Apple, in attesa dell'evento

Per il 12 ottobre Apple ha programmato un evento speciale per il lancio di un nuovo prodotto. Campo libero alle ipotesi

Cupertino - Nella serata di martedì, Apple ha diffuso un invito alla stampa per un evento che si terrà il 12 ottobre, ovvero il giorno seguente la presentazione dei risultati fiscali del trimestre. L'evento si terrà presso l'America Theatre di San Josè, luogo già utilizzato in passato per la presentazione dell'iPod Photo e del modello dedicato agli U2 (occasione durante la quale vi fu anche la partecipazione della band irlandese). L'invito riporta la singolare scritta "one more thing", frase che Jobs utilizza solitamente al termine dei keynote per introdurre al pubblico un nuovo prodotto.

Le ipotesi su cosa verrà presentato si sono ovviamente sprecate, anche se il titolo dell'invito dovrebbe quantomeno assicurare che verrà presentato del nuovo hardware.

La prima possibilità è che venga presentato un iPod video. Da troppo tempo si vocifera ormai su questo upgrade, e pare che nell'ultima versione di iTunes ci siano segni evidenti di un imminente sviluppo in questa direzione (tra le risorse dell'applicazione sono state trovate delle icone di pulsanti per l'acquisto di video). Inoltre negli ultimi giorni si vociferava di un update della linea iPod con mini-HD da 40GB e 80GB in luogo degli attuali 20 GB e 60 GB. Questo update potrebbe essere contestuale all'introduzione di funzioni video argomento sul quale, Jobs, era stato "punzecchiato" anche durante l'expo di Parigi). Non dimentichiamo infine che Apple, attraverso iTMS, da qualche tempo a questa parte ha iniziato a distribuire video musicali abbinati a certe canzoni o album.
Slegandosi dal settore iPod, non dobbiamo però dimenticare che Apple è prima di tutto un'azienda che produce computer, e alcune linee di prodotti aspettano da tempo un upgrade. Pensiamo per esempio ai PowerBook: l'ultimo update risale ormai alla fine di gennaio, e in molti vorrebbero vedere almeno un upgrade significativo dei Mac con PPC prima del passaggio ad Intel. Purtroppo da questo punto di vista le grosse novità potrebbero tardare, in quanto non è detto che il G4 dual-core (o, meno realisticamente, i G5 a basso consumo) siano disponibili in quantità industriali prima della prossima primavera, anche se non si esclude che Apple possa usufruire di un canale di fornitura privilegiato per ottenere questi processori in anticipo (sempre se disponibili in quantità sufficienti).

Discorso a parte va fatto sul Mac mini, visto che già in questi giorni Apple sta consegnando alcuni modelli (non a listino) con caratteristiche superiori a quanto dichiarato. E' quasi d'obbligo aspettarsi l'ufficializzazione delle nuove caratteristiche se non si vuole rischiare un forte calo delle vendite: chi comprerebbe un Mac mini oggi, dichiarato con le vecchie specifiche, sapendo che il nuovo modello è già in produzione?

Qualcuno si spinge ancora più in là, prevedendo un update totale di tutte le macchine, ipotesi che potrebbe essere plausibile solo nel caso in cui non ci sia alcuna novità di rilievo e l'intenzione fosse quella di mettere insieme numerosi update "minori" (eventualmente con l'aggiunta dell'iPod video) per "creare" una notizia di una certa rilevanza. Ve lo immaginate Jobs che pronuncia a ripetizione le parole "one more thing", presentando di volta in volta un nuovo update di tutti i Mac? Potrebbe dare un senso anche allo slogan dell'evento, ma mi pare poco realistico, anche se un aggiornamento contemporaneo di più macchine sarebbe comunque ben gradito: oltre al PowerBook e al Mac mini, di cui abbiamo già parlato, ci si potrebbe aspettare tranquillamente qualche novità riguardo l'eMac, e anche un upgrade dell'iMac. Personalmente vedo invece più improbabile l'uscita di nuovi PowerMac-G5 (se non minimi speed-bump dei processori, salvo novità inattese) o di nuovi iBook.

