Nel low-end IBM sfodera Power5+

Big Blue aggiorna la propria linea di server dedicati alle piccole e medie aziende con nuovi modelli basati sul nuovo processore dual-core, che promette di tagliare ulteriormente i consumi

Armonk (USA) - Nel settore dei server di fascia bassa IBM torna alla carica di Sun e HP con il suo nuovo processore dual-core Power5+, una revisione del Power5 che riduce ulteriormente consumi ed emissione di calore.

I sistemi basati sul nuovo chip sono stati battezzati P5 Express e raccolgono l'eredità dei precedenti pSeries e eServer p5. Come questi ultimi, i nuovi server sono indirizzati alle aziende di piccole e medie dimensioni e possono far girare sia AIX (il sistema operativo Unix di IBM) sia Linux.

Disponibili sul mercato a partire dal 14 ottobre, i nuovi server della serie Express comprendono il p5-520, un sistema rack 4U con due processori Power5+ a 1,9 GHz; il 550, dotato di due o quattro processori Power5+ a 1,9 GHz con 36 o 72 MB di cache L3; il modello 550Q, che offre quattro od otto CPU Power5+ a 1,5 GHz (integrate in un singolo package) con 72 o 144 MB di cache L3; e il p5-575+, in grado di ospitare fino a 16 CPU. Escludendo quest'ultimo, che IBM indirizza alla nicchia delle applicazioni tecnico-scientifiche, i prezzi variano dagli 11.896 dollari di un p5-520 con due core ai 37.428 dollari di un p5-550 con 8 core.
Tra i nuovi arrivi vi è anche il server rack 1U p5 505, che a differenza degli altri adotta uno o due Power5 "lisci" e ha un prezzo base di 3.750 dollari, e la workstation IntelliStation Power 285, che utilizza due chip Power5+ a 1,9 GHz.

Con tutti i server è disponibile, come opzione, il software di virtualizzazione di Big Blue, che permette di far girare più sistemi operativi sulla stessa macchina e dedicare ad ognuno una partizione autonoma. Il colosso afferma che il suo nuovo Integrated Virtualization Manager, accessibile con un qualunque browser web, "semplifica il consolidamento virtuale su un singolo server".

Il nuovo processore Power5+, basato sulla nuova tecnologia di IBM a 90 nanometri, ha un die di silicio del 30% più piccolo rispetto al suo predecessore ed è in grado di raggiungere frequenze di clock pari o superiori a 3 GHz.
TAG: server
13 Commenti alla Notizia Nel low-end IBM sfodera Power5+
Ordina

  • Cioè, a che servono questi server?

    con aix e linux, cosa sono webserver ad alte prestazioni?

    o che applicazioni ci girano?

    sono curioso.

    non+autenticato
  • puoi farci di tutto, linux (e per una certa parte aix) e' un OS general purpose ma con la predilezione per le specializzaioniSorride , vedi tu che vuoi farci ...
    vuoi fare il rendering di un film 3d?
    vuoi elaborarti le previsioni metereologiche?
    tutto cio che richiede potenza per del number-crunching
    va bene ...
    puoi anche usarlo (se sei ricchissimo e spercone) sottoutilizzandolo come workstation personale
    ma a questo punto una macchina opteron multiprocessore sarebbe piu' pratica e anche piu' efficiente ...
    insomma le applicazioni sono le stesse disponibli per linux piu' eventualmente quelle customizzate che ti scriverai tu o farai scrivere per i tuoi usi specifici
    non+autenticato
  • Hanno tutte le applicazioni che girano su Linux e AIX. Non ci gira Windos se è quello che intendevi chiedere.
    non+autenticato
  • Fanno i server, di rete,per internet, database, etc.
    No office non gira.
    non+autenticato
  • > No office non gira.
    Sicuro?
    Ci metti Linux, crossoverOffice o Wine e passa la paura.
    O meglio ci metti OOo e lo fai utilizzare da n client come terminal.
    Come quasi con qualunque altro elaboratore.
    Intanto mentre ci fai questo i Power 5 continuano ad essere dei processori fighi ed a sostenera anche ben altri carichi di lavoro...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > No office non gira.
    > Sicuro?
    > Ci metti Linux, crossoverOffice o Wine e passa la
    > paura.
    > O meglio ci metti OOo e lo fai utilizzare da n
    > client come terminal.
    > Come quasi con qualunque altro elaboratore.
    > Intanto mentre ci fai questo i Power 5 continuano
    > ad essere dei processori fighi ed a sostenera
    > anche ben altri carichi di lavoro...
    Ahemm l'architettura è un tantino diversa quindi dubito che i binari di office fatti per x86 girino e anche wine, visto che NON è un emulatore
    La seconda cosa invece è giusta potrbbero avere la giusta potenza per essere usati come terminal server
  • > Ahemm l'architettura è un tantino diversa quindi
    > dubito che i binari di office fatti per x86
    > girino e anche wine, visto che NON è un emulatore
    che ne diresti di Bochs o Qemu per fare un x86 virtuale su cui fare girare win32+office?
    ;)

