Fiat spera nei gioiellini tecnologici

Supporto USB in plancia, interfacce vocali, connessioni satellitari e bluetooth: il pentolone della società automobilistica ribolle di novità con cui spera di garantirsi un futuro. Punto Informatico presenta qualche ingrediente di quella ricetta

Torino - Le indiscrezioni sulle nuove tecnologie integrate nelle automobili Fiat ormai si sprecano. Non vi sono conferme ufficiali ma da quanto ha potuto rilevare Punto Informatico, per il 2006 si prepara un anno bollente oltreché decisivo per gli incerti destini della casa torinese. La prima novità arriverà nel 2006 e sarà il supporto USB su tutta la linea Fiat, in primis, evidentemente, l'iper-pubblicizzata "Grande Punto".

Grazie a questo accessorio optional, integrato nella consolle centrale, sarà possibile scaricare file MP3 tramite penna-USB o collegare un player MP3 portatile e via dicendo. In questo modo lo stereo dell'auto costituirà un'estensione e un ospite per le collezioni musicali degli utenti, rendendo probabilmente obsoleto il "vecchio" lettore CD. I comandi saranno duplicati: quindi presenti sia sulla consolle che sul volante. Voci non confermate parlano anche di una futura interazione vocale con tutte le funzioni di riproduzione.

Altre indicazioni arrivano in merito ad un optional già disponibile a listino ma poco pubblicizzato anche sul sito ufficiale della Grande Punto. Si tratta del Vivavoce Bluetooth destinato ad essere lanciato in grande stile con la Alfa Romeo 159 attesa in autunno, un dispositivo che consentirà a chi dispone di un normale cellulare con supporto Bluetooth di effettuare chiamate con comandi vocali. In pratica la centralina "Voce" della consolle permetterà lo scaricamento wireless di tutte le informazioni contenute nella rubrica. Il computer centrale autonomamente, e grazie ad un microfono, sarà in grado di riconoscere la voce dell'utente - senza alcuna fase di programmazione vocale - e attivare una correlazione con il contatto presente nella rubrica. Pronunciando un qualsiasi nome memorizzato verrà attivata istantaneamente la comunicazione mobile.
L'ultimo oggetto del mistero di cui si chiacchiera, ma anche qui mancano conferme ufficiali, è il nuovo sistema satellitare ad interfaccia vocale. Il vecchio Connect ha aperto la strada ai servizi GPS di nuova generazione, ma con questa novità il settore potrebbe compiere un ulteriore balzo tecnologico. Si parla di un grosso partner tecnologico per Fiat in questo ambito, un nome talmente grosso da moltiplicare le chance di successo.

L'utente che vorrà disporre del servizio dovrà pagare un abbonamento annuale e, ovviamente, acquistare l'optional Fiat. L'hardware integrato nella consolle centrale disporrà così di un sistema di navigazione satellitare, il supporto GPRS, il supporto Bluetooh, due slot per SIM mobile, una porta esterna USB, un display a cristalli liquidi e i tasti funzione.

Prima di iniziare un qualsiasi viaggio si dovrà effettuare una chiamata - tramite comandi vocali - al call center del servizio. In questo caso verrà attivata una delle due SIM disponibili, perché l'altra viene utilizzata solo per le chiamate di emergenza. Comunicati il luogo di partenza e la destinazione verranno scaricati tramite network GPRS tutti i dati per la navigazione, che poi saranno disponibili a display. Durante il viaggio, infatti, verranno visualizzati i pittogrammi con i classici simboli che indicano rotonde o direzioni da seguire. Allo stesso tempo una voce computerizzata guiderà l'utente lungo l'intero percorso. Nel caso si dovesse sbagliare strada, il sistema GPS permetterà di riprendere il percorso programmato.

A questo punto però avanzerebbe una porta USB. Che farne? Beh, si possono scaricare gli MP3, ma anche, volendo, i pacchetti dati che servono per la navigazione. I più smanettoni invece di "perdere tempo" con il call center potranno scaricare direttamente dal sito web ufficiale del servizio i percorsi desiderati. Una volta trasferiti su una penna USB, basterà effettuare la connessione alla consolle centrale ed ecco pronta una nuova destinazione.

Le novità tecnologiche potranno rilanciare Fiat anche all'estero? Lo spera il marchio torinese che punta su interfacce vocali già predisposte in multi-lingua: con un semplice intervento tecnico presso la rete vendita autorizzata è possibile cambiare l'idioma...

Dario d'Elia
TAG: ricerca
155 Commenti alla Notizia Fiat spera nei gioiellini tecnologici
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)