Intel: nessun update per Pentium Extreme Edition

Il colosso californiano ha deciso che i processori Extreme Edition non avranno nessun core update, previsto per gli altri modelli. In arrivo inoltre una nuova numerazione

Santa Clara (California) - I Celeron D avranno il meritato update a partire dal prossimo 2 Dicembre. I processori Dual Core Pentium D 820 e 840 passeranno allo step denominato B-0 dal 21 Ottobre, mentre per il Pentium D 820 ci sarà da aspettare fino al 3 Marzo 2006.

A quanto pare la resa nella produzione dei Pentium Extreme Edition è stata superiore alle aspettative, per cui probabilmente Intel non riuscirà a smaltire i chip in eccesso tanto in fretta da poter introdurre lo step successivo. L'ipotesi sembra fondata, in quanto gli Extreme Edition sono i processori di fascia più alta e all'uscita di un nuovo Extreme Edition non avviene un calo di prezzo bensì il nuovo processore subentra al vecchio, destinato ad uscire in poco tempo dal mercato.

L'update del core integra alcune migliorie, tra cui una maggiore conformità alle direttive RoHS e l'integrazione delle istruzioni di copia a 64 bit LAHF e SAHF. Queste due istruzioni non erano state incluse inizialmente nel set EM64T, riducendo così la compatibilità con il set AMD64.
L'altra notizia riguarda la numerazione dei processori Intel. Da quanto riporta The Enquirer la vecchia numerazione, per molti confusionaria e non appropriata, verrà presto abbandonata.

La nuova numerazione utilizzerà lettere e numeri, e le lettere differenzieranno chiaramente i processori in base al voltaggio (T per i processori desktop, L per i processori a basso voltaggio e U per quelli a voltaggio ultra-basso).

La situazione non è altrettanto chiara per i numeri presenti nella sigla, e i giornalisti di The Enquirer non hanno mancato di farlo notare ai PR di Intel...

G.F.