Nuovi Xeon sulla strada del dual-core

In attesa di lanciare la prima generazione di Xeon dual-core, e battagliare così in modo più diretto con i nuovi Opteron, intel ha introdotto quattro nuovi modelli a core singolo, tra cui due versioni a basso consumo per rack e server

Santa Clara (USA) - A poche ore di distanza dal lancio, da parte di AMD, di nuovi modelli di Opteron dual-core, Intel ha annunciato il rilascio di quattro nuovi processori Xeon a core singolo, tra cui due versioni a basso voltaggio.

I due modelli low voltage sono rappresentati dallo Xeon LV a 3 GHz, caratterizzato da un consumo massimo di 55 watt, e dallo Xeon MV a 3,2 GHz, il cui consumo di picco è invece di 90 watt. Si consideri che uno Xeon con voltaggio standard può arrivare a consumare oltre 110 watt. Entrambi i processori sono indirizzati ai server rack e blade, sistemi in cui lo spazio è limitato e l'efficienza energetica è una priorità.

I due modelli con voltaggio standard sono il modello top di gamma a 3,8 GHz e il modello entry-level a 2,8 GHz, entrambi dotati di 2 MB di cache L2.
Intel XeonIntel ha confermato che nelle prossime settimane introdurrà i primi Xeon dual-core, nome in codice Paxville, con supporto a due o più processori. Dell sarà il primo produttore di sistemi x86 a commercializzare, durante la prima metà di ottobre, server e workstation multi-core basati su Paxville: tra questi vi saranno modelli a uno o due processori, rack 1U, 2U e 5U, e blade. Entro la fine dell'anno il colosso conta di rilasciare anche un server a quattro socket capace di ospitare un equivalente numero di processori dual-core. Dell afferma che i nuovi sistemi sono in grado di fornire fino al 53% in più di performance rispetto agli attuali modelli single-core.

All'inizio del 2006 Intel spingerà sul mercato una nuova piattaforma server, nota come Bensley, che comprenderà uno Xeon dual-core di nuova generazione, Dempsey, e un chipset ottimizzato per le architetture dual-core, Blackford. Di Bensley esisterà anche una versione per workstation chiamata con il nome in codice di Glidewell.

La roadmap di Intel per il 2006 prevede poi un chip dual-core a basso consumo chiamato Sossaman e, verso la fine dell'anno, una piattaforma, Woodcrest, progettata per i futuri chip a 65 nanometri. Il big di Santa Clara afferma che Woodcrest rappresenterà un'ulteriore, importante salto in avanti nella riduzione dei consumi.
1 Commenti alla Notizia Nuovi Xeon sulla strada del dual-core
Ordina