ARM guarda oltre il mobile

Il celebre chip designer inglese ha svelato un nuovo processore con cui intende muoversi verso altri mercati del computing, tra cui quello delle set-top box domestiche e dei PC media center. Sfida ai colossi delle CPU?

Cambridge - "Il più veloce processore al mondo per i dispositivi mobili e le applicazioni consumer". Così esordisce il comunicato con cui nelle scorse ore ARM ha svelato Cortex-A8, un nuovo processore a basso consumo con cui l'azienda conta di portare performance di classe desktop anche nel mondo dei piccoli device.

ARM è ben conosciuta nell'industria dei chip per la progettazione di architetture e core di calcolo oggi alla base di milioni di telefoni cellulari, smartphone e PDA. I suoi core vengono utilizzati da colossi come Texas Instruments, Samsung e Freescale (ex divisione di Motorola), e il suo design si trova alla base dei diffusi processori XScale di Intel. ARM afferma che le sue partner potranno ora utilizzare Cortex-A8 come piattaforma di computing in grado di unificare, per la prima volta, i device mobili con le appliance destinate alla casa digitale, come player DVD, personal video recorder, televisori ad alta definizione e sistemi media center.

Cortex-A8 girerà a frequenze di clock comprese tra 600 MHz e 1 GHz e consumerà, nelle versioni low-power, non più di 300 milliwatt di energia elettrica: una caratteristica che rende questo chip adatto per salire a bordo anche di videofonini e smartphone.
La più veloce versione di Cortex-A8 avrà invece potenza sufficiente per far girare tutte le tipiche applicazioni multimediali, come audio e video multicanale, media streaming, HDTV e giochi 3D.

ARM afferma che il suo nuovo chip ha più o meno gli stessi consumi del suo precedente core ad alte prestazioni, l'ARM11, ma rispetto a questo fornisce performance fino a tre volte superiori.

Il Cortex-A8 verrà costruito con un processo a 65 nanometri e sarà il primo processore ad integrare il nuovo set di istruzioni ARMv7. La produzione in volumi inizierà a fine anno.
11 Commenti alla Notizia ARM guarda oltre il mobile
Ordina
  • ...pensavo che gli fossero cascate le chiavi dietro al comò
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • IMPARA!

    0,3W a 600MHz

    IMPARA saguisuga di corrente!






    (nota ad uso per troll, fan boy e fetenti vari:
    - Ho un Northwood (e per gli idoti, sappiamo che è un P4)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > IMPARA!
    >
    > 0,3W a 600MHz
    >
    > IMPARA saguisuga di corrente!
    >
    >
    >

    bisogna vedere le prestazioni. Anche i via hanno un consumo ridotto, peccato che vanno come i celeron a 600 mhz.

  • - Scritto da: Anonimo
    > IMPARA!
    >
    > 0,3W a 600MHz
    >
    > IMPARA saguisuga di corrente!
    >
    >
    >
    ROTFL

    Scopri chi produce la maggior parte de processori ARM
    ARM senza intel non esisterebbe !!!
    non+autenticato
  • Non è questione di quanto possono fare, ma di quanto vogliono fare (o meglio, farti pagare)
    non+autenticato
  • > ROTFL
    >
    > Scopri chi produce la maggior parte de processori
    > ARM
    > ARM senza intel non esisterebbe !!!

    Asino, l'ARM licenzia il disegno dei propri processori, non li produce (li ha prodotti quando era Acorn e faceva gli Archimedes).
    Sulla base della lora architettura li produce la Hitachi, Intel, AMD, Fujitsu, etc...

    Chiedo scusa agli asini.

  • - Scritto da: uteki
    > > ROTFL
    > >
    > > Scopri chi produce la maggior parte de
    > processori
    > > ARM
    > > ARM senza intel non esisterebbe !!!
    >
    > Asino, l'ARM licenzia il disegno dei propri
    > processori, non li produce (li ha prodotti quando
    > era Acorn e faceva gli Archimedes).
    > Sulla base della lora architettura li produce la
    > Hitachi, Intel, AMD, Fujitsu, etc...
    >

    E chi lo nega ....
    comunque ...
    senza Intel come cliente Arm avrebbe chiuso da un pezzo IMHO

    IMHO
    Senza Intel ARM ...
    il mercato dei processori a basso consumo
    sarebbe di qualcun altro ....
    ...
    AMD elan ti dice niente ??

    io saro' un Asino ma tu sei sicuramente un pappagallo saccente
    non+autenticato
  • EXPORT reply
    reply
                    LDR     R1, =TxtReply
                    MOV     R0, #0
                    LDRB    R2, [R1,R0]
                    EOR     R2, R2, #0x34
                    STRB    R2, [R1,R0]
                    ADD     R0, R0, #1
                    CMP     R0, #0x27
                    BLT     loc_8
                    MOV     R0, #0
                    RET


                    AREA .data, DATA, ALIGN=0

                    EXPORT TxtReply
    TxtReply        DCB 0x79, 0x55, 0x14, 0x57, 0x5C, 0x51, 0x14, 0x57, 0x55
                    DCB 0x4E, 0x4E, 0x5B, 0x14, 0x47, 0x40, 0x55, 0x5D, 0x14
                    DCB 0x55, 0x14, 0x50, 0x5D, 0x5D, 0x5D, 0x18, 0x14, 0x55
                    DCB 0x14, 0x57, 0x5B, 0x53, 0x58, 0x5D, 0x5B, 0x5A, 0x51
                    DCB 0x15, 0x15, 0x15, 0x34


    Esegui Questo codice ARM32 per sapere la mia risposta a riguardo.
    non+autenticato
  • Grande !! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > IMPARA!
    > >
    > > 0,3W a 600MHz
    > >
    > > IMPARA saguisuga di corrente!
    > >
    > >
    > >
    > ROTFL
    >
    > Scopri chi produce la maggior parte de processori
    > ARM
    >
    > ARM senza intel non esisterebbe !!!

    Forse ti conviene informarti meglio. Intel non produce processori su core fatti da ARM, ma compatibili con ARM, ed erano i famosi Xscale, che pero' non ha progettato lei, ma ha comprato a sua volta da DEC (per l'esattezza ha comprato la sezione processori della ex-DEC).

    Notare che gli Xscale poi sono decisamente indietro rispetto a tutti gli altri processori della famiglia ARM. Per esempio a parita' di consumi e frequenza i processori ARM9Txxx sono veloci quasi il doppio di un Xscale.
    non+autenticato