L'alba del computer magnetico

I ricercatori di tre università britanniche hanno sviluppato quello che definiscono il primo computer basato su chip magnetici. Tali chip si pongono come alternativa, a basso costo e a basso consumo di energia, dei tradizionali transistor

Londra - Gli sforzi congiunti di tre istituti accademici inglesi, Durham University, Imperial College e University of Sheffield, hanno portato allo sviluppo di quello che, secondo gli inventori, è il primo computer al mondo ad utilizzare chip magnetici al posto dei tradizionali circuiti semiconduttori.

Gli scienziati inglesi affermano che la tecnologia alla base del computer magnetico semplificherà la creazione dei futuri computer e ne taglierà il costo. Ma le applicazioni pratiche dei chip magnetici potrebbero estendersi anche a molti altri campi dell'hi-tech.

La ricerca, pubblicata sulla prestigiosa rivista Science, mette a frutto il lavoro svolto dalla Durham University per riuscire da eseguire le semplici operazioni di base di un computer (logic gate) utilizzando microchip magnetici. In questi chip i transistor sono sostituiti da nanocircuiti magnetici in grado di riprodurre le funzioni logiche di un computer convenzionale.
"Questa nuova tecnologia offre un certo numero di vantaggi rispetto ai tradizionali computer. I microchip basati sui transistor generano una rilevante quantità di calore che necessita di essere smaltita attraverso dissipatori e ventole: nei chip magnetici questo non è necessario", ha spiegato Del Atkinson, professore di fisica e ricercatore presso la Durham University: "I microchip magnetici sono anche più semplici ed economici da produrre e meno problematici da smaltire".

Il team inglese di scienziati sta lavorando alacremente nello studio delle proprietà magnetiche degli elettroni, uno dei campi più caldi nella ricerca sulle nanotecnologie.

"L'utilizzo delle proprietà magnetiche degli elettroni potrebbe rivoluzionare l'intero settore dell'elettronica", ha proclamato Bikram Lamba, chairman della società di consulenze tecnologiche Tormacon. Lamba ha anche aggiunto che i computer magnetici potrebbero arrivare sul mercato con largo anticipo rispetto a quelli quantici.
TAG: ricerca
57 Commenti alla Notizia L'alba del computer magnetico
Ordina
  • Lo voglio..

    quanto costa?

    Ne prenoto uno subito..

    non+autenticato
  • se un computer dotato di chips magnetici non sviluppasse tutto quel calore che è necessario dissipare usando i computers a transistors allora suppongo che i suddetti sistemi permetterebbero anche un evidente risparmio energetico un altro vantaggio del quale tenere conto perchè ad esempio con questa tecnologia le batterie dei PC portatili durerebbero molto di più
    non+autenticato
  • se no basta una semplice calamita appoggiata sullo chassis e sai che schermata blu, per non parlare di temporali, cellulari che squillano ecc. ecc.
    non+autenticato
  • Pensi forse che e' stato in grado di progettare una cosa del genere abbia trascurato un simile particolare?
    Non credo si tratti di sprovvedutiOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > se no basta una semplice calamita appoggiata
    > sullo chassis e sai che schermata blu, per non
    > parlare di temporali, cellulari che squillano
    > ecc. ecc.

    Sinceramente non sono a conoscenza di nessun materiale in grado di schermare un campo magnetico, ma probabilmente è un'ignoranza mia... qualcuno ne sa qualcosa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Wakko Warner
    > Sinceramente non sono a conoscenza di nessun
    > materiale in grado di schermare un campo
    > magnetico, ma probabilmente è un'ignoranza mia...
    > qualcuno ne sa qualcosa?
    Mah... Forse una lastrina di ferro?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Mah... Forse una lastrina di ferro?Con la lingua fuori

    Da quando in qua il ferro scherma i campi magnetici?
    non+autenticato
  • Teoria della gabbia di faraday:

    se sei in macchina e un fulmine colpisce la tua macchina, tu non ti fai proprio niente: le cariche di energia restano sulla superficie esterna della gabbia di metallo in cui sei imprigionato.

    Se però apri la portiera mentre il fulmine ti prende, beh, auguri A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Teoria della gabbia di faraday:

    Scusa ma questo vale per i campi elettrici... non c'entra un tubo con i campi magnetici...

    Stai pur certo che se passi con l'auto sotto un magnete da sfasciacarrozze acceso il tuo orologio si "attacca" al soffitto come fosse incollato con il Bostick
    non+autenticato
  • L'unica cosa che può schermare un campo magnetico è un materiale diamagnetico, come certi superconduttori.
    Un materiale diamagnetico è un materiale all'interno del quale le linne del campo magnetico sono meno intense che all'esterno, in un diamagnetico perfetto le linee del campo non entrano..gli passano attorno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Wakko Warner
    >
    > Da quando in qua il ferro scherma i campi
    > magnetici?

    Ah no? mio caro secchione saputello? allora mi spieghi perché Superman non vedeva attraverso il piombo?
    non+autenticato
  • www.nve.com (mi pare, ora nn posso controllare.
    Usando 'sto cosino mi hanno parlato del mumetal, che scherma se usato tipo gabbia di faraday.

