Google wifizza gratis San Francisco

BigG non perde tempo e mostra i muscoli: propone alla città di avvolgere l'intera area con una cappa di banda larga che intende offrire a tutti gratuitamente. Come resistere?

San Francisco (USA) - Google va alla conquista dell'etere e tenta di assicurarsi il mercato della connettività senza fili, partendo dalla popolosa area metropolitana di San Francisco. "Vogliamo fornire accesso gratuito ad alta velocità a tutti gli abitanti di San Francisco", si legge in un comunicato ufficiale. La notizia conferma i recenti sviluppi di Google nell'ambito delle tecnologie per la connettività.

"Portare Internet a tutta la comunità metropolitana ci permetterà di sperimentare nuovi sistemi di comunicazione", dichiara Nate Tyler, portavoce dell'azienda di Mountain View. La creazione di un ISP basato su infrastruttura WiFi, destinato a coprire un grandissimo bacino di utenti, costituisce innanzitutto un ottimo punto di partenza per sviluppare i servizi di ricerca geolocalizzata offerti dal celebre search engine.

"E' un'opportunità per far diventare San Francisco il nostro banco di prova", conferma Tyler: "Sperimenteremo applicazioni e servizi che permettono agli utenti di trovare ciò che vogliono, a portata di mano". Le mire di Google si fermano a San Francisco, almeno per il momento: l'azienda ha fatto sapere di non voler diventare un ISP nazionale, ma di puntare tutte le risorse sulle "comunità" cittadine.
Le specifiche tecniche del servizio WiFi marchiato Google non sono state ancora divulgate, ma indiscrezioni parlano di velocità fino a 300kilobit al secondo a costo zero. Naturalmente il motore di ricerca si garantirà ottimi guadagni attraverso la pubblicità contestuale. La connessione con i punti d'accesso senza fili sarà probabilmente criptata, in modo da garantire un buon margine di sicurezza per qualsiasi sfaccettatura del commercio elettronico.

Tyler è chiaro: "Il nostro servizio senza fili è un beneficio per tutti i nostri utenti, ma soprattutto per i nostri partner". Infatti gli inserzionisti potranno contare sulla precisione chirurgica delle campagne pubblicitarie condotte attraverso gli strumenti di Google: non solo contestualità semantica, ma addirittura contestualità spaziale. Ad esempio, un utente connesso da un quartiere centrale potrebbe immediatamente trovare, con pochi colpi di tastiera, la lista di tutti i migliori ristoranti circostanti.

Più connettività equivale a più pubblicità, due elementi fondamentali per la mission della multinazionale delle ricerche online: riorganizzare l'informazione su scala globale. Il colosso conta su una disponibilità liquida di circa 7 miliardi di dollari, pronti per essere investiti in progetti sempre più innovativi e "vicini" alla gente. Una vicinanza che ha fatto precipitare nel dubbio molti osservatori internazionali: ammaliato dalle ottime prospettive di guadagno di un sistema pubblicitario onnicomprensivo ed onnipresente, Google riuscirà a tutelare la privacy dei singoli utenti?

Tommaso Lombardi
TAG: google
28 Commenti alla Notizia Google wifizza gratis San Francisco
Ordina
  • Cosa dicono i vari AOL e simili del fatto che arriva Google e gli porta via clienti, offrendo banda larga gratis??

    I grossi ISP americani sono delle super-corporation, se non addirittura delle multi-nazionali (vedi AOL-Time Warner)... non faranno nulla? si lascieranno rubare i clienti cosi??

    E poi.. che ci guadagna Google? Da dove guadagna se da' tutto gratis (a parte le azioni in borsa che volano)?

    Non mi sembra che Google sia una ONG che fa del bene al mondo intero aggratis...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cosa dicono i vari AOL e simili del fatto che
    > arriva Google e gli porta via clienti, offrendo
    > banda larga gratis??
    >
    > I grossi ISP americani sono delle
    > super-corporation, se non addirittura delle
    > multi-nazionali (vedi AOL-Time Warner)... non
    > faranno nulla? si lascieranno rubare i clienti
    > cosi??
    >
    > E poi.. che ci guadagna Google? Da dove guadagna
    > se da' tutto gratis (a parte le azioni in borsa
    > che volano)?
    >
    > Non mi sembra che Google sia una ONG che fa del
    > bene al mondo intero aggratis...
    >


    Non hai letto? Metterà pubblicità in tema con la zona in cui ti trovi. Sei in via de amicis al n.30? Ti fa vedere la pubblicità della pizzeria che fa angolo con via de amicis.

