Italia, gli utenti ADSL si contano

Lo propone l'associazione Anti Digital Divide che intende verificare se davvero gli esclusi italiani dalla banda larga ammontino a 20 milioni di persone, come suggeriscono alcuni studi

Roma - Quanti italiani dispongono di una connessione a banda larga? Quanti hanno la possibilità di attivarne una? Sono queste le domande alle quali intende cercare una risposta l'associazione Anti Digital Divide (ADD), che cercherà così numeri reali da contrapporre a certi comunicati stampa di fonte governativa o aziendale.

In una nota diffusa ieri, ADD ha ricordato come i dati sulla diffusione della banda larga in Italia possano da sempre essere letti in tanti modi a seconda dei punti di vista. "Secondo l'Osservatorio sulla Banda larga - scrive ADD riferendosi alla commissione a cui partecipa anche il Dipartimento all'Innovazione - che basa la sua ricerca su dati che provengono da Telecom Italia, l'85% della popolazione risulterebbe coperta".

In un caso del genere, se cioè questi numeri corrispondessero alla realtà, spiega ADD, vi sarebbero comunque 10 milioni di italiani non coperti, la maggiorparte dei quali residenti in quel 70% dei comuni con meno di 10mila abitanti che non sono raggiunti dal broad band.
"Il problema - sostiene ADD - è che la stima dell'85% di coperti è stata da più parti dipinta come non veritiera perchè sovrastimerebbe la reale copertura. Ad esempio la Fondazione Ugo Bordoni, ente che svolge attività di ricerca e di consulenza nei settori delle Tecnologie delle Comunicazioni e dell´Informazione, afferma che ci sarebbero circa 20.000.000 di utenti non raggiunti dalla banda larga", una stima che ADD condivide.

E così, dopo aver eseguito un censimento dei comuni non coperti, ADD ora si propone di "fornire dati assoluti per capire la reale situazione della diffusione della banda larga nelle varie zone d'Italia". Agli utenti si chiede di contribuire alla "mappatura" della banda larga, ADSL ed altre tecnologie, dettagliando la disponibilità del broad band nella propria zona: "...questo - spiega ADD - ci permetterà di fotografare la reale situazione della diffusione della banda larga in Italia e di controbattere le cifre diffuse da altri organi che, dal nostro punto di vista non rispecchiano la realtà".

L'accesso al sistema di mappatura è qui
TAG: 
62 Commenti alla Notizia Italia, gli utenti ADSL si contano
Ordina
  • io sono coperto ma essendo a+ di 3 kilometri dalla centrale ADSL praticamente il numero di tel. risulta coperto ma e' impossibile x telecom fornirmi il servizio.
    siccome abito in 1 zona un po' depressa, in campagna con poche abitazioni, da me l'ADSL nn arrivera' mai.

    morale: poco traffico e molto investimento = l'utente s'attacca.......
    spero nel wifi a questo punto......... Se no devo andare a 56k x tutta la vita...o...traslocare
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > io sono coperto ma essendo a+ di 3 kilometri
    > dalla centrale ADSL praticamente il numero di
    > tel. risulta coperto ma e' impossibile x telecom
    > fornirmi il servizio.
    > siccome abito in 1 zona un po' depressa, in
    > campagna con poche abitazioni, da me l'ADSL nn
    > arrivera' mai.
    >
    > morale: poco traffico e molto investimento =
    > l'utente s'attacca.......
    > spero nel wifi a questo punto......... Se no devo
    > andare a 56k x tutta la vita...o...traslocare

    Probabilmente sei sotto mux, puoi provare a chiedere un cavo solo dati tipo ad NGI se nel raggio di 500 metri da dove abiti risulta qualche numero coperto da adsl

    http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=...
    http://www.antidigitaldivide.org/index.php?name=MD...

    Sempre che telecom lo permetta.
    http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=...
    non+autenticato
  • in utande per i prezi, troppo alti rispetto agli standard europei (vedi caso adsl flat telecom italia, meno cara in Francia che non in Italia).

