TACS pronto per la pensione

Come i baby-pensionati dello scorso millennio, dopo 15 anni di servizio, il sistema TACS va in pensione accompagnato dal Teledrin

Roma - Partito con la Sip, passato poi a Telecom Italia, sarà mandato in pensione da TIM, che lo ha ereditato: è il servizio TACS (Total Access Communications System), il sistema che ha "cellularizzato" l'Italia negli anni '90, il quale abbandona il campo dopo quindici anni ("largo ai giovani") e lascia definitivamente il posto alle nuove generazioni, vale a dire le tecnologie GSM e UMTS.

La disattivazione è una conseguenza del Decreto Ministeriale del 2002 relativo al piano di ripartizione delle frequenze, in cui si stabiliva la "liberazione" entro il 31 dicembre 2005 di quelle attualmente impiegate (900 MHz), a favore del sistema GSM.

I primi utilizzi del sistema TACS in Italia sono datati 1990. Un'innovazione, in confronto ai radiomobili del decennio precedente, anch'essi analogici, che operavano in modulazione FM. Il servizio, che si è poi evoluto come E-TACS (con un incremento di canali assegnati da 1.000 a 1.320), opera sulla frequenza di 900 mHz e si basa su una tecnologia analogica. Caratterizzato da una buona copertura territoriale, ma anche dalla non difficile e neppure rara "clonabilità", presentava alcune "conflittualità" tecniche con le reti mobili di altri paesi esteri. Fu fondamentalmente per questo motivo che si rese necessario introdurre uno standard, la tecnologia GSM appunto, digitale e in grado di consentire la comunicazioni internazionali in roaming.
Contestualmente al servizio TACS, cessa di esistere anche il Teledrin (il radioavviso personale). TIM, ringraziando in un comunicato i clienti dei due servizi in corso di disattivazione, probabilmente temendone l'isolamento "cellulare" dal primo gennaio 2006, ha ricordato loro il proprio numero verde, 800.846.900, "per ottenere tutte le informazioni sulle opportunità commerciali previste da TIM".

Dario Bonacina
TAG: tim
37 Commenti alla Notizia TACS pronto per la pensione
Ordina
  • segnale analogico! Magari sentivi fruscio di fondo ma comunque una chiamata di emergenza la riuscivi a fare. Anche in cima ad un monte!

    Segnale diffuso diversamente! Un mio amico ha chiamato casa da un'isolotto croato a 200 km dai nostri confini.. impensabile oggi con i GSM...

    Tra l'altro proprio il "vantaggio" del roaming ha fatto la fortuna delle tasche dei gestori con l'avvento del GSM: oggi quando mi avvicino a 10 km dal confine sloveno vengo letteralmente assalito dal segnale d'oltre confine e se non communto in tempo nuovamente su wind o omnitel rischio di pagare 2 euro per una semplice risposta ad una chiamata in arrivo!!!

    Belli però anche i tempi dei primi sms con i gsm di prima generazione, ricordo che non tutti i telefoni erano abilitati ad inviarli, ma da un misteriosi sito tedesco potevi inviarli già gratis anche in Italia!!

    Max
    non+autenticato
  • Ma chi li usa piu' i vecchi Tacs a 450 MegaHerz ???

    Un mio amico, che ce l'aveva in automobile ed e' stato uno dei primi ad averlo, l'ha dato indietro anni (ma ANNIII) fa'.. e si e' convertito prima al 900 Mhz, poi al doppio standard 900/1800..

    Tra l'altro lui stesso mi diceva che i ponti a 450 Mhz li stavano spegnendo tutti (e questo me l'ha detto 4 o 5 anni fa).

    Quindi... chi mai puo' avere ancora un Tacs funzionante oggi, quando ormai non credo ci sia piu' neanche UN ponte in funzione oggi ?????????????????

    non+autenticato

  • Tra l'altro il GSM si e' affermato talmente in fretta (a causa dei notevoli vantaggi che in piu' offre rispetto all'analogico), che dubito che qualcuno ne abbia uno ancora in funzione oggi.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Tra l'altro il GSM si e' affermato talmente in
    > fretta (a causa dei notevoli vantaggi che in piu'
    > offre rispetto all'analogico), che dubito che
    > qualcuno ne abbia uno ancora in funzione oggi.

    I "notevoli vantaggi" del GSM spiegaglieli ai giapponesi che con i TACS, accedono ad internet meglio di quanto lo si faccia noi con i GSM e spediscono vere e proprie mail; non messaggini stitici da 160 caratteri.