Altrettanto fantasiosa la possibilità di annunci anticipati riguardo il passaggio ad Intel: i precessori che Apple intende utilizzare saranno disponibili solo nella prossima primavera, e in ogni caso bisogna dar tempo agli sviluppatori per realizzare versioni FAT-Binary delle proprie applicazioni.

In ogni caso sarà necessario attendere una settimana per scoprire cos'ha in serbo Steve Jobs, anche se le indiscrezioni che vogliono l'iPod video in produzione già dalla fine del mese scorso sono abbastanza insistenti...

Domenico Galimberti
TAG: apple
33 Commenti alla Notizia Apple, in attesa dell'evento
Ordina
  • Secondo me per essere innovativi dovrebbero integrare il Bluetooth ed il WiFi negli iPod.
    Io ho un vecchio iPod, un Motorola A925 ed un Nokia 7610 con i due telefoni ascolto tranquilamente mp3 a valanga condividendoli tranquillamente tra i miei amici in modalita "nomade" ovvero sono per strada o in auto e scambio....mentre con l'iPod devo passare necessariamente per il mio Linux su Aspire 3002 (che per quanto si dica portatile pesa abbondanti due chili ed occupa uno zaino intero!!!).
    Non c'è paragone ad avere una periferica tascabile con Bluetooth o WiFi per lo sharing nomade.
    La vera innovazione sarebbe lì in quanto non mi sembra che siano commercialmente facilmente disponibili dispositivi del genere.
    Invece l'integrazione della modalita video non rappresenta assolutamente una novita nell'ambiente visto che di player audio/video portatili sono gia presenti nel campo.
    Anxhe se l'iPod video è una chicca estetica notevole:
    http://img.engadget.com/common/images/306000000004...

    http://homepage.mac.com/grahambower/ipod_movie.gif

    http://www.jasonjackson.com/blog/images/new_vid_ip...

    http://img105.exs.cx/img105/8312/vpod27da.jpg

    http://macspec.net/articleimages/ipod_movie.jpg

    http://www.kub.fr/iPlay/iPlay%20and%20iCommand.jpg

    http://news.smarthouse.com.au/images/shared/200510...

  • - Scritto da: mutek

    > Secondo me per essere innovativi dovrebbero
    > integrare il Bluetooth ed il WiFi negli iPod.

    Secondo me se non lo fanno ora comunque lo faranno prima o poi.
    FDG
    10933

  • - Scritto da: mutek
    > Secondo me per essere innovativi dovrebbero
    > integrare il Bluetooth ed il WiFi negli iPod.

    dimensione/peso?
    batteria?

    ...è cmq un dispositivo "portatile"...
    dopo aver provato il nano, non tornerei più indietro al precedente iPod

    ciao

    PS: belle le immagini, alcune credibili, altre meno... che mi dici di questa?

    non+autenticato
  • se non erro durante la recente sessione di domande e risposte di SJ alla stampa a chi chiedeva del BT su iPod, è stato risposto qualcosa del tipo...quando riterremo questa tecnologia matura a sufficienza da essere portata su iPod (in particolare x le cuffie)...lo si farà.

    per cui è solo questione di tempo
    non+autenticato
  • Secondo me faranno un upgrade dell'iPod. Lo faranno diventare un lettore/registratore di file multimediali.
    non+autenticato
  • Lo so gia' che cosa presenteranno..

    dopo il successo del mac mini, presenteranno un mac ancora piu' economico..

    diciamo... intorno ai 300 euro.
    La butto li', ma mi sa che ho abbastanza ragione.

    Ci azzecco quasi sempre..

    non+autenticato

  • > La butto li', ma mi sa che ho abbastanza ragione.

    Io avrei sperato in un "vero" tablet... ma mi sa che è ancora troppo presto...
    Terra2
    2332

  • - Scritto da: Terra2
    >
    > > La butto li', ma mi sa che ho abbastanza
    > ragione.
    >
    > Io avrei sperato in un "vero" tablet... ma mi sa
    > che è ancora troppo presto...

