Anticipazioni su ATI R520, RV530 e RV515

AnandTech ha pubblicato una corposa anteprima sui chip di nuova generazione prodotti da ATI

Roma - Ovviamente, la parte più succosa, e quella che tutti aspettavano, riguarda le specifiche di R520. Mentre tutti si aspettavano un chipset con specifiche simili a quelle del recente G70 nVIDIA, equipaggiato con 24 o più pipeline di rendering, a quanto pare R520 deluderà un po' le aspettative sotto questo punto di vista.

La scheda di punta verrà prodotta con processo produttivo da 90 nanometri. Equipaggiata con R520 da 16 pipeline con clock di 600 MHz per il core e 700 MHz per le memorie, sarà denominata X1800 XT. Dalle specifiche arrivate sembra che il modello di punta, dal costo di 599 dollari, potrà competere senza problemi con le GeForce 7800 GTX sotto il punto di vista della larghezza di banda.

Altro discorso è il fill-rate, limitato dalle 16 pipeline seppur con un clock sensibilmente superiore alla 7800 GTX (600 MHz contro 430). Ricordiamo però che le schede ATI, specialmente nei modelli dotate del chipset R420, si sono sempre dimostrate più efficienti a parità di clock, per cui i numeri potrebbero non dire tutto, almeno per il momento.
Il decoder H.264 hardware, Shader Model 3.0 e il supporto Crossfire sono ciò che accomuna i modelli dotati di R520. Oltre al modello X1800 XT, saranno infatti presenti:


-X1800 XL, con 16 pipeline di rendering, core da 550 MHz e memorie settate a 625 MHz DDR
-X1800 Pro, con 16 pipeline di rendering, core da 500 MHz e memorie settate a 500 MHz DDR
-X1800 LE, con 12 pipeline di rendering, core da 450 MHz e memorie settate a 450 MHz DDR.


Le ultime due schede saranno disponibili con 256 MB di memoria, mentre le due ammiraglie saranno dotate di ben 512 MB di velocissima memoria GDDR3.

Ovviamente saranno presenti altre schede per ricoprire la fascia media e bassa. Dotate di RV530, le due schede di fascia media avranno ancora il supporto H.263 hardware, mentre ovviamente soffriranno di diversi tipi di castrazione a livello hardware per mantenerne i costi. I consumi sono di 60 watt per la XT e 40 watt per la versione Pro.


-X1600 XT, con 12 pipeline di rendering, core da 600 MHz e memorie settate a 700 MHz
-X1600 Pro, con 12 pipeline di rendering, core da 500 MHz e memorie settate a 400 MHz


Per il settore basso del mercato troviamo infine tre schede equipaggiate con RV515, successore del RV370. X1300 PRO, X1300 LE e X1300 LE HyperMemory sono dotate di 4 pipeline di rendering, un supporto parziale al decoding H.264 e consumi estremamente ridotti.

Giovanni Fedele