Trovati i pirati di Star Wars

Le autorità statunitensi hanno identificato 8 persone, accusate di aver diffuso in anteprima l'ultimo episodio della saga di George Lucas. Uno di loro lavorava in uno studio per la post-produzione audiovisiva

Los Angeles (USA) - Gli investigatori federali degli Stati Uniti sono riusciti a rintracciare otto cittadini californiani, accusati di aver diffuso copie pirata di "Star Wars III - la vendetta dei Sith". Le indagini si sono svolte con estrema velocità, sollecitate dall'ira delle aziende di Hollywood: la pellicola, prima ancora della sua uscita nelle sale cinematografiche, era stata diffusa in anteprima utilizzando il celebre BitTorrent.

L'FBI è riuscita a ricostruire con dovizia di particolari le cause della prima "anteprima pirata" nella storia del cinema americano: la prima copia illegale del kolossal fantascientifico, secondo la pubblica accusa, è stata trafugata da uno studio per la post-produzione. Al primo posto della lista degli otto accusati, che rischiano tutti il carcere, c'è infatti un giovane operatore audiovisivo.

Il fuochista dello scandalo sarebbe infatti Albert Valente, un ingranaggio del sistema Hollywood, accusato di aver dato il via ad una reazione pirata a catena. Il resto della storia è prevedibile e scontato: Valente, reo confesso, copia in gran segreto il master del film e lo presta ad un'amica. Un errore fatale: da Los Angeles al resto del mondo il passo è stato brevissimo. Tra legami intrecci di parentela e conoscenze, l'attesissima opera di George Lucas è approdata nella più grande rete telematica.
"E' un crimine grave", ricorda un pubblico ministero californiano, Kevin Ryan: "Gli Stati Uniti sono pronti ad utilizzare qualsiasi strumento per catturare ovunque i pirati". Gli imputati dovranno adesso rispondere di un'accusa particolarmente pesante, che la legislazione USA punisce severamente: violazione del copyright. Marc Hoaglin, incriminato per aver messo online la pellicola, rischia fino a tre anni di reclusione in un penitenziario federale.

La vicenda ha comunque messo in luce le dinamiche della pirateria internazionale. Spesso i temutissimi pirati si nascondono, del tutto insospettabili, proprio all'interno dei circuiti produttivi e distributivi legali. Secondo MPAA, l'associazione dei produttori cinematografici americani, molti film raggiungono Internet in contemporanea alla loro uscita ufficiale per colpa di proiezionisti di sala e spettatori. Al più presto, promettono gli esperti di MPAA, i cinematografi impiegheranno sistemi elettromagnetici per mettere fuori uso telecamere e registratori, strumenti del mestiere per qualsiasi bootlegger.

Tommaso Lombardi
43 Commenti alla Notizia Trovati i pirati di Star Wars
Ordina
  • Al più presto, promettono gli esperti di MPAA, i cinematografi impiegheranno sistemi elettromagnetici per mettere fuori uso telecamere e registratori, strumenti del mestiere per qualsiasi bootlegger.

    ..magari disintegrarli addirittura con un siluro fotonico no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Al più presto, promettono gli esperti di MPAA, i
    > cinematografi impiegheranno sistemi
    > elettromagnetici per mettere fuori uso telecamere
    > e registratori

    Azz pensa a quei poveracci che portano un peace maker! Mi viene male al pensiero....
    Ivan
    Ivi
    102

  • - Scritto da: Ivi
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Al più presto, promettono gli esperti di MPAA, i
    > > cinematografi impiegheranno sistemi
    > > elettromagnetici per mettere fuori uso
    > telecamere
    > > e registratori
    >
    > Azz pensa a quei poveracci che portano un peace
    > maker! Mi viene male al pensiero....
    > Ivan

    Effettivamente non ci avevo pensato...inquietante!
    Dubito possano escludere a priori alcuni dispositivi dalle onde elettromagnetiche.
    non+autenticato
  • bella li -.-
    non+autenticato
  • >Al più presto, promettono gli esperti di MPAA, i >cinematografi impiegheranno sistemi elettromagnetici >per mettere fuori uso telecamere e registratori, >strumenti del mestiere per qualsiasi bootlegger.

    Sono completamente pazzi.
    In pratica vogliono usare armi elettromagnetiche
    in una sala piena di pubblico.
    Al primo poveretto che schiattera' perche' gli hanno fuso il pacemaker faranno precipitosamente marcia indietro cercando di insabbiare il tutto, spero solo che i parenti gli facciano una causa coi fiocchi e mega-risarcimento.

    Ma a parte questo, sono completamente fuori di testa.
    Definiscono la copia (non puo' essere definito furto)
    un reato grave magari sufficiente a giustificare rappresaglie internazionali.

    Questa gente ha bisogno urgente di darsi una calmata. La mia rappresaglia e' molto semplice:
    gia' non compro piu' CD e DVD, adesso smettero' anche di andare al cinema.

    Complimenti a lor signori!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > >Al più presto, promettono gli esperti di MPAA, i
    > >cinematografi impiegheranno sistemi
    > elettromagnetici >per mettere fuori uso
    > telecamere e registratori, >strumenti del
    > mestiere per qualsiasi bootlegger.
    >
    > Sono completamente pazzi.
    > In pratica vogliono usare armi elettromagnetiche
    > in una sala piena di pubblico.