    Un utente mac che apprezza i tablet Sorpresa
    Ho sempre pensato che Bill Gates avesse ragione sui tablet, ovvero che sostituiranno i portatili. Peccato che il mercato non dia ragione a Bill Gates. Un tablet mac sarebbe sicuramente una figata, però sono dubbioso sull'accoglienza del mercato. Magari la apple potrebbe sfondare dove microsoft sta fallendo, se riuscisse a fare con i tablet quello che è riuscita a fare con l'ipod.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Un utente mac che apprezza i tablet Sorpresa
    > Ho sempre pensato che Bill Gates avesse ragione
    > sui tablet, ovvero che sostituiranno i portatili.

    In linea di principio si. Ma quando peseranno 2-3 etti, potranno usare le Flash al posto dell'HD ( che pesa, consuma ed è rumoroso ) e si potranno leggere su uno schermo che non richiede continuamente corrente, come l'electronic Ink della Philips, e NON ai prezzi di ora.

    non+autenticato

  • > Un utente mac che apprezza i tablet Sorpresa
    > Ho sempre pensato che Bill Gates avesse ragione
    > sui tablet, ovvero che sostituiranno i portatili.

    Bill a volte qualche idea buona ce l'ha, ma non si rende conto che spesso non è ancora il caso di metterla in pratica.

    I tablet ms sono esageratamente pesanti e la batteria dura poco. Ad anche la Apple, con quello che ha in mano al momento, non potrebbe fare un gran che meglio.

    Se però, per i primi tempi ci si accontentasse di un display monocromatico eInk e le batterie a metanolo Toshiba non avessero un prezzo esagerato forse si potrebbe scandere sotto il kg, ed i tablet potrebbero cominciare a scalzare buona parte del mercato laptop.

    Terra2
    2332
  • e con quale processore?
    il G4 è il più economico... secondo me il mini già costa troppo poco per i loro gusti...
    non+autenticato
  • Resta il fatto che sul tablet ci stanno lavorando. Non ricordo il link e non ve lo posso segnalare ma fidatevi che fra gli ultimi progetti c'è un tablet. Forse dopo la musica intendono buttarsi nell'editoria elettronica. Secondo me il vero limite al boom degli e-book è la mancanza di un supporto pratico e accessibile economicamente. Dagli schemi di progetto che ho visto potrebbe uscire un prodotto del genere dalla Apple (prima o poi).
    non+autenticato
  • Come utente Apple da tanti anni vorrei solo che non rompessero i cocones con altri iPod o relativi accessori ma che si concentrassero con Power Mac, PowerBook e compagnia... Non chiedo molto no?
    Ivan
    Ivi
    102
  • >Come utente Apple da tanti anni vorrei solo che non >rompessero i cocones con altri iPod o relativi >accessori ma che si concentrassero con Power Mac, >PowerBook e compagnia... Non chiedo molto no?

    Cosa vuoi che facciano?
    I processori mica li fanno loro, se IBM e Freescale (ex Motorola) non cacciano G4 e G5 nuovi, Apple non può mica inventarsi alcunché... è per questo che passerà ad Intel, ma per questo switch serve ancora qualche mese.
    Ricorda inoltre che dal "reparto" iPod arrivano un sacco di soldi che finanziano anche la ricerca sui nuovi Mac, su MacOSX e sulle applicazioni Apple... senza contare che grazie all'iPod, oggi Apple ha maggiore visibiità, e questo non può essere che un bene, anche per il supporto dato da sviluppatori, sw-house, produttori di periferiche, ecc...
    non+autenticato
  • Si, hai ragione, però se permetti ormai non se ne può più di tutti questi iPod! Ca77o ormai esiste solo iPod, sembra che tutto il resto non esista. Tutto ruota attorno a lui e l' hardware Apple made rimane come contorno (neppure gradito a quanto sembra), non mi piace...
    Ivan
    Ivi
    102

  • - Scritto da: Ivi
    > Si, hai ragione, però se permetti ormai non se ne
    > può più di tutti questi iPod! Ca77o ormai esiste
    > solo iPod, sembra che tutto il resto non esista.