    Notevoli vantaggi... mah...
    Q88
    86
  • >
    > I "notevoli vantaggi" del GSM spiegaglieli ai
    > giapponesi che con i TACS, accedono ad internet
    > meglio di quanto lo si faccia noi con i GSM e
    > spediscono vere e proprie mail; non messaggini
    > stitici da 160 caratteri.
    >
    > Notevoli vantaggi... mah...

    Con il tacs non potresti avere un cellulare (o più) per ogni abitante. Con il GSM si moltiplicano le utenze per cella, e con l'etacs sono troppo poche.

    La diffusione di massa del cellulare poteva avvenire solo con uno standard digitale.
    Anche in giappone usano lo standard digitale per le loro applicazioni.
    non+autenticato

  • > Con il tacs non potresti avere un cellulare (o
    > più) per ogni abitante. Con il GSM si
    > moltiplicano le utenze per cella, e con l'etacs
    > sono troppo poche.

    Infatti Tokyo è una città notoriamente spopolataSorride

    > La diffusione di massa del cellulare poteva
    > avvenire solo con uno standard digitale.
    > Anche in giappone usano lo standard digitale per
    > le loro applicazioni.

    Esiste un TACS digitale?
    Q88
    86

  • - Scritto da: Q88
    >
    > > Con il tacs non potresti avere un cellulare (o
    > > più) per ogni abitante. Con il GSM si
    > > moltiplicano le utenze per cella, e con l'etacs
    > > sono troppo poche.
    >
    > Infatti Tokyo è una città notoriamente spopolata
    >Sorride

    Ci fai o ci sei? Il 2G del giappone e' un TDMA come GSM che si chiama PDC, il 3G e' FOMA che e' concorrente di UMTS. Dove te lo sei inventato
    il TACS (che fra l'altro e' europeo) in giappone?
    Il TACS e' un AMPS americano e nasce appunto
    in america dove la densita' abitativa e' mediamente cosi' bassa che il sistema continua ad essere usabile ancora oggi (ma non ovunque chiaramente). Se vai in Arizona o Colorado usi AMPS (o meglio la sua versione digitale D-AMPS), certo non a NY.

    >
    > > La diffusione di massa del cellulare poteva
    > > avvenire solo con uno standard digitale.
    > > Anche in giappone usano lo standard digitale per
    > > le loro applicazioni.
    >
    > Esiste un TACS digitale?

    Si' D-AMPS, ma qui non esiste.
    non+autenticato

  • > Ci fai o ci sei? Il 2G del giappone e' un TDMA
    > come GSM che si chiama PDC, il 3G e' FOMA che e'
    > concorrente di UMTS. Dove te lo sei inventato
    > il TACS (che fra l'altro e' europeo) in giappone?

    Ci faccioSorride

    Erano anni che volevo sapere che cavolo di sistema usassero laggiù... ma certe cose se le chiedi normalmente non ti caga nessunoA bocca aperta
    Q88
    86

  • - Scritto da: Q88
    >
    > Erano anni che volevo sapere che cavolo di
    > sistema usassero laggiù... ma certe cose se le
    > chiedi normalmente non ti caga nessunoA bocca aperta

    AH AH AH AH AH AHA !!!!

    SEI UN GRANDE !!!

    M I T I C O !!!!!!


    non+autenticato

  • - Scritto da: Q88
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Tra l'altro il GSM si e' affermato talmente in
    > > fretta (a causa dei notevoli vantaggi che in
    > piu'
    > > offre rispetto all'analogico), che dubito che
    > > qualcuno ne abbia uno ancora in funzione oggi.
    >
    > I "notevoli vantaggi" del GSM spiegaglieli ai
    > giapponesi che con i TACS, accedono ad internet
    > meglio di quanto lo si faccia noi con i GSM e
    > spediscono vere e proprie mail; non messaggini
    > stitici da 160 caratteri.
    >
    > Notevoli vantaggi... mah...


    Sei male informato, in giappone non si usa GSM ne' TACS, ma un altro sistema CDMA (ergo parente del 3G UMTS). TACS e' la versione europea di un FDMA nato in USA e pero' ancora attivo da quelle parti. A ragione perche' la densita' abitativa non e' confrontabile. Qui la rete TACS si sarebbe saturata da un pezzo con i nostri trend di crescita e densita' di popolazione.
    non+autenticato
  • Beh... mio padre ha avuto un eTACS dal 1991 fino al gennaio di quest'anno, con sua somma soddisfazione, tra l'altro.

