Calcio digitale terrestre sul telefonino

L'accordo tra Mediaset e TIM riverserà sul network di quest'ultima cinque anni di calcio giocato (e pagato). Con la promessa (da mantenere) di un segnale televisivo meraviglioso

Roma - Dopo il recente accordo tra RAI e TRE, arriva fresca fresca la notizia dell'intesa siglata tra Mediaset e TIM per il lancio commerciale della TV sul telefonino in digitale terrestre con tecnologia DVBH (Digital Video Broadcast Handheld).

Le aziende precisano che sui telefonini TIM, dal 2006 e per un lustro, sarà possibile fruire dei palinsesti delle reti Mediaset, vedere le partite della Serie A TIM e della Champions League. Nessun cenno (il servizio parte l'anno prossimo, che inizia fra tre mesi) ai costi del servizio, ma dietro a ogni nuova proposta c'è un business e nel caso partecipino due aziende, deve essere soddisfacente per entrambe. Quindi, si prepari a mettere mano al portafoglio chi ritiene di essere interessato ad una cosa del genere.

La tecnologia DVBH utilizzata dovrebbe garantire una qualità video analoga a quella del digitale terrestre. Mediaset e TIM dichiarano che metteranno da subito in comune i rispettivi know-how e gli asset infrastrutturali necessari per lo sviluppo e la sperimentazione delle nuove trasmissioni.
La nuova piattaforma digitale mobile, concludono, sarà aperta a tutti gli operatori del sistema, poiché l'intesa Mediaset-TIM non ha carattere di esclusività e il segnale sarà diffuso in tutto il territorio nazionale, "in qualità DVD", con la promessa di un segnale limpido e senza alcun disturbo audio e video.

I palinsesti verranno trasmessi sui cellulari dual-mode UMTS compatibili con la tecnologia DVBH, che i costruttori hanno già annunciato disponibili in tempo utile e che gli utenti senza problemi di vista potranno senz'altro apprezzare persino sui microdisplay dei cellulari più evoluti...

D.B.
TAG: tim