    Se il mercato tira, è ovvio che cerchi di guadagnarci

    > Tutto ruota attorno a lui e l' hardware Apple
    > made rimane come contorno (neppure gradito a
    > quanto sembra), non mi piace...

    Il problema non è quello: ti ricordi l'entusiasmo con cui Jobs presento il primo PM-G5? Credi che non sarebbe felice di presentare con lo stesso entusiasmo un PB-G5? Perfino annunciando i Macintel era entusiasta!!! Però se non ci sono nuovi processori, non è che Apple può inventarsi chissàche... e fa bene a far notizia con quello che può, mentre aspetta che la situazione processori si sblocchi

    ciao
    non+autenticato
  • > Tutto ruota attorno a lui e l' hardware Apple
    > made rimane come contorno (neppure gradito a
    > quanto sembra), non mi piace...
    > Ivan

    Penso che ci voglia molto di più di iPod per trainare l'hardware Apple, anche se adesso probabilmente risentono di un effetto stagnazione dovuto al passaggio ad Intel.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ivi
    > Come utente Apple da tanti anni vorrei solo che
    > non rompessero i cocones con altri iPod o
    > relativi accessori ma che si concentrassero con
    > Power Mac, PowerBook e compagnia... Non chiedo
    > molto no?

    Beh, se non avessero venduto tutti quegli iPod, i tuoi bei power mac, powerbook e compagnia sarebbero già spariti da un pezzo! Sorride (detta da uno che ama i prodotti apple, così non scateniamo flame)
    Apple ha risalito la china, sia finanziariamente che come prestigio del marchio, molto grazie all'iPod. Molte persone che usano il pc ora hanno un prodotto Apple, questo può già servire. Possono vedere la differenza. Molte persone che magari non usano neanche il pc ma hanno comprato l'iPod, al momento in cui acquisteranno un computer o un portatile potrebbero essere naturalmente portate verso Apple.
    Insomma, credo che gli utenti Apple debbano ringraziare l'iPod.
    non+autenticato
  • Mah ... se continuano così, come ho letto in giro, cambieranno nome in iPodCompany! Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mah ... se continuano così, come ho letto in
    > giro, cambieranno nome in iPodCompany! Triste

    così se un domani producono un nuovo prodotto che si chiama iPadaltrocoso...devono cambiare il nome della ditta perchè di iPod non ne vendono + ?

    mah
    non+autenticato
  • iPod video, Airport Express con uscita TV, e i nuovi Power Mac.

    per i Power Mac, non c'è bisogno di quantità "industriali" di CPU, visto che sono i modelli venduti meno, se anche lo yeld delle CPU è basso, il costo delle macchine permette di sopportarlo. Inoltre, l'altro ieri la ATI ha anche annunciato le nuove schede video, è probabile un nuovo Power Mac monti quelle. E sui Power Mac, il problema del consumo è relativo, visto che hanno tutto lo spazio per montare qualsiasi alimentatore e qualsiasi sistema di raffreddamento.

    Oltretutto, probabilmente saranno gli ultimi ( no, forse gli ultimi davvero saranno gli X-Serve ) a passare ad Intel.

    Il Powerbook, forse, sarà il primo, quindi forse vale la pena lasciarlo così com'è ancora per qualche mese, e passare direttamente a Intel.

    iPod video prima o poi deve arrivare: la Toshiba ha i nuovi HD sottilissimi da 40 e 80 Gb, e la Apple deve rispondere alla PSP, che riproduce video, e che sta vendendo bene i film su UMD. Del resto, iTunes Music Store supporta già i video musicali, da lì a venderli, il passo è breve e obbligato.

    Airport Express con uscita TV, se arriva l'iPod video ci vuole.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > iPod video, Airport Express con uscita TV, e i
    > nuovi Power Mac.

    La banda Wi-Fi non è sufficiente per trasferire video (a meno che non lancino una nuova Express a 108Mbps)

    > per i Power Mac, non c'è bisogno di quantità
    > "industriali" di CPU, visto che sono i modelli
    > venduti meno,

    Beh, ma con quantità "industriali" mica si intende "una valnga"... tieni presente che gli stessi G5 attuali hanno parecchio sofferto di problemi di produzione: un conto è annunciare un processore e mostrarlo all'opera, un altro è produrlo senza difetti in maniera continuativa

    > Oltretutto, probabilmente saranno gli ultimi (
    > no, forse gli ultimi davvero saranno gli X-Serve
    > ) a passare ad Intel.

