Wind River forgia un Linux per cellulari

L'azienda, leader nel settore delle piattaforme embedded, ha partorito un cucciolo di Pinguino dedicato ai dispositivi mobili e alle appliance domestiche. Lo si vedrà sui primi device già entro la fine dell'anno

Alameda (USA) - Wind River si è aggiunta a quella stretta cerchia di aziende che sviluppano versioni embedded di Linux per i dispositivi mobili e consumer. La società californiana, che ha abbracciato l'open source solo di recente, ha lanciato una versione della propria distribuzione Linux progettata per girare su telefoni cellulari, PDA, set-top box, videoregistratori digitali e altri piccoli device consumer.

Chiamata Platform for Consumer Electronics, Linux Edition, la nuova piattaforma di Wind River entrerà in diretta competizione con i prodotti Linux-based di MontaVista, i cui sistemi operativi equipaggiano oggi la stragrande maggioranza degli smartphone Linux. I primi dispositivi basati sulla nuova piattaforma dovrebbero vedere la luce già entro la fine dell'anno.

L'infatuazione di Wind River per Linux risale all'ottobre del 2003, quando l'azienda introdusse il primo supporto ufficiale al Pinguino. Due mesi più tardi annunciò l'intenzione di entrare sul mercato di Linux con una serie di tool e di servizi pensati per affiancarsi alle soluzioni software già sul mercato. Fino al momento dell'accordo con Red Hat, avvenuto all'inizio del 2004, Wind River non aveva mai ufficialmente espresso l'intenzione di sviluppare una propria distribuzione embedded di Linux, questo soprattutto per la sua nota avversione alla licenza GPL. Avversione che nel passato l'ha portata a sostenere lo sviluppo di Unix open source FreeBSD.
Wind River sostiene che la sua nuova distribuzione Linux per i dispositivi mobili e consumer si differenzia da quelle della concorrenza per essere maggiormente aperta e libera da royalty. La società sostiene poi di voler aggiornare il proprio software su base regolare, ogni sei mesi, mettendo così i clienti nella posizione di poter meglio pianificare la progettazione dei propri prodotti. Tra gli altri vantaggi rivendicati dall'azienda vi sono poi l'estensivo processo di testing e controllo della qualità, strumenti di sviluppo professionali, supporto internazionale e conformità agli standard.

La prima piattaforma Linux di Wind River, rilasciata lo scorso febbraio, è stata la Platform for Network Equipment, Linux Edition, quella annunciata negli scorsi giorni si rivolge espressamente agli apparati di rete e telecomunicazioni. Un ambito, questo, in cui Wind River aveva già mostrato il proprio interesse entrando a far parte del CE Linux Forum (CELF) e del gruppo di lavoro Carrier Grade Linux (CGL) dell'OSDL.

"Wind River ha fatto grandi progressi sia per ciò che concerne il supporto all'open source che per la maggiore possibilità di scelta nel mercato del software per dispositivi elettronici", ha dichiarato Bill Weinberg, OSDL open source architecture specialist. "L'azienda offre un'ampia gamma di soluzioni, supporto per diversi sistemi operativi e strumenti di sviluppo Eclipse-based. Wind River sta inoltre promuovendo investimenti chiave su Linux che comprendono lo sviluppo di software per dispositivi elettronici e la partecipazione attiva all'OSDL Carrier Grade Working Group".
TAG: sw
33 Commenti alla Notizia Wind River forgia un Linux per cellulari
Ordina
  • ecco come le ditte risparmiano!!! sfruttamento degli ingenui "muli"
    non+autenticato
  • si pero' non e' necessariamente un male, in questo modo anche societa' piccole possono disporre si u sistema di altissima qualita', senza doversi dissanguare in brevetti e licenze.
    non+autenticato
  • E' sempre una questione di pro e contro. Dal canto mio sono convinto che la Gpl proprio come licenza sia troppo permissiva. Trovatemi un appunto che impedisca ad una società di prendere un linux fatto da altri aggiungergli due righe di codice (giusto l'about basta ed avanza) proprietario e rivendere tutto il pacchetto come roba loro (che gli costa scrivere nei readme "basato su..." quando la contropartita sono fior di soldi a 0 spese).
    Secondo me sarebbe più giusto che le distro commerciali venissero scisse in due parti proprio per licenza: la parte free/open gratis e poi la parte proprietaria con tutti gli applicativi non free/open a pagamento.
    non+autenticato
  • ma daiiii......

    ma suuuuuu........

    ma alloooraaaa..........

    ma non se ne puo' piu' di tutti queste distro linux tutte diverse tra loro...

