Il Venezuela pronto ad espellere i big dell'IT

Il governo chiude i distaccamenti locali di IBM e mette in croce altri big come Microsoft e Nokia. L'accusa? Evasione fiscale. Chavez avverte: fuori chi non paga. E annuncia il personal computer venezuelano

Caracas (Venezuela) - Le autorità venezuelane hanno ordinato la chiusura immediata delle sedi locali di IBM, in nome di una battaglia a tutto tondo contro l'evasione fiscale, secondo una tabella di marcia enunciata di recente dal leader socialista Hugo Chavez. Seniat, l'agenzia delle entrate del governo chavista, ha posto i sigilli agli stabilimenti IBM di Chuao, Boleita Sur, Carabobo, Zulia, Bolivar e Anzoategui.

Gli uffici tributari di Caracas hanno scoperto molte irregolarità anche nei conti di Microsoft, Nokia e Siemens. Il governo venezuelano intende adesso rafforzare i controlli sulle multinazionali estere che, nel caso di irregolarità, verranno colpite da sanzioni e sospensione temporanea delle attività produttive.

IBM Venezuela è tra i più importanti marchi americani presenti nel paese e gode di una posizione privilegiata nel mercato interno. Approdata in Venezuela nel 1938, conta su una forza lavoro che oscilla attorno ai 2000 dipendenti. Il mondo politico ha più volte accusato Big Blue di condizionare il paese, schiacciando la competitività di piccole e medie imprese del settore software.
Il leader maximo venezuelanoChavez (nella foto) ha colto l'occasione per annunciare in pompa magna la nascita dell'industria IT autarchica: un'azienda statalizzata costruirà ordenadores bolivarianos, in onore all'eroe nazionale Simon Bolivar. "Fabbricheremo computer qui in Venezuela, insieme a laptop e telefoni cellulari", ha dichiarato Chavez all'inaugurazione di VIT, Venezolana de Industria Tecnologica.

VIT lavorerà in stretto contatto con un importante produttore hardware cinese, Lang Chao International. Uno schiaffo per Washington e Bruxelles?

Dalle indagini del fisco emerge che un totale di ben 15 imprese, tutte multinazionali ed occidentali, non avrebbero mai pagato l'imposta sul valore aggiunto. Attraverso la stampa locale si apprende che nel mirino del fisco vi sono tutte "quelle aziende che sono in regola a casa loro, ma evadono qui in Venezuela".

Secondo i portavoce di Seniat, le evasioni delle compagnie estere danneggiano l'economia venezuelana per circa tre miliardi di euro. "Le multinazionali che vogliono lavorare in Venezuela dovranno pagare, altrimenti devono andarsene".

Tommaso Lombardi
TAG: 
235 Commenti alla Notizia Il Venezuela pronto ad espellere i big dell'IT
Ordina
  • E' un sogno che ho come figlio di un uomo
    che a 16 anni combatteva per la libertà contro
    i nazisti e i fascisti da partigiano.

    Abbiamo un presidende della c.d. R che
    nel ventennio andò a studiare con
    una borsa di studio nella germania nazista

    Abbiamo un parlamento frequentato dal
    90% di indagati della c.d. prima repubblica
    semmmpre teesi, a riempire il conto in banca
    di loro stessi e dei parenti, affini e collaterali

    A quando potremo respirare un po di aria
    pura, senza il fiato sul collo delle oligarchie
    economiche parastatali che ci succhiano il
    sangue con l'appoggio di tutto l'arco pseudo-
    parlamentare ?

    DOBBIAMO LOTTARE PER LA LIBERTA' !!
    Se non lo capiamo in fretta, saremo costretti a
    farlo in condizioni molto peggiori, noi, sudamerica
    del sud-europa.

    non+autenticato
  • Mi sa che per ora nisba.
    Hanno deciso di esentare i preti dal pagamento dell'ici: hanno praticamente già vinto le elezioni
    non+autenticato
  • E' la barzelletta dell'america latina.
    Gli americani hanno già provato in tutti i modi
    di toglierlo di mezzo spendendo e spandendo
    come non mai, col solito stile usato per imporre
    dittature e prestanomi in tutto il continente in modo che si realizzi il migliore dei mondi possibile (per loro)
    come da dottrina Monroe