    Beh, ma proprio per questo non è necessario aspettarsi upgrade significativi "ora"... chi necessita di upgrade in questo momento è chi farà poi il primo passo ad Intel

    > Il Powerbook, forse, sarà il primo, quindi forse
    > vale la pena lasciarlo così com'è ancora per
    > qualche mese, e passare direttamente a Intel.

    Assurdo... "qualche mese" significa come minimo altri dieci mesi, che con gli otto attualmente sul groppone fa un anno e mezzo!!! Ti pare plausibile non aggiornare una macchina per un tempo così lungo? Questo ammesso che siano veramente i primi a passare ad Intel, ma è molto più probabile che si inizierà dalle macchine consumer

    > iPod video prima o poi deve arrivare: la Toshiba
    > ha i nuovi HD sottilissimi da 40 e 80 Gb, e la
    > Apple deve rispondere alla PSP, che riproduce
    > video, e che sta vendendo bene i film su UMD. Del
    > resto, iTunes Music Store supporta già i video
    > musicali, da lì a venderli, il passo è breve e
    > obbligato.

    Certo, ma fare un iPod video con lo scopo di contrastare la PSP significherebbe rivoluzionarne anche l'aspetto. IMHO Apple ha già preso un grosso grancio con il mighty mouse, rivoluzionare l'iPod potrebbe essere controproducente... devono stare attenti...

    > Airport Express con uscita TV, se arriva l'iPod
    > video ci vuole.

    Non vedo un nesso così forte tra le due cose, anche perché l'iPod non ha collegamenti wireless. Inoltre vedi quanto detto sopra..

    ciao
    non+autenticato

  • > La banda Wi-Fi non è sufficiente per trasferire
    > video (a meno che non lancino una nuova Express a
    > 108Mbps)

    54Mbps dovrebbero corrispondere almeno a 5MBps.
    Se 5 non sono sufficienti, allora, come fanno a promettere lo stream video su Alice che al massimo è a 4MBps?
    Q88
    86

  • - Scritto da: Q88
    >
    > > La banda Wi-Fi non è sufficiente per trasferire
    > > video (a meno che non lancino una nuova
    > > Express a 108Mbps)
    >
    > 54Mbps dovrebbero corrispondere almeno a
    > 5MBps.
    > Se 5 non sono sufficienti, allora, come fanno a
    > promettere lo stream video su Alice che al
    > massimo è a 4MBps?

    Che razza di discorso è? Se comprimi puoi fare quello che vuoi... parlo di segnale "pulito"...
    Alice ha dei server adibiti a comprimere e fare lo streaming: non è certo la stessa cosa che sarebbe nelle intenzioni di una trasmissione wirless casalinga.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Q88
    > >
    > > > La banda Wi-Fi non è sufficiente per
    > trasferire
    > > > video (a meno che non lancino una nuova
    > > > Express a 108Mbps)
    > >
    > > 54Mbps dovrebbero corrispondere almeno a
    > > 5MBps.
    > > Se 5 non sono sufficienti, allora, come fanno a
    > > promettere lo stream video su Alice che al
    > > massimo è a 4MBps?
    >
    > Che razza di discorso è? Se comprimi puoi fare
    > quello che vuoi... parlo di segnale "pulito"...
    > Alice ha dei server adibiti a comprimere e fare
    > lo streaming: non è certo la stessa cosa che
    > sarebbe nelle intenzioni di una trasmissione
    > wirless casalinga.