    MA PORCO CANE... DAI !!

    AL POSTO DI UNIFORMARE LE DISTRO E ACCORPARLE, SE NE SVILUPPANO SEMPRE DI PIU'...

    COSI' L'UTENTE POTENZIALE POI NON CAPISCE PIU NULLA E SCAPPA DA MAMMA M$....

    non+autenticato
  • E' una distro per cellulari, mica la installi tu. Anzi i cellulari che la useranno neanche saprai che usano linux.
    non+autenticato
  • mitico Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma daiiii......
    >
    > ma suuuuuu........
    >
    > ma alloooraaaa..........
    >
    > ma non se ne puo' piu' di tutti queste distro
    > linux tutte diverse tra loro...
    >
    > MA PORCO CANE... DAI !!
    >
    > AL POSTO DI UNIFORMARE LE DISTRO E ACCORPARLE, SE
    > NE SVILUPPANO SEMPRE DI PIU'...
    >
    > COSI' L'UTENTE POTENZIALE POI NON CAPISCE PIU
    > NULLA E SCAPPA DA MAMMA M$....
    >

    sempre troppo pochi A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma daiiii......
    >
    > ma suuuuuu........
    >
    > ma alloooraaaa..........
    >
    > ma non se ne puo' piu' di tutti queste distro
    > linux tutte diverse tra loro...
    >
    > MA PORCO CANE... DAI !!
    >
    > AL POSTO DI UNIFORMARE LE DISTRO E ACCORPARLE, SE
    > NE SVILUPPANO SEMPRE DI PIU'...
    >
    > COSI' L'UTENTE POTENZIALE POI NON CAPISCE PIU
    > NULLA E SCAPPA DA MAMMA M$....
    >


    Ma che diamine stai dicendo? Perplesso Perplesso Perplesso

    Ci fosse anche solo una disto linux bisognerebbe comunque adattarla per metterla su un cellulare... mica che mi posso mettere Fedora Core (3CD) sul Nokia 6230
    non+autenticato
  • A dire il vero linux e' uno: il kernel.

    La sua grande forza e' che chiunque puo' adattarlo alle sue esigenze: linux gira sulle pompe di benzina, sui missili, sulle schede di rete, nei videoregistratori, ecc...

    L'unica e sottolineo L'UNICA vera grande forza di linux e' questa: che puoi prenderlo e farne cio' che vuoi.

    Questa possibilita' lo ha reso il SO embedded per eccellenza e ha fatto si' che molta gente sviluppasse delle distribuzioni "comuni" da far girare sui pc.

    Il suo sviluppo velocissimo, le patch di sicurezza rilasciate a tempo di record, il supporto sempre maggiore di hardware... tutte cose che sono derivate da quell'unica formidabile caratteristica di linux.

    Quanti linux ci sono? Uno per ogni utente linux, suppongo.
    CoD
    131

  • - Scritto da: CoD
    > A dire il vero linux e' uno: il kernel.
    >
    > La sua grande forza e' che chiunque puo'
    > adattarlo alle sue esigenze: linux gira sulle
    > pompe di benzina, sui missili, sulle schede di
    > rete, nei videoregistratori, ecc...
    >
    > L'unica e sottolineo L'UNICA vera grande forza di
    > linux e' questa: che puoi prenderlo e farne cio'
    > che vuoi.
    >
    > Questa possibilita' lo ha reso il SO embedded per
    > eccellenza e ha fatto si' che molta gente
    > sviluppasse delle distribuzioni "comuni" da far
    > girare sui pc.
    >
    > Il suo sviluppo velocissimo, le patch di
    > sicurezza rilasciate a tempo di record, il
    > supporto sempre maggiore di hardware... tutte
    > cose che sono derivate da quell'unica formidabile
    > caratteristica di linux.
    >

    115 minuti di applausi, standing ovation e...

    > Quanti linux ci sono? Uno per ogni utente linux,
    > suppongo.

    ...lacrimuzza agli occhi per la commozione.

    Grande!!!
    non+autenticato

  • > La sua grande forza e' che chiunque puo'
    > adattarlo alle sue esigenze: linux gira sulle
    > pompe di benzina, sui missili, sulle schede di
    > rete, nei videoregistratori, ecc...
    >
    A me risulta che sia solo sulle calcolatrici, non quelle scientifiche, quelle del fustinoSorride)
    non+autenticato
  • La varietà è ricchezza!


    L'idea di 1 per tutti va bene per i tempi di Ford ("darò agli americani l'auto di tutti i colori che vogliono purché nera") sono finiti... per ogni colore nuovo, c'è una nuova opportunità!!!