    Tutti ridono alle spalle degli usa che si devono
    beccare a poche centinaia di km dalle loro coste
    questo leader, ripetutamente eletto dalla maggioranza
    popolare nonostante infiniti e costosissimi manini,
    che, insieme a lula, e a pochi altri, fa il proprio gioco
    con le proprie carte, alla facciaccia loro !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' la barzelletta dell'america latina.
    > Gli americani hanno già provato in tutti i modi
    > di toglierlo di mezzo spendendo e spandendo
    > come non mai, col solito stile usato per imporre
    > dittature e prestanomi in tutto il continente in
    > modo che si realizzi il migliore dei mondi
    > possibile (per loro)
    > come da dottrina Monroe
    >
    > Tutti ridono alle spalle degli usa che si devono
    > beccare a poche centinaia di km dalle loro coste
    > questo leader, ripetutamente eletto dalla
    > maggioranza
    > popolare nonostante infiniti e costosissimi
    > manini,
    > che, insieme a lula, e a pochi altri, fa il
    > proprio gioco
    > con le proprie carte, alla facciaccia loro !

    ridi , ridi, che tanto gli USA non vengono mica a bombardare te.



    non+autenticato
  • >ridi , ridi,

    lo so, sei contento quando gli usa bombardano
    donne e bambini, perché nella tua logica da
    psicoleso, ci puoi godere dicendo che nel tuo
    delirio hai anche ragione

    complimenti
    non+autenticato
  • Insomma, se è un diritto copiare gli mp3 deve essere un diritto anche avere il petrolio venezualano.
    Cosa ha fatto il Venezuela per avere il petrolio? Nulla, se l'è solo trovato sotto il sedere. Allora devono darcelo agratis, al massimo gli diamo qualche centesimo per i costi di estrazione.
    D'altronde non possono essere socialisti quando c'è da nazionalizzare e liberisti quando c'è da vendere il petrolio.
  • Guarda che già lo vendono a basso costo a Cuba e Repubblica Dominicana, ed hanno offerto di fare la stessa cosa con le classi meno abbienti degli USA.
    Noi non credo che siamo importatori di petrolio venezuelano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Guarda che già lo vendono a basso costo a Cuba e
    > Repubblica Dominicana, ed hanno offerto di fare

    Troppo facile. Non devono scegliere loro a chi venderlo a basso prezzo. Tutti devono avere il DIRITTO di comprarlo a prezzo praticamente nullo.
  • ...che sa come farsi rispettare. Altro che Italia ed Europa che oramai altro non sono che ricchi feudi delle multinazionali cui è permesso tutto e perdonato tutto... poi il cittadino normale si copia un MP3 e finisce in galera.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Wakko Warner
    > ...che sa come farsi rispettare. Altro che Italia
    > ed Europa che oramai altro non sono che ricchi
    > feudi delle multinazionali cui è permesso tutto e
    > perdonato tutto... poi il cittadino normale si
    > copia un MP3 e finisce in galera.

    in venezuela credo che la gente abbia altri problemi che quelli di copiarsi un mp3.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Wakko Warner
    > ...che sa come farsi rispettare. Altro che Italia
    > ed Europa che oramai altro non sono che ricchi
    > feudi delle multinazionali cui è permesso tutto e
    > perdonato tutto... poi il cittadino normale si
    > copia un MP3 e finisce in galera.

    Eh già, in Europa le galere sono piene di gente che ha copiato mp3. Centinaia di migliaia di persone.
    Fanno anche i rastrellamenti.
  • Non sapete nulla della situazione Venezuelana,
    è meglio che state zitti.

    Parlate degli altri paesi senza conoscere la realtà.

    Vi pago io il biglietto di andata per il Venezuela per farvi vedere la bella "rivoluzione bolivariana" che sta facendo il presidente Chavez...

    Lo sapete che in Venezuela ogni anno muoino 14.000 persone per la delinqueza tra cui migliaia sono quelli che della oposizione?

    Chavez vuole fabbricare pc in Venezuela? ma fammi il piacere...!!!!

    il biglietto di ritorno vi sarà rimborsato se riuscite a sopravvivere!



    non+autenticato
  • non solo in venezuela ci sono stato, ma ho anche parecchi amici (venezolani) che ci lavorano e ci studiano.

    quello che dici non ha me' capo ne' coda ("migliaia di oppositori uccisi", ma di che droghe ti fai?)
    non+autenticato
  • Non sò se siano migliaia (non ho fatto io il post precedente); però chi è del Venenzuela mi ha assicurato che almeno qualcuno è rimasto vittima da parte dei sostenitori (populisti) fanatici scatenati indirettamente dalle parole/azioni di Chavez; il quale si guarda bene (forse anche per motivi politici) di calmare-sedare questi fanatismi.
    non+autenticato
  • la somma precisa non si sa ma ti assicuro che sono tanti...
    altri sono scomparsi...e altri ancora sono stati arrestati solo perchè vanno contro il regime di Chavez.
    non+autenticato
  • la mia è una risposta a tutte le cazzate che state scrivendo.

    se non sai nulla...è meglio che stai zitto!

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)