue sostiene che con un chip SiGe da 110 GHz sarà possibile gestire velocità di trasferimento dati intorno ai 100 Gbps con consumi fino a 500 volte inferiori rispetto agli attuali chip per il networking.

Sebbene le tecnologie applicate a questi costosissimi apparati di rete non saranno integralmente adottate nei chip per computer desktop, IBM ha già pianificato il rilascio di una tecnologia ibrida, chiamata strained silicon, che consentirà di velocizzare il passaggio del flusso di elettroni all'interno dei transistor e incrementare così le prestazioni dei suoi PowerPC diminuendo, nell'egual tempo, il consumo di energia.
29 Commenti alla Notizia IBM prepara il salto verso i 100 GHz
Ordina

  • Qualcuno per caso ha capito come funziona 'sta cosa?
    il poco che ho capito io e' che depositando del Si sul substrato di SiGe il primo si stira assumendo la stessa distanza cristallina (se mi ricordo bene la fisica dei materiali) del SiGe rendendo gli elettroni piu' veloci.
    Quello che non riesco a capire e' perche' gli elettroni sono piu' veloci! (stirando il reticolo cristallino aumenta la mobilita'?)

    il Conte
    non+autenticato

  • - Scritto da: CountZero
    >
    > Quello che non riesco a capire e' perche'
    > gli elettroni sono piu' veloci! (stirando il
    > reticolo cristallino aumenta la mobilita'?)

    Bisognerebbe chiederlo ad un buon fisico dello stato solido. In qualità di matematico, io di fisica ne so pochina.

    L'unica deduzione che se ne può trarre è che, aumentando gli assi del reticolo cristallino, diminuisce la probabilità di "urti", e quindi aumenta la velocità media degli elettroni.
    In sostanza l'elettrone libero aggiunto al drogaggio N incontra statisticamente meno ostacoli (elettromagnetici, ovviamente) nel suo cammino verso le lacune.

    Che poi la distanza aumentata possa avere effetto anche sull'accelerazione, es. con una proporzionalità tipo "inverso del quadrato della distanza", non azzardo scommetterci, ma potrebbe essere un plausibile side effect.
    non+autenticato
  • ... la ram e FSB continuano a funzionare a 200 Mhz ?
    non+autenticato
  • Io non questa CPU limitatamente ad una architettura classica di un pc, quanto piuttosto a sistemi integrati, con processore e ram saldati su scheda e comunicanti tra loro ad altissima velocità.
    Certo, questo mostro di CPU messo dentro ad un pc "classico" non avrebbe senso..
    non+autenticato
  • Non credo che IBM abbia intenzione di montare queste CPU su delle ASUS A7A266...
    Lavorando su un progetto del genere si saranno preoccupati anche del "contorno"...
    non+autenticato
  • Prima di porre domande...ti consiglio di legger l'articolo...
    da nessuna parte si è parlato di Personal Computer
    ma se mai di apparati di rete e di networking in genere....
    non+autenticato


  • - Scritto da: ^35P^
    > Prima di porre domande...ti consiglio di
    > legger l'articolo...
    > da nessuna parte si è parlato di Personal
    > Computer
    > ma se mai di apparati di rete e di
    > networking in genere....

    dall`articolo:
    IBM ha già pianificato il rilascio di una tecnologia ibrida, chiamata strained silicon, che consentirà di velocizzare il passaggio del flusso di elettroni all'interno dei transistor e incrementare così le prestazioni dei suoi PowerPC diminuendo, nell'egual tempo, il consumo di energia.

    I Power PC IBM li usa nelle sue workstation e Apple nei suoi mac.
    non+autenticato
  • Non esistono solo i PC.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Selifx66
    > ... la ram e FSB continuano a funzionare a
    > 200 Mhz ?

    A far girare in contemporanea piu' copie di Winzoz, cosi' quando una crasha restano le altre.
    non+autenticato
  • Ma che c'entra la RAM sarà sempre un collo di bottiglia, come l'HD e il resto (anche se anche il bus banalmente sarà più veloce). In ogni caso un processore ha dei registri e quando elabora è solo soletto.
    non+autenticato
  • Attenzione! Sono ATOMI di Silicio e Germanio, non molecole. Il silicio e il germanio infatti sono degli elementi!

    Ciao
    non+autenticato
  • atomo+atomo=molecola

    se gli studi fatti tanti anni fa non mi ingannanoSorride

    saluti
    non+autenticato
  • no, in questo caso gli atomi sono i costutuenti del cristallo di silicio, in un cristallo gli atomi sono uniti tra loro a formare strutture infinite (quasi) , non ci sono molecole
    non+autenticato
  • Sbagliato!!!
    Due atomi di diversi elementi combinati danno una MOLECOLA!!!
    non+autenticato
  • ma che c dici? e allora tante molecole fanno una cellula, tante cellule un tessuto, tanti tessuti un organo...
    non+autenticato
  • ...e l'organo va a 100GHz? Ragazzi, siete OT...
    non+autenticato
  • Ma voglio di'.......
    W i 100 GHZ
    non+autenticato


  • - Scritto da: WIWA
    > Ma voglio di'.......
    > W i 100 GHZ

    dopo i dibattiti pieroangeleschi finalmente un commento intelligente
    non+autenticato
  • e tante stronzate fanno questo thread
    non+autenticato


  • - Scritto da: Un'altro
    > Sbagliato!!!
    > Due atomi di diversi elementi combinati
    > danno una MOLECOLA!!!

    "tecnologia silicon-germanium (SiGe), un materiale composto da molecole di silicio e di germanio"

    Bisogna vedere se in questo caso formano una molecola (dove un singolo atomo di silicio è legato ad un singolo atomo di germanio e le diverse molecole sono legate fra loro in altro modo) oppure una struttura cristallina (cosa più probabile). In quest'ultimo caso non ha senso parlare di molecole.



    non+autenticato


  • - Scritto da: Pietro
    > no, in questo caso gli atomi sono i
    > costutuenti del cristallo di silicio, in un
    > cristallo gli atomi sono uniti tra loro a
    > formare strutture infinite (quasi) , non ci
    > sono molecole

    Beh, a dire il vero esistono anche cristalli molecolari. Ovvero cristalli dove si hanno arrangiamenti regolari di molecole, nel senso che queste preservano almeno in parte la loro natura molecolare.

    Comunque in questo caso Si e Ge non credo formino una molecola.
    non+autenticato