Mp3 gratis per rivendicare indipendenza

La rete come mezzo per raggiungere un'audience che potrà poi decidere se comprare. Un file da scaricare con un intero album, da un sito o tramite BitTorrent: ci provano gli americani Harvey Danger

Roma - La segnalazione arriva da Slashdot ed è quella di una singolare iniziativa di un gruppo musicale americano deciso a tentare la strada alternativa della distribuzione online, quella che supera filtri e politiche di major ed etichette per rimettersi completamente nelle mani dell'audience: gli Harvey Danger hanno infatti rilasciato online gratuitamente il loro ultimo album, Little by Little.

Sul suo sito, la band spiega di aver sempre considerato il file sharing "un amico per il musicista indipendente" nonostante la "demonizzazione" che ne fanno i discografici e di aver dunque deciso di abbracciare interamente le opportunità di diffusione offerte dalla rete: "Non mettiamo un file in streaming, non offriamo campioni delle 30 canzoni né utilizziamo scomodi software con tecnologie di Digital Rights Management, noi mettiamo online l'intero album, gratuitamente, per sempre. Punto. Scaricatelo e, se volete, condividetelo con i vostri amici".

L'album, che sarà anche venduto con i canali tradizionali, secondo la band verrà così ascoltato da moltissime persone ma - scrivono i membri del gruppo - "è importante capire che l'idea di un download gratuito non è una leggerezza, è parte della nostra campagna promozionale assieme alla promozione nelle radio e sulla stampa, ai concerti e ai video. E' una scommessa sul fatto che Internet possa consentire ai musicisti di trovare la propria audience e costruire una carriera importante basata su relazioni di cooperazione e non di contrapposizione".
Un album, dunque, che è anche alfiere di una filosofia della produzione musicale da sempre invisa ai produttori e che da sempre accompagna quei tentativi, sporadici e spesso assai meno organizzati, che in questi anni alcuni musicisti hanno messo in campo per bypassare i meccanismi tradizionali della produzione e della distribuzione musicale, per andare oltre l'intermediazione delle etichette discografiche. E' esplicitamente una rivendicazione a favore delle band indipendenti: "Rendere i dischi scaricabili gratuitamente abbatte la barriera tra l'artista e un mondo di potenziali ascoltatori".

Secondo gli Harvey Danker molte sono le questioni sul tappeto, per esempio su quanti di coloro che scaricheranno i file decideranno poi di acquistarli, "ma noi riteniamo non solo che sia possibile, ma anche che sia probabile: la sfida più importante è garantire che la gente abbia quantomeno accesso al tuo lavoro".

La band chiude la propria presentazione spiegando di non voler certo rivendicare la primogenitura di un'idea del genere né di voler esibire un manifesto politico quanto più semplicemente di voler tentare di essere "capitalisti intelligenti, in modo da poterci sostenere come musicisti. Un esperimento, e vi faremo sapere come sarà andata".

E dunque ecco l'album, scaricabile sia direttamente dal sito che attraverso BitTorrent.
49 Commenti alla Notizia Mp3 gratis per rivendicare indipendenza
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)