BenQ masterizza con Solid Burn

La casa taiwanese ha presentato un modello di masterizzatore DVD che implementa la sua nuova tecnologia di scrittura Solid Burn, capace, tra le altre cose, di spingere le velocità di scrittura dei supporti DVD a doppio layer a 8x

Milano - Il DW1640 è il primo modello di masterizzatore DVD di BenQ ad integrare la nuova tecnologia proprietaria Solid Burn, descritta dalla società taiwanese come una tecnica di scrittura capace di scrivere in modo ottimale qualsiasi tipo e marca di supporti vergini.

Secondo quanto spiegato da BenQ, la tecnologia Solid Burn risolve il problema della compatibilità dei dischi e della qualità della masterizzazione.

"Molti costruttori - ha affermato l'azienda - costringono gli utenti ad aggiornamenti continui per avere la compatibilità dei nuovi dischi. La tecnologia Solid Burn di BenQ, invece, usa un ricercato algoritmo di scrittura con autoapprendimento che elimina la necessità di ricorrere a frequenti adeguamenti".
Grazie all'impiego di Solid Burn, BenQ è stata in grado, nel suo nuovo masterizzatore, di spingere le velocità di scrittura dei DVD a doppio layer a 8x per i DVD+R DL ed a 6x per i DVD-R DL. Le velocità di scrittura dei DVD+RW e DVD-RW sono invece rispettivamente di 8x e 6x.

Una recensione del prodotto con le relative specifiche tecniche si trova qui.
TAG: storage