Yahoo! Instant Search basterà?

Il popolare motore di ricerca risponde alle funzioni di ricerca istantanea dei competitori e lancia la versione beta di un nuovo servizio che promette di semplificare la vita agli utenti. O almeno ci prova

Sunnyvale (USA) - Lo slogan coniato da Yahoo! per il debutto della beta di Instant Search, strumento di ricerca istantanea aggiornato in tempo reale, è una esplicita sfida all'opzione "Feeling lucky?" ("Mi sento fortunato") di Google: "Perché sentirsi fortunati quando si può essere esatti al primo colpo?". La multinazionale californiana, al centro di roventi polemiche sulla scena internazionale, punta alla semplificazione totale delle ricerche sul web.

"Per molte persone, la ricerca online è un processo laborioso che implica molti passaggi", sostengono i portavoce di Yahoo!. La promessa è che il nuovo strumento possa offrire risposte immediate ed aggiornate alle domande degli utenti. Instant Search unisce le funzioni di Shortcut con un sistema che autosuggerisce e visualizza i risultati di ricerca attraverso una finestra pop-up dinamica.

Finora il motore è accessibile solo in versione sperimentale ma, in futuro, i responsabili del progetto sperano di riuscire ad implementare tutte le funzionalità offerte dalla tecnica di sviluppo AJAX, pensata per creare applicazioni interattive basate su HTML, XML e JavaScript. "Non è come una tecnica telepatica", sostengono, ma Instant Search potrà al più presto "fornire informazioni dettagliate ed aggiornate" mano a mano che gli utenti "concateneranno più parole".
Così, per esempio, sarà possibile individuare e seguire gli ultimi aggiornamenti di un evento senza dover aprire ulteriori pagine web: l'andamento di un titolo azionario, le previsioni del meteo e gli ultimi fatti di cronaca. Con questa mossa Yahoo! spera di snellire l'enorme traffico dati sviluppato dal gigantesco motore di ricerca, strizzando l'occhio agli utenti più svogliati.

I risultati pubblicati in tempo reale vengono elaborati in base alla rilevanza ed alla popolarità del collegamento all'interno dell'enorme database di Yahoo!.

Tommaso Lombardi
TAG: mercato
6 Commenti alla Notizia Yahoo! Instant Search basterà?
Ordina