    Non è proprio così. Basterà qualche hot spot infrarosso diretto dallo schermo verso il pubblico per oscurare telecamere indiscrete.
    Fai una prova. Prendi il tuo telefonino (se fa le foto digitali, altrimenti prendi la macchina digitale). Poi prendi il telecomando del tuo televisore. Ora metti l'uscita infrarossa del telecomanfo di fronte all'obiettivo del telefonino (o macchina digitale) e tremi un plsante qualunque del telecomando (coem se dovessi accendere la tv). Noti niente sullo schermo del cellulare?

    Nicola Ottomano
    non+autenticato


  • > plsante qualunque del telecomando (coem se
    > dovessi accendere la tv). Noti niente sullo
    > schermo del cellulare?

    noto che il LED infrarosso emette una debole luce infrarossa, ma la mia telecamera come tutte le telecamere a colori ha un eccellente filtro che blocca (attenua moltissimo) la componente infrarossa della luce.
    Per disturbarla seriamente ci vorrebbe un laser infrarosso almeno di classe IV (provato in laboratorio, personalmente, mi occupo di optoelettronica a livello di ricerca), di conseguenza altamente pericoloso per la vista dello spettatore.

    Non tuttavia dubbi sul fatto che non si facciano questi scrupoli per difendere qualcosa di intangibile.

    non+autenticato

  • > Questa gente ha bisogno urgente di darsi una
    > calmata. La mia rappresaglia e' molto semplice:
    > gia' non compro piu' CD e DVD, adesso smettero'
    > anche di andare al cinema.

    Io spero che i consumatori non siano tutti come me. Se pensano che blindando i Pc riusciranno a vendere la loro porcheria con me si sbagliano di grosso. Io dal P2P più che qualche pornone di pessima qualità non scarico (e se mi venissero a mancare non è che in fondo ci perda chissà che cosa). Musica? Perché rischiare? Film? Idem. Comprare? Poco e niente visto che più di un paio di Cd all'anno non prendo.
    Pensa te se devo rischiare le ire dei pezzi grossi di Hollywood per cosa? Star Wars III? Hahahahahahaha!!!
    Ma ve lo potete tenere (fatevi pure delle proiezioni private)!! Se c'é qualcuno disposto a rischiare la pelle o a spendere soldi per una porcheria del genere fate solo che bene a mazzularlo!! Mi fa incazzare invece che trasformiate il mio Pc in una console per difendere il vostro business di cui non mi frega praticamente un cavolo! E qui bisogna dire grazie anche a chi si vanta in giro di aver "fregato le multinazionali" scaricando musica e film dal P2P.
    non+autenticato
  • sono gli stessi che sono profumatamente pagati da Stato e case di produzione.
    Visto in prima persona (e non è uno scherzo).
    24 agosto "prima" di Madagascar in un luogo di vacanza.
    Fila alla cassa per fare il biglietto.
    Scorgo che il figlio del gestore, bimbetto di 8 anni, intento a guardare lo schermo di un pc portatile.
    "papà mi fai rivedere la scena dei pinguini?"
    Il padre aveva già rippato il film per farlo vedere al figlio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    D'altro canto (anche questo visto) quando è uscito nei negozi Michael Buble e Moby, era già disponibile sulle rete Bittorrent da due mesi!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > sono gli stessi che sono profumatamente pagati da
    > Stato e case di produzione.
    > Visto in prima persona (e non è uno scherzo).
    > 24 agosto "prima" di Madagascar in un luogo di
    > vacanza.
    > Fila alla cassa per fare il biglietto.
    > Scorgo che il figlio del gestore, bimbetto di 8
    > anni, intento a guardare lo schermo di un pc
    > portatile.
    > "papà mi fai rivedere la scena dei pinguini?"
    > Il padre aveva già rippato il film per farlo
    > vedere al figlio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    > D'altro canto (anche questo visto) quando è
    > uscito nei negozi Michael Buble e Moby, era già
    > disponibile sulle rete Bittorrent da due mesi!

    e se fosse stato un trailer......????
    anche se cmq il film c'era già in rete un mese prima dell'uscita italiana...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > sono gli stessi che sono profumatamente pagati
    > da
    > > Stato e case di produzione.
    > > Visto in prima persona (e non è uno scherzo).
    > > 24 agosto "prima" di Madagascar in un luogo di
    > > vacanza.
    > > Fila alla cassa per fare il biglietto.
    > > Scorgo che il figlio del gestore, bimbetto di 8
    > > anni, intento a guardare lo schermo di un pc
    > > portatile.
    > > "papà mi fai rivedere la scena dei pinguini?"
    > > Il padre aveva già rippato il film per farlo
    > > vedere al figlio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    > > D'altro canto (anche questo visto) quando è
    > > uscito nei negozi Michael Buble e Moby, era già
    > > disponibile sulle rete Bittorrent da due mesi!
    >   
    > e se fosse stato un trailer......????
    > anche se cmq il film c'era già in rete un mese
    > prima dell'uscita italiana...

    Su Yahoo potevi visionare un'anteprima di circa un quarto d'ora GRATIS.... poteva anche essere stato registrato da lì!
    non+autenticato
  • .........si sa se dopo gli e l'ha data ?
    non+autenticato
  • Speriamo di si, altrimenti è il "bianco" più costoso della storia.

    Facciamo un appello: se non gliela hai ancora data, fallo prima che vada in galera!!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)