TIM, SMS per i non vedenti

In una nota l'operatore spiega di aver iniziato la produzione di carte GSM che trasformano in messaggio vocale il testo di un SMS. Senza costi aggiuntivi

Roma - L'Associazione nazionale privi di vista (ANPVI) e l'operatore mobile TIM hanno diffuso una nota ieri con cui è stata annunciata la produzione delle prime carte GSM pensate per trasformare in messaggio vocale il testo di un SMS, senza costi aggiuntivi e utilizzando il numero dedicato 49600.

Il sistema attivato da TIM, legato ad un progetto chiamato "Vivere senza barriere", consente naturalmente anche l'invio di SMS in forma vocale.

Il tutto è denominato "SMS VOCALI TIM" e l'utilizzo del sistema non impone costi aggiuntivi per gli utilizzatori. Le carte, che TIM ha prodotto appositamente per l'ANPVI dopo aver registrato l'apprezzamento della stessa iniziativa con l'Unione Italiana Ciechi (UIC), saranno dotate di uno speciale applicativo presente nel microchip.
Il funzionamento è semplice. Ogni volta che si riceve un messaggio da qualsiasi gestore mobile, la carta speciale opera una traduzione dal testo alla voce ("text-to-speech"). Una chiamata segnalerà la presenza di un nuovo messaggio e per ascoltarlo basterà comporre il 49600.

Per l'invio dei messaggi è sufficiente comporre il numero 49600 e seguire le istruzioni della guida. Si puo' registrare un messaggio vocale di 15 secondi al massimo e si possono inviare fino a 5 messaggi con una sola chiamata. Il servizio mantiene comunque la possibilità di inviare SMS scritti.

Le carte sono fornite da ANPVI e possono essere attivate chiamando il 119.
2 Commenti alla Notizia TIM, SMS per i non vedenti
Ordina