    E' vero sarebbe meglio con il wi-fi hai più banda. A titolo di cronaca per te cosa sarebbe un segnale "pulito" ? Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > La banda Wi-Fi non è sufficiente per trasferire
    > video (a meno che non lancino una nuova Express >a 108Mbps)

    non è detto, basterebbe includere i chip di decodifica video nell'AIrport stessa ( non dire che costa troppo, ci sono *interi* lettori DVD/Divx, quindi con chip di decodifica mpg2 e mpg4 che costano 50 euro ), il video può essere trasmesso compresso, quindi con bitrate di 2-3, ma anche 5-6 Kbps, non di più )


    > un conto è annunciare un
    > processore e mostrarlo all'opera, un altro è
    > produrlo senza difetti in maniera continuativa

    Appunto, ma lo yeld basso ha solo un problema: aumenta i costi e basta. Per cui, si può sopportare molto meglio sulle macchine con più margine. POI, quando si ha un chip disponibile in enormi quantità, si può pensare a fare le macchine consumer.


    > Beh, ma proprio per questo non è necessario
    > aspettarsi upgrade significativi "ora"... chi
    > necessita di upgrade in questo momento è chi farà
    > poi il primo passo ad Intel

    Proprio per questo, invece, arriveranno upgrade, perchè nel settore professionale, hanno bisogno di macchine più performanti OGGI, perchè fanno risparmiare tempo/soldi da OGGI, non fa niente se si sa già che il G5 non ha futuro. E' l'utente casalingo che si spaventa a comprare una CPU che sa essere sostituita.


    > Ti pare plausibile non aggiornare una macchina >per un tempo così lungo?

    E a te pare plausibile che aggiornino ancora il Powerbook ( e con COSA, con un altro G4 con 100 mhz in più ??? ), visti i problemi tecnici, enormemente più difficili che sul PowerMac, che rendono il G5 portatile impossibile ?


    > ma è molto più probabile che si inizierà dalle
    > macchine consumer

    APPUNTO quello che ho detto. I PowerMac e gli Xserve saranno gli ULTIMI ad essere aggiornati CON GLI INTEL, per cui, è chiaro che, PROPRIO perchè non possono stare senza aggiornamento per 1 anno e mezzo, verranno probabilmente, almeno i PowerMac, aggiornati la settimana prossima con nuovi G5.



    > Certo, ma fare un iPod video con lo scopo di
    > contrastare la PSP significherebbe rivoluzionarne
    > anche l'aspetto.

    perchè rivoluzionare ? basta rimpicciolire la ghiera e allargare il display, e se puntano soprattutto su i video "corti", cioè video musicali, home video e puntate di serie TV, non c'è neanche bisogno dello schermo 16:9, 4:3 va benissimo. Anzi, è anche meglio per QUEL tipo di programmi.


    > Non vedo un nesso così forte tra le due cose,
    > anche perché l'iPod non ha collegamenti wireless.

    A parte che potrebbe anche averli, il prossimo. Ma comunque, anche se non ce li avesse, una volta che inizi a vendere su ITMS dei Video, l'Airport express può essere utile a chi ha un computer ma NON ha l'Ipod, e usa direttamente iTunes per fare lo streaming, per fargli vedere i filmati sulla TV, che spesso è in un'altra stanza.
    non+autenticato
  • le voci più insistenti invece parlano di un nuovo ipod, non video, di dimensioni più piccole , a colori, con dimensioni di 40 e 80 gb
    insomma un pezzo nuovo che non dia troppo fastidio al recente Nano

  • - Scritto da: gattosiamese
    > le voci più insistenti invece parlano di un nuovo
    > ipod, non video, di dimensioni più piccole , a
    > colori, con dimensioni di 40 e 80 gb
    > insomma un pezzo nuovo che non dia troppo
    > fastidio al recente Nano

    Mah... organizzare un'evento per quello che dovrebbe essere un semplice upgrade... non credo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: gattosiamese
    > > le voci più insistenti invece parlano di un
    > nuovo
    > > ipod, non video, di dimensioni più piccole , a
    > > colori, con dimensioni di 40 e 80 gb
    > > insomma un pezzo nuovo che non dia troppo
    > > fastidio al recente Nano
    >
    > Mah... organizzare un'evento per quello che
    > dovrebbe essere un semplice upgrade... non credo


    l'evento è proprio quello di aggiornare tutta la gamma Mac, Powerbook, iPod... tutto insieme...

    iPod video? no lo escludo (darebbe fastidio al nano che fino a natale tira tantissimo)

    MacMiniDV? probabile cominciamo a mettere un mac sotto al televisore e comprare film da internet attraverso iTunues, poi da li il passo ad iPod Video tra 6 mesi...

    mi sono avvicinato?

    uan cosa... l'ultimo invito mostrava una tasca dei jeans (quella da cui è uscito il nano) oggi c'è una tenda da teatro.... io dico home theatre....