    Tu vorresti che tutte le donne fossero uguali??? E non rispondermi, "basta che siano uguali a Monica Bellucci"...

    Ciao, iced
    iced
    188
  • forse non hai capito cos'é questa distribuzione e i suoi ambienti di sviluppo, forse non sai che c'é già da qualche annetto e nell'ambiente embedded é la più famosa (oserei dire)

    - te ing gianni, dobbiamo far funzionare questo apparecchio, ci pensi tu?

    - oh crispas e adess? sa fo? sto linux qi del menga, come casso faccio a metal dentar, mi a spingi ma al ma entra mia, o signur. Adess vo giù al negoziet e a cati ul windows mobile che a fo be prima neee
    non+autenticato

  • Ma quanti idioti ci sono?

    E poi, ma le hai contate quante versioni Winschifid tira fuori la Microcozz solo per emulazione di Linux...?

    non+autenticato
  • bhe sono dati di fatto, ormai Linux è ovunque e il buon Window ormai ha fatto il suo tempo. Dopo anni di predominio si è rivelato un colabrodo completo, che ormai chi produce dispositivi embedded capisce che non è un sistema da non prendere neanche in cosiderazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > bhe sono dati di fatto, ormai Linux è ovunque e
    > il buon Window ormai ha fatto il suo tempo. Dopo
    > anni di predominio si è rivelato un colabrodo
    > completo, che ormai chi produce dispositivi
    > embedded capisce che non è un sistema da non
    > prendere neanche in cosiderazione.

    la verità è proprio il contrario... ovviamente fuori da PI
    non+autenticato
  • Eh già...

    In un universo parallelo hai proprio ragione.
    non+autenticato
  • Concordo, anche perchè in USA utilizzano più Apple che M$. Che sia una moda passeggera del Vecchio Continente?
    Saluti
  • io non direi proprio
    non+autenticato

  • > Concordo, anche perchè in USA utilizzano più
    > Apple che M$.

    Si', nei telefilm!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > bhe sono dati di fatto, ormai Linux è ovunque e
    > il buon Window ormai ha fatto il suo tempo. Dopo
    > anni di predominio si è rivelato un colabrodo
    > completo, che ormai chi produce dispositivi
    > embedded capisce che non è un sistema da non
    > prendere neanche in cosiderazione.

    Stai scherzando! Quanti sono i produttori e i prodotti con Windows nel cellulare/smartphone o nel palmare e quanti quelli basati su linux?

    Linux ha un'ottima fetta di mercato sui server, sui PC è estremamente poco diffuso, sui palmari cellulari è prticamente inesistente.
    non+autenticato
  • piu' che tutto il gratuito piace a tutti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > bhe sono dati di fatto, ormai Linux è ovunque e
    > il buon Window ormai ha fatto il suo tempo. Dopo
    > anni di predominio si è rivelato un colabrodo
    > completo, che ormai chi produce dispositivi
    > embedded capisce che non è un sistema da non
    > prendere neanche in cosiderazione.

    Classico flame, del classico troll senza argomentazioni...

    Voto: Troll chiacchierone
    non+autenticato
  • Cocordo solita discusisone incominciata da un gasato...
    non+autenticato
  • Con tutto sto magna magna che s'è formato intorno alle distro sempre più commerciali e proprietarie... cosa centra ancora ? Dubito fortemente che questa società come motle altre altre rilascerà i sorgenti di quanto ha MODIFICATO Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con tutto sto magna magna che s'è formato intorno
    > alle distro sempre più commerciali e
    > proprietarie... cosa centra ancora ? Dubito
    > fortemente che questa società come motle altre
    > altre rilascerà i sorgenti di quanto ha
    > MODIFICATO Triste
    >
    Gli affari sono affari.
    non+autenticato
  • Diciamo che semmai può renderlo difficile.
    La GPL, stabilisce che puoi dare il prodotto a pagamento o gratuitamente; la cosa importante è che insieme al prodotto rilasci i sorgenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > che insieme al prodotto rilasci i sorgenti.

    Renda disponibili i sorgenti a chi ha acquistato il prodotto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con tutto sto magna magna che s'è formato intorno
    > alle distro sempre più commerciali e
    > proprietarie... cosa centra ancora ? Dubito
    > fortemente che questa società come motle altre
    > altre rilascerà i sorgenti di quanto ha
    > MODIFICATO Triste

    Dubbio ingiustificato. E comunque che siano più commerciali non è una cosa che va contro la GPL.
    Più proprietarie invece non è vero, prendi Suse, Novell ha tolto le cose proprietarie, non le ha messe.
    non+autenticato