Celeron sale sul serverino IBM

Big Blue lancia nella fascia più bassa del mercato dei server un nuovo modello basato sulle CPU mainstream di Intel, come Celeron e Pentium D, con un prezzo base appena inferiore ai 600 dollari. Aggiornati anche altri due modelli low-end

Armonk (USA) - Nella gara a chi fa il server più compatto, economico e semplice da gestire, IBM parteciperà con un nuovo sistema x86 espressamente pensato per aziende con un massimo di 50 dipendenti.

Chiamato x100, il nuovo server si basa sull'architettura a basso costo Express di Big Blue e può essere acquistato con un processore Pentium 4, Pentium D (dual-core) e persino Celeron, un chip che non è frequente vedere all'interno di un server.

L'adozione dei processori mainstream di Intel ha permesso ad IBM di contenere al massimo il prezzo dei suoi nuovi server e di competere con le offerte low-end di rivali come Dell e HP.
L'x100, che include 4 slot di I/O e 5 compartimenti per i drive, può far girare Windows Server 2003 o le distribuzioni Linux enterprise di Red Hat e Novell.

Il prezzo del nuovo sistema parte dai 599 dollari del modello con Celeron a 2,53 GHz e arriva ai 1.099 dollari della versione con P4 a 3,4 GHz.

IBM ha anche aggiornato il server x206 e il suo parente stretto, l'x306, montabile a rack. I modelli "m" includono un controller integrato per la gestione del sistema, un alimentatore ridondante e sostituibile a caldo e, nel caso del modello x206m, un quarto hard disk per creare configurazioni RAID. L'x306m supporta ora l'interfaccia di interconnessione Serial Attached SCSI (SAS).

Mentre l'x206 ha un prezzo base di 679 dollari, il prezzo dell'x306m parte da 1.099 dollari.
TAG: server
2 Commenti alla Notizia Celeron sale sul serverino IBM
Ordina