    Comunque gli altri ISP dicano quello che vogliono, se uno vuole dare una cosa gratis nessuno glielo può impedire. Anche qui in Italia anni fa l'abbonamento al provider costava 200-400 mila lire l'anno e poi è arrivata tiscali e ha iniziato a dare gli abbonamenti gratuiti (ok facevano i soldi sugli scatti, ma a noi clienti non costavano di più)
    non+autenticato
  • Non me ne intendo, ma non potrebbe essere concorrenza scorretta quella fatta da Google?
    non+autenticato
  • No, lo sarebbe soltanto se fosse Telecom italia, in Italia, dove è stato notificato operatore dominante.
    Ops, ma ha dato Wi-Fi gratis per anni!
    Come non detto:)))
  • Che scandalo l'Itaglia oramai produce solo stronzate
    rubinetti
    vestiti per matrimoni
    alta moda (alto riciclaggio ? )
    suonerie polifoniche
    scarpe
    vetri di murano
    granito
    pellame low cost
    pizza
    pasta
    mandolini

    ole
    non+autenticato
  • GOOGLE TI PREGO VIENI QUI DA NOI IN ITALIA!! sALVACI DA QUESTO ASFISSIANTE MONOPOLIO TELECOZZZ!!! POTREMO COSI' MANDARE A QUEL PAESE QUEL" SIMPATICONE" DI TRONKY DELL' INFELICITA'''!!!!!!!
    non+autenticato
  • non è che fornisca tutta questa banda.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > non è che fornisca tutta questa banda.

    A caval donato non si guarda in bocca!
    non+autenticato
  • Scusate l'osservazione, ma tutti i termini che terminano in "izzare" così come i corrispondenti sostantivi che terminano in "izzazione" sono bruttissimi (per non dire che non fanno parte della lingua italiana).
    Non si poteva dire "copre in wi-fi"?
    Bruco
    2098

  • - Scritto da: Bruco
    > Scusate l'osservazione, ma tutti i termini che
    > terminano in "izzare" così come i corrispondenti
    > sostantivi che terminano in "izzazione" sono
    > bruttissimi (per non dire che non fanno parte
    > della lingua italiana).
    > Non si poteva dire "copre in wi-fi"?

    Lo trovo azzeccato, wifizza, perche' esprime la perentorieta' di come si muove Google, la sua energia, MMMMMHHHH, la sua forzzzza
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Bruco
    > > Scusate l'osservazione, ma tutti i termini che
    > > terminano in "izzare" così come i corrispondenti
    > > sostantivi che terminano in "izzazione" sono
    > > bruttissimi (per non dire che non fanno parte
    > > della lingua italiana).
    > > Non si poteva dire "copre in wi-fi"?
    >
    > Lo trovo azzeccato, wifizza, perche' esprime la
    > perentorieta' di come si muove Google, la sua
    > energia, MMMMMHHHH, la sua forzzzza

    "wififica" effettivamente suonava meglio (wifificare - io wififico, tu wififichi, egli wififica, noi wififichiamo. voi wifificate, essi wifificano)
    :)
    non+autenticato
  • Pisanu dice che ci sono i terroristi brutti e cattivi!

    Evidentemente a San Francisco i terroristi non ci sono più.
    non+autenticato
  • Non per deprimerti, ma le leggi qua e la sono esattamente identiche. Se leggi l'articolo noti che parlano di rete criptata. Questo significa che per accedervi anche la dovranno prima ottenere un account che identifichi chiaramente (quindi fornendo generalità e documenti del caso) l'utente. Non saranno permesse connessioni anonime.
    Anche qua da noi non è vietato avere una rete wi-fi, è vietato averla priva di protezione ed è vietato lasciarla usare da "utenti" non identificati.
    a presto.
    fragava
    non+autenticato
  • ... Se leggi l'articolo noti
    > che parlano di rete criptata. Questo significa
    > che per accedervi anche la dovranno prima
    > ottenere un account che identifichi chiaramente
    > (quindi fornendo generalità e documenti del caso)
    > l'utente.

    questo non è vero, il fatto che sia criptata non è collegato al fatto che servirà o meno una registrazione (anche se probabile), sono due cose diverse e indipendenti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... Se leggi l'articolo noti
    > > che parlano di rete criptata. Questo significa
    > > che per accedervi anche la dovranno prima
    > > ottenere un account che identifichi chiaramente
    > > (quindi fornendo generalità e documenti del
    > caso)
    > > l'utente.
    >
    > questo non è vero, il fatto che sia criptata non
    > è collegato al fatto che servirà o meno una
    > registrazione (anche se probabile), sono due cose
    > diverse e indipendenti.

    No, il problema principale e che wifi non può essere messo in luoghi all'aperto... ti sei mai chiesto xkè tutti gli hot-spot sono solo in luoghi chiusi come gli aereoporti, gli hotel etc etc???
    Sono i politici che fanno skifo (e di conseguenza, le leggi che producono)
  • Ciao raga,

    come faccio a trovare il numero di telefono di uno che non è sull?elenco?

    Chi me lo sa dire vince un premio?

    ab313@katamail.com

    non+autenticato
  • Chiama suo marito e chiedi a lui il suo numero...

    - Scritto da: Anonimo
    > Ciao raga,
    >
    > come faccio a trovare il numero di telefono di
    > uno che non è sull?elenco?
    >
    > Chi me lo sa dire vince un premio?
    >
    > ab313@katamail.com
    >
    non+autenticato

  • fai il concorso, lo vinci, entri nei servizi segreti italiani e hai il numero di telefono di tutti quanti (anche quello di Dio)

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)