    > La seconda cosa invece è giusta potrbbero avere
    > la giusta potenza per essere usati come terminal
    > server
    Ma la vera figata sarebbe installarci Linux e Qemu, creare un x86 virtuale, installarci un Linux per x86 con Wine e così farci girare Office da rendere disponibile in terminal server!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ahemm l'architettura è un tantino diversa quindi
    > > dubito che i binari di office fatti per x86
    > > girino e anche wine, visto che NON è un
    > emulatore
    > che ne diresti di Bochs o Qemu per fare un x86
    > virtuale su cui fare girare win32+office?

    ne dico "emerita stronzata": compro un megaserver per farci girare office?!?!

    >Occhiolino
    >
    > > La seconda cosa invece è giusta potrbbero avere
    > > la giusta potenza per essere usati come terminal
    > > server
    > Ma la vera figata sarebbe installarci Linux e
    > Qemu, creare un x86 virtuale, installarci un
    > Linux per x86 con Wine e così farci girare Office
    > da rendere disponibile in terminal server!

    ma perché non installare un emulatore di amiga e dentro a quello un emulatore di powerpc e dentro a quello un emulatore x86 e dentro a quello un emulatore di game boy e dentro a quello un emulatore di NES e quindi giocare a super mario?
    non+autenticato
  • > ma perché non installare un emulatore di amiga e
    > dentro a quello un emulatore di powerpc e dentro
    > a quello un emulatore x86 e dentro a quello un
    > emulatore di game boy e dentro a quello un
    > emulatore di NES e quindi giocare a super mario?
    Mi sembra che l'abbiano già fatto!
    Vuoi mettere invece creare Pong sotto forma di una macro per Office da fare girare su un win pluriemulato???
    non+autenticato
  • ha ancora in mira di piazzarlo sui powerbook!??!?

    mah chissa?!!?
  • i power 5 sono cpu per server.

    Sui powerbook ci vuole, o voleva, metterti i powerpc G5.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i power 5 sono cpu per server.
    >
    > Sui powerbook ci vuole, o voleva, metterti i
    > powerpc G5.
    >
    Il G5 scalda e consuma troppo, non va bene sui portatili
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > i power 5 sono cpu per server.
    > >
    > > Sui powerbook ci vuole, o voleva, metterti i
    > > powerpc G5.
    > >
    > Il G5 scalda e consuma troppo, non va bene sui
    > portatili

    In linea di massima credo che i prossimi processori per portatili Apple li fornirà Intel...

    Per quanto riguarda i G5, sono attese le versioni a basso consumo, vedi: http://www.macitynet.it/macity/aA21927/index.shtml
    Ma visto l'andazzo delle relazioni Apple-IBM, forse questi G5 "low consumption" li vedremo solo sui server. Per non surriscaldare la "sala macchine".


    penguinppc
    non+autenticato