    Ma quanto NON detto in questo articoo nn è tanto su un computer magnetico, ma che utilizzano invece di una coppia di transistor per creare la porta logica un sistema differente. Insomma non un flusso di elettroni (che genera calore) ma qualcosa riguardante lo spin dell'elettrone.

    In effetti non è molto ben scritto, nn si capisce nulla oltre al titolo!

    Ma non preoccuparti: robe simili le vedremo tra non meno di 5 anni "sul mercato", più ragionevolmente 10. Per non parlare di quante cose simili leggi che poi vanno in una bolla di sapone ... bolla di new economy!

  • - Scritto da: The Raptus
    > www.nve.com (mi pare, ora nn posso controllare.
    > Usando 'sto cosino mi hanno parlato del mumetal,
    > che scherma se usato tipo gabbia di faraday.
    >
    > Ma quanto NON detto in questo articoo nn è tanto
    > su un computer magnetico, ma che utilizzano
    > invece di una coppia di transistor per creare la
    > porta logica un sistema differente. Insomma non
    > un flusso di elettroni (che genera calore) ma
    > qualcosa riguardante lo spin dell'elettrone.
    >
    > In effetti non è molto ben scritto, nn si capisce
    > nulla oltre al titolo!
    >
    > Ma non preoccuparti: robe simili le vedremo tra
    > non meno di 5 anni "sul mercato", più
    > ragionevolmente 10. Per non parlare di quante
    > cose simili leggi che poi vanno in una bolla di
    > sapone ... bolla di new economy!

    In effetti ci sono ben pochi metodi per schermare un campo magnetico, e tutti costosissimi e di difficile implementazione.
    Resta di fatto che, in teoria, non servirebbe cmq farlo (schermare). Provate ad avvicinare un magnete o un cellulare in trasmissione alla vostra mother board, ne vedrete delle belle.

    Più che altro, con questa nuova tecnologia, si andrebbe a sfruttare più un campo di forza (magnetismo), che un flusso di elettroni. Meno calore sviluppato, maggior velocità (il campo magnetico, da un punto di vista di velocità, è veloce più della luce).
    non+autenticato
  • Se ho ben capito, hanno miniaturizzato i relè, al punto da poterli utilizzare al posto dei transistor?

    Ho capito bene?

    Grazie.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se ho ben capito, hanno miniaturizzato i relè, al
    > punto da poterli utilizzare al posto dei
    > transistor?
    >
    > Ho capito bene?

    Grosso modo...
    Sarà da vedere come schermarli dai campi magnetici. Ma io un'idea l'avrei...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Se ho ben capito, hanno miniaturizzato i relè,
    > al
    > > punto da poterli utilizzare al posto dei
    > > transistor?
    > >
    > > Ho capito bene?
    >
    > Grosso modo...
    > Sarà da vedere come schermarli dai campi
    > magnetici. Ma io un'idea l'avrei...

    Perché doverli per forza schermare? (che poi, come? con i super conduttori che costano un'esagerazione?)
    Siamo pur sempre immersi in campi magnetici, prima di tutto quello terrestre.

    L'importante è riuscire a generare un piccolo campo, giusto all'interno del solo chip.
    non+autenticato
  • Utilizzerebbe le proprietà magnetiche degli elettroni, in pratica un elettrone immerso in un campo magnetico assorbe energia solo ad una determinata frequenza, proprio come il concetto di base della risonanza magnetica tradizionale. Se le potenze in gioco sono piccole, come credo, un campo interno ad un solenoide potrebbe essere sufficiente, magari usando tanti piccoli solenoidi per generare un campo sufficientemente intenso ma soprattutto omogeneo. Il campo magnetico "in eccesso" lo si può schermare generandone un altro in modo tale che gli effetti globalmente si annullino, per inciso è la tecnologia usata attualmente negli apparecchi di risonanza magnetica. Rimane comunque il fatto che una qualunque apparecchiatura elettronica subisce interferenze da campi magnetici esterni (Lorenz docetOcchiolino)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se ho ben capito, hanno miniaturizzato i relè, al
    > punto da poterli utilizzare al posto dei
    > transistor?
    >
    > Ho capito bene?
    >
    > Grazie.

    Credo di no. Dalla descrizione mi sembra di capire che stanno giocando con le proprietà elementari degli elettroni (lo spin è la direzione di rotazione sul suo asse dell'elettrone, per ogni orbitale possono esserci solo un elettrone per ognuno dei due spin possibili http://en.wikipedia.org/wiki/Spin_(physics)).
    Senza una descrizione un po' più tecnica non posso dire di più. Comunque è una direzione di ricerca molto battuta ultimamente. Prova a cercare spin, spintronics, spin wave con google per averne un idea.
    Un link iniziale a caso:
    http://www.zpenergy.com/modules.php?name=News&file...
    ma se cerchi roba seria limita i siti a quelli di fisica.
    non+autenticato
  • You spin me right round, baby
    right round like a record, baby
    Right round round round
    You spin me right round, baby
    Right round like a record, baby
    Right round round round
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > You spin me right round, baby
    > right round like a record, baby
    > Right round round round
    > You spin me right round, baby
    > Right round like a record, baby
    > Right round round round

    ganzissimo! Ficoso .