    Vergogna
    non+autenticato
  • La Telecom ha 50 miliardi di euro di debiti.

    Non investe più un centesimo in copertura.
    Siamo messi molto male...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La Telecom ha 50 miliardi di euro di debiti.
    >
    > Non investe più un centesimo in copertura.
    > Siamo messi molto male...

    Si ha 50 miliardi di debiti grazie alle OPA che hanno fatto il tronchetto e company, cioè per acquistare Telecom e poi Tim si sono fatti prestare i soldi dalle banche e poi una volta acquistate hanno girato il debito a telecom quindi loro non hanno cacciato una lira e intanto prendono stipendi d'oro, e nonostante telecom prenda miliardi di euro l'anno tra canone telefonico, adsl e tariffe tra le + alte d'Europa, e abbia il MOL + alto rispetto agli altri exmonopolisti europei, il debito invece di diminuire sale.

    Inoltre mentre in Italia non investono + ad esempio per la copertura adsl e per sostituire apparati vecchi di decenni (targati Sip) quali mux e ucr, (alla faccia del canone telefonico di 15 euro a mese per 27 milioni di linee telefoniche che giustificano con la scusa della manutenzione e ammodernamento della rete), in Francia si apprestano a investire MEZZO MILIARDO DI EURO e danno servizi che noi in Italia ci sognamo, perchè in francia deve combattere con la concorrenza mentre in italia la concorrenza è telecom a sopprimerla e controllarla.

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=54711&r=PI
    http://www.antidigitaldivide.org/modules.php?op=mo...
    non+autenticato
  • in itaglia conta più la copertura del DIGGGITALE TERRESTRE, sennò il nano malefico come azzo VENDE LE SUE PARTITE?????
    Piuttosto studiassero un sistema che possa utilizzare IL DIGGGITALE TERRESTRE per la connessione a Internet per sopperire allla mancata copertura di quei posti dove vivono i disgraziati che non sono baciati da Telecozz!!!!
    Arrabbiato   Arrabbiato   Arrabbiato
    non+autenticato
  • Se lo stato obbligasse Telecozz a cedere le linee ovunque non abbia interesse (e dovrebbe fare fede il semplice diniego di Telecozz a un cliente) a portare ADSL potrebbe entrare in gioco British Telecom col suo long reach ADSL che garantisce velocità di 512 kb/s alle utenze più lontane dalle centraline. Se British Telecom non fosse interessata all'Italia, sono comunque sicuro che non avrebbe niente in contrario a guadagnare licenziando la sua tecnologia ai nostri gestori.
    Poi ci sono i vari sistemi che sfruttano le linee elettriche, insomma, sarò maligno, ma credo che i due ex-monopolisti Enel e Telecozz hanno già tutto pronto, ma fanno i furbi sperando di grattare un contributo allo stato, così, per par condicio confindustriale, visto che fa già gli incentivi auto per tenere a galla la Torino Bonza & Congiuntivi SpA (ho controllato le quotazioni, perde pochissimo oggi, si vede che bonza e congiuntivi vanno a gonfie vele e compensano le perdite della divisione auto Indiavolato ).
    non+autenticato
  • Si ma se mi spende tutto in droga, poveretto chissa' che guarisca.

    - Scritto da: Anonimo
    > Se lo stato obbligasse Telecozz a cedere le linee
    > ovunque non abbia interesse (e dovrebbe fare fede
    > il semplice diniego di Telecozz a un cliente) a
    > portare ADSL potrebbe entrare in gioco British
    > Telecom col suo long reach ADSL che garantisce
    > velocità di 512 kb/s alle utenze più lontane
    > dalle centraline. Se British Telecom non fosse
    > interessata all'Italia, sono comunque sicuro che
    > non avrebbe niente in contrario a guadagnare
    > licenziando la sua tecnologia ai nostri gestori.
    > Poi ci