Matrox introduce G550 PCI-Express

Rimasta in produzione sinora, l'ultima scheda della serie G rinasce nel nuovo formato

Linux.com ha avuto modo di recensire il nuovo modello della G550, l'ultimo prodotto da Matrox della serie G. Alcuni anni fa la serie G era famosa per le prestazioni nell'ambito dell'accelerazione 3D, ma non è più questo il caso.

In questi anni infatti, le 550 sono rimaste sul mercato per l'elevata qualità grafica dell'output 2D da esse fornito, dato che i 32 MB di memoria di con cui sono equipaggiate sono più che sufficienti a gestire anche le risoluzioni più alte.

La connessione scelta per questo modello è la PCI Express 1x. La banda fornita basta in quanto non si tratta di una scheda che deve processare delle grandi quantità di dati, essendo dedicata soprattutto al 2D. Inoltre, al momento dell'uscita è l'unica scheda video PCI Express 1x sul mercato.
Matrox è al lavoro con Xi Graphics per sviluppare dei driver 3D Linux, ma questi driver non saranno open source e non aderiranno alla piattaforma DRI, che comprende soltanto le versioni AGP.

G.F.
TAG: 
5 Commenti alla Notizia Matrox introduce G550 PCI-Express
Ordina
  • dal mercato ...
    come 3dfx si sentivano forti (troppo)
    e sono state suonate

    mi aspetto un imminente fallimento con una acquisizione da parte di qualche costruttore di chipset a basso costo

    SiS e' l'ultimo rimasto anche se ha già un video suo sufficente per le applicazioni di ufficio

    Via ha S3


    A bocca aperta
    non+autenticato
  • matrox ha spostato il suo mercato, e produce sistemi di acquisizione ed elaborazione video semi professionale, perchè prima di parlare a vanvera non ti documenti un po'?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > matrox ha spostato il suo mercato, e produce
    > sistemi di acquisizione ed elaborazione video
    > semi professionale, perchè prima di parlare a
    > vanvera non ti documenti un po'?

    matrox ha una qualità video anche sui suoi prodotti più economici che qualsiasi scheda ati o nvidia anche da più di 500 euro si sogna.

    Solo che questa qualità può essere apprezzata solo da chi ha esigenze particolari: chi usa un monitor eizo è differente da chi usa un samsung.

  • - Scritto da: Anonimo
    > matrox ha spostato il suo mercato, e produce
    > sistemi di acquisizione ed elaborazione video
    > semi professionale, perchè prima di parlare a
    > vanvera non ti documenti un po'?

    il semiprofessionale usa il dv su firewire da un pezzo ...
    matrox e' morta ....

    la qualità dell'output analogico (come dice giustamente qualcuno) ...
    non giustifica la spesa ...
    visto che oramai ci stiamo dotando tutti di schermi piatti dvi (con buona pace della resa cromatica)

    te lo dice uno che sa cos'era una truevision vista
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > matrox ha spostato il suo mercato, e produce
    > > sistemi di acquisizione ed elaborazione video
    > > semi professionale, perchè prima di parlare a
    > > vanvera non ti documenti un po'?
    >
    > il semiprofessionale usa il dv su firewire da un
    > pezzo ...
    > matrox e' morta ....
    >

    soprattutto perchè l'ultimo workshop di Matrox a cui ho assistito era una cosa pietosa, facevano vedere un sistema che reggeva metà del carico di un G5/FinalCut (e un fiberchannel dedicato) al doppio del prezzo, ...dopo che 10 (su una buona 60tina) persone si sono alzate e senesonoandate nel bel mezzo della presentazione io ho fatto lo stesso...
    non+autenticato