    Fan Apple

    hovintoqualchecosa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > l'evento è proprio quello di aggiornare tutta la
    > gamma Mac, Powerbook, iPod... tutto insieme...

    Magari, ma non mi aspetto tanto. Gli iBook, ad esempio, li hanno aggiornati da poco, e l'iMac che è il più venduto di tutto, non è da molto che è stato aggiornato. E se aggiornano gli eMac, è una notizia che non frega a nessuno...

    Se aggiornano *solo* il PowerMac, anche quello è un'evento più d'immagine che di sostanza, visto che non sono comunque macchine vendute in milioni di pezzi, il PowerBook col G5 è impensabile, e aggiornarlo con un G4 poco diverso da quello attuale ( a meno che non tirino fuori dal cilindro un Dual Core ) non è molto eccitante come notizia.

    Per cui, ho c'è un nuovo iPod, oppure la portata dell'evento non è un granch'è.


    > iPod video? no lo escludo (darebbe fastidio al
    > nano che fino a natale tira tantissimo)

    costerebbe comunque molto di più del Nano, e la presenza di grossi HD e del video, permetterebbero di giustificare questa differenza. Il Nano a 249 e il Video a 399, ad esempio, mi sembra che ci possano stare entrambi sul mercato.

    > MacMiniDV? probabile cominciamo a mettere un mac
    > sotto al televisore e comprare film da internet
    > attraverso iTunues, poi da li il passo ad iPod
    > Video tra 6 mesi...

    Magari, il Mac Mini è un prodotto strano: è stato progettato per far switchare i Winari, e invece lo comprano parecchio i Mac User come secondo o terzo computer...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > l'evento è proprio quello di aggiornare tutta la
    > > gamma Mac, Powerbook, iPod... tutto insieme...
    >
    > Magari, ma non mi aspetto tanto. Gli iBook, ad
    > esempio, li hanno aggiornati da poco, e l'iMac
    > che è il più venduto di tutto, non è da molto che
    > è stato aggiornato. E se aggiornano gli eMac, è
    > una notizia che non frega a nessuno...

    io infatto citavo solo PowerMac Powerbook e iPod
    Dual core per i Mac e un HD più grosso per iPod ma niente video.

    > > iPod video? no lo escludo (darebbe fastidio al
    > > nano che fino a natale tira tantissimo)
    >
    > costerebbe comunque molto di più del Nano, e la
    > presenza di grossi HD e del video,
    > permetterebbero di giustificare questa
    > differenza. Il Nano a 249 e il Video a 399, ad
    > esempio, mi sembra che ci possano stare entrambi
    > sul mercato.

    no, il clamorse suscitato e lo status di oggetto del desiderio che il nano avrebbe fino a natale sarebbe offuscato da un ipod video...

    > > MacMiniDV? probabile cominciamo a mettere un mac
    > > sotto al televisore e comprare film da internet
    > > attraverso iTunues, poi da li il passo ad iPod
    > > Video tra 6 mesi...
    >
    > Magari, il Mac Mini è un prodotto strano: è stato
    > progettato per far switchare i Winari, e invece
    > lo comprano parecchio i Mac User come secondo o
    > terzo computer...
    >

    io ci credo molto, jobs iniziarà con qualche dato, poi il rinnovo gamma dualcore desktop o portatili e poi.... one more thing... MiniMac Media Center con nuova versione di iLife o un nuovo software per il video.

    forse un airport senza fili che faccia streaming video al televisore di casa da collegare al Mac.

    aspettiamo e vediamo chi ha ragione Occhiolino

    Fan Apple
    non+autenticato