Bucato il nuovo firmware PSP

Far girare programmi autoprodotti su PSP? Un anonimo programmatore ha individuato e sfruttato con successo una falla critica nel firmware 2.0

Roma - Trasformare la PSP in un dispositivo multimediale dotato di SO e connettività Wi-Fi? Sarebbe possibile, se non ci fosse l'ostica politica aziendale di Sony che mette i bastoni tra le ruote: la console, approdata sugli scaffali europei all'inizio di settembre, è infatti blindata. Ma la situazione è definitivamente destinata a cambiare: l'ultimo aggiornamento al firmware di PSP soffre di una pericolosa falla.

Un anonimo programmatore, appartenente al vasto seguito di "smanettoni" che lavorano per sbloccare la potente console, ha individuato un metodo per realizzare il sogno proibito di appassionati e pirati. Sfruttando il "trucco" del buffer overflow, incubo di qualsiasi esperto di sicurezza informatica, l'ignoto programmatore è riuscito a prendere i comandi della PSP: come egli stesso annuncia sulle pagine di un noto sito specialistico, si tratta di una "porta aperta per lanciare applicazioni autoprodotte".

In pratica basta utilizzare un'immagine.tif modificata ad hoc ed impostarla come sfondo dell'interfaccia integrata di PSP. L'exploit è adesso destinato a far fiorire un folto interesse. "Non è una cosa destinata ai pirati", sostiene l'autore, "perché non l'abbiamo fatto per rubare qualcosa alla Sony": "non si tratta di uno strumento per favorire la pirateria, ma è un regalo: usatelo per far girare le centinaia di favolosi programmi scritti per questa piattaforma", conclude speranzoso.
Il clamoroso bug nel firmware 2.0 vanifica le pretese di Sony, immobile di fronte alle richieste degli utenti: nonostante le polemiche della comunità di programmatori per PSP, in crescita costante, l'azienda nipponica è convinta che l'"apertura" del gioiellino portatile conduca ad una rovinosa proliferazione della pirateria. Sony è già stata costretta ad aggiornare velocissimamente i firmware precedenti, considerati "meno sicuri" e facilmente utilizzabili per eseguire piccoli applicativi e persino giochi copiati.

La prospettiva più allettante e stimolante è che PSP segua le orme di Xbox: la console di casa Microsoft, nata per essere unicamente una macchina da gioco, è adesso facilmente convertibile in macchina Linux capace di molteplici funzioni. Anche in quel caso, la rivoluzione nacque per un minuscolo exploit.

Sony correrà immediatamente ai ripari con un ennesimo aggiornamento di firmware? È molto probabile, nonostante la multinazionale dell'elettronica non abbia ancora elaborato una strategia contro il nuovo e già pericolosissimo bug: gli aficionados della console sono già al lavoro per spremere al massimo le potenzialità di PSP.

Tommaso Lombardi
TAG: ps2
110 Commenti alla Notizia Bucato il nuovo firmware PSP
Ordina
  • vogliamo mame sulla play
    vogliamo mame sulla play
    bucatela di più
    bucatela di più
    non+autenticato
  • è un po forviante..o meglio..PI avete scritto na minchiata..al massimo è un piccolo passo ma proprio piccolo verso il "buco"..
    non+autenticato
  • Secondo me, essendo piu' potente di tanti altri palmari, ci guadagnerebbero a lasciare aperta una possibilita' di utilizzare altro software.
    Spendere 250€ per giocare a pacman (nulla di male, per carita') e' riduttivo.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Secondo me, essendo piu' potente di tanti altri
    > palmari, ci guadagnerebbero a lasciare aperta una
    > possibilita' di utilizzare altro software.
    > Spendere 250€ per giocare a pacman (nulla
    > di male, per carita') e' riduttivo.

    io la uso come lettore DVD portatile e tanto altro.
    non+autenticato
  • Magari ci si potesse veramente collegare un lettore DVD da viaggio invece che convertirsi i file sulla memory
    non+autenticato
  • La nuova Fiat Punto DRM ha una caratteristica che e' passata sotto silenzio.
    Pretende non solo i ricambi originali Fiat, ma anche unicamente benzina e lubrificanti Agip, che un chip nei serbatoi riconosce grazie alla presenza di una particolare molecola presente all' 1%.

    Qualunque altro tipo di benzina o olio lubrificante portera' ad un rapido calo di prestazioni, per non dire danneggiamenti del motore.

    A chi piacerebbe uno scenario come questo?
    Eppure non e' fantascenza: lasciamo pure che l'elettronica entri nelle nostre vite, e questo sara' il risultato.

    Gia' ci hanno provato coi telefonini, che sono vincolati ad un solo gestore...

    Eppure la differenza con tante cose gia' in essere non e' mica tanta:

    CD vincolati ad un certo lettore, cartucce vincolate ad una certa stampante...

    Tutto cio' che ha una componente elettronica e' potenzialmente vincolabile ad una sua parte di consumo. E laddove questo e' possibile l'hanno sempre fatto.
    E la ricerca delle multinazionali si muove proprio in questa direzione: vincolare i contenuti consumabili ai contenitori elettronici.
    non+autenticato
  • hai ragione, il fatto è che la gente, specie i giovani, crede che i diritti e le libertà di cui godono siano un dono divino e non che siano stati conquistati dai loro padri e dali loro nonni ecc.. e che quindi vadano difese...mai come adesso ritorna di moda lo slogan per tenere buona la gente "panem et circenses" ..tutto il resto è noia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > La nuova Fiat Punto DRM ha una caratteristica che
    > e' passata sotto silenzio.
    [...]
    > E la ricerca delle multinazionali si muove
    > proprio in questa direzione: vincolare i
    > contenuti consumabili ai contenitori elettronici.



    IL luddismo non ci portera' da nessuna parte.
    Non puoi impedire all'elettronica di entrare, ma puoi scegliere da dove farla entrare.
    Normalmente, chi produce dispositivi elettronici e non vorrebbe fartela entrare su per il... )'(

    Se pero' prima di impelagarti con cazzilli elettronici di qualsiasi tipo, studi e ti documenti in materia, quasi sempre riesci ad evitare le incubate (B come LivornO) e a padroneggiare le nuove tecnologie, traendone effettivamente dei benefici.

    IL punto e': quanta gente e' disposta a sbattersi per capire bene quello che sta facendo?

    >GT<



    PS: tutti i distributori della tua zona si riforniscono dalla STESSA RAFFINERIA dove prelevano lo stesso identico prodotto. Quindi sta tranquillo: se hai la nuova punto puoi continuare ad usare la benzina che preferisci.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 26/09/2005 15.05.03
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)