    Ora si lamenta che il suo GSM (tra l'altro un buon modello di una marca famosa, mica un bidone) "si sente e prende male" Sorpresa confronto al vecchio eTACS (che rimaneva comunque l'unico che prendeva nel casolare di montagna), anche se comunque ormai si capiva che vari ponti erano stati disattivati o semplicemente non manutenuti.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Beh... mio padre ha avuto un eTACS dal 1991 fino
    > al gennaio di quest'anno, con sua somma
    > soddisfazione, tra l'altro.
    >
    > Ora si lamenta che il suo GSM (tra l'altro un
    > buon modello di una marca famosa, mica un bidone)
    > "si sente e prende male" Sorpresa confronto al vecchio
    > eTACS (che rimaneva comunque l'unico che prendeva
    > nel casolare di montagna), anche se comunque
    > ormai si capiva che vari ponti erano stati
    > disattivati o semplicemente non manutenuti.
    >
    Non ti preoccupare che se fossimo rimasti a TACS con 1 telefono a testa a ques'ora non riusciremmo ne' a chiamare ne' a ricevere un cazz, per esaurimento delle frequenze disponibili. Altro che tecnologia superiore. Una clamorosa stupidaggine, il sistema FDMA non e' in grado di funzionare garantendo un numero di client per cella a livello di quello necessario da noi.
    non+autenticato
  • Gli impianti saranno riciclati o ci rimarranno sul groppone antenne che nessuno mai smonterà?

    Tuttavia un po' mi spiace. Sono troppo giovane per averlo potuto utilizzare, ma abbastanza vecchio da averli visti in azione. E all'epoca erano un po' un oggetto misterioso per noi ragazzi. Specie perchè costava un patrimonio.
    Poi arrivò il gsm e chi prima chi dopo ci arrivò, così sparì lo status simbol.
    non+autenticato
  • Costavano molto meno di quanto tu potessi credere... costavano tanto?! Ma hai mai chiesto il prezzo o te lo sei fatto solo riferire?


    - Scritto da: Anonimo
    > Gli impianti saranno riciclati o ci rimarranno
    > sul groppone antenne che nessuno mai smonterà?
    >
    > Tuttavia un po' mi spiace. Sono troppo giovane
    > per averlo potuto utilizzare, ma abbastanza
    > vecchio da averli visti in azione. E all'epoca
    > erano un po' un oggetto misterioso per noi
    > ragazzi. Specie perchè costava un patrimonio.
    > Poi arrivò il gsm e chi prima chi dopo ci arrivò,
    > così sparì lo status simbol.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Costavano molto meno di quanto tu potessi
    > credere... costavano tanto?! Ma hai mai chiesto
    > il prezzo o te lo sei fatto solo riferire?

    Premetto che non sono l'autore del primo post.

    Non capisco il motivo di tutta questa acidità! Cosa ha detto di strano? Anzi, io confermo, costavano veramente tanto, considerato il valore del denaro dell'epoca e la tecnologia che era quello che era. Io ho ancora qualche catalogo e qualche rivista dell'epoca!
    non+autenticato
  • Che vuoi fare, PI è pieno di intelligentoni che amano sempre attaccare il prossimo e dire "io sono più intelligente, la so lunga, sono avanti" - e neanche io sono l'autore del post - eppure questi atteggiamenti mi danno i nervi. Fatevi un giro su slashdot per vedere come i commenti della gente NON italiana siano di ben altro livello... ecco perchè siamo qui a far ballare la scimmia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che vuoi fare, PI è pieno di intelligentoni

    Correggi, prego: il forum di PI.

    Un intelligentone
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che vuoi fare, PI è pieno di intelligentoni che
    > amano sempre attaccare il prossimo e dire "io
    > sono più intelligente, la so lunga, sono avanti"
    > - e neanche io sono l'autore del post - eppure
    > questi atteggiamenti mi danno i nervi. Fatevi un
    > giro su slashdot per vedere come i commenti della
    > gente NON italiana siano di ben altro livello...
    > ecco perchè siamo qui a far ballare la scimmia.

    AHAHAHA
    cioè portare come pietra di paragone i commenti su SLASHDOT...anche il forum di PI è meglio di /. in quanto a commenti...certo, su /. ci sono picchi di competenza maggiori, ma anche abissi di trolling enormemente più profondi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Che vuoi fare, PI è pieno di intelligentoni che
    > > amano sempre attaccare il prossimo e dire "io
    > > sono più intelligente, la so lunga, sono avanti"
    > > - e neanche io sono l'autore del post - eppure
    > > questi atteggiamenti mi danno i nervi. Fatevi un
    > > giro su slashdot per vedere come i commenti
    > della
    > > gente NON italiana siano di ben altro livello...
    > > ecco perchè siamo qui a far ballare la scimmia.
    >
    > AHAHAHA
    > cioè portare come pietra di paragone i commenti
    > su SLASHDOT...anche il forum di PI è meglio di /.
    > in quanto a commenti...certo, su /. ci sono
    > picchi di competenza maggiori, ma anche abissi di
    > trolling enormemente più profondi

    Sì, ma i post trollosi non vengono mostrati (devi clicare te nel link dei post), facendo sì che vengano letti poco e quindi "isolati". Solo i post migliori rimangono in vista.
    Qui su PI no.
    Ciao
    Un altro utente (non ho postato prima)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Costavano molto meno di quanto tu potessi
    > credere... costavano tanto?! Ma hai mai chiesto
    > il prezzo o te lo sei fatto solo riferire?

    Tu parli per sentito dire, in quegli anni il cellulare lo sognavi di notte.. io avevo un Nokia Cityman 300 e il Nokia 1011 pagati all'epoca quasi una milionata cad.

    non+autenticato
  • Ora non rammento il pezzo dei TACS ricordo pero' benissimo che agli inizi del 1996 lessi in un articolo: i terminali GSM arriveranno a costare 300.000 lire. E ho pensato: ma che minchiate dicono? Come fara' il prezzo ad abbassarsi tanto? Poi nell'ottobre usci' il prepagato ed al secondo giorno che vendevano le Timcard rosse e gialle mi sono precipitato ad acquistare un Motorola 7500 per 500K... un anno dopo l'8700 per 800K a rate... ecc. ecc. oggi ho un cell preso usato su ebay!!!
    non+autenticato
  • Il segnale ETACS (cell--->BTS) viene ricevuto con i 2 pannelli esterni(quello a sinistra e quello a destra per intenderci) di una normale stazione BTS TIM insieme al segnale GSM. Per la trasmissione (BTS-->cell) viene utilizzato uno dei 2 pannelli centrali. Le vecchie BTS TIM,a differenza di quelle degli altri gestori, hanno 4 pannelli per lato.
    non+autenticato
  • Ma agli utenti che ancora lo usano cosa danno in cambio? Dovrebbero offrire un telefonino GSM o UMTS e relativa sim. Non mi risulta che Tim dia nulla per il momento e non mi sembra un comportamento molto serio.
    in pratica hanno detto ai clienti decennali " arrivederci e grazie"
    non+autenticato
  • Guarda che sei male informato.
    Agli ultimi possessori di un numero TACS la Tim fornisce il passaggio gratuito a GSM + un cellulare Samsung in omaggio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma agli utenti che ancora lo usano cosa danno in
    > cambio? Dovrebbero offrire un telefonino GSM o
    > UMTS e relativa sim. Non mi risulta che Tim dia
    > nulla per il momento e non mi sembra un
    > comportamento molto serio.
    > in pratica hanno detto ai clienti decennali "
    > arrivederci e grazie"

    ad un mio collega gli han dato un telefonino della madonna!
    con videochiamata, display a colori e p*ttanate varie, cribbio!
  • E perché dovrebbero darti qualcosa in cambio? Quando cambi la macchina forse te ne regalano una nuova? No, al massimo ti fanno la "supervalutazione del tuo usato anche se non vale una cicca", per invogliarti a comprare da loro, ed è in questa ottica che va vista l'offerta della TIM per chi passa al GSM: per non lasciarti andare da qualcun altro...

    D'altronde, il sospetto che la legge sia stata fatta proprio per accontentare la TIM è più che lecito, ormai la manutenzione della rete le costerà molto di più di quello che ci ricava. Quindi, o proponeva ai suoi clienti una tariffa del tipo un euro al secondo sperando che tutti l'accettassero, oppure buttava tutto a mare...
    non+autenticato
  • se vogliamo essere sinceri a mio padre l'estate scorsa hanno dato un samsung sgh-e700 con fotocamera doppio dispay a colori infrarossi ecc. nuovo costava 269 euro e in + gli hanno dato una sim con lo stesso numero con 10 euro di traffico
    non+autenticato
  • Da ex cliente Teledrin e etacs, non può che dispiacermi.

    Largo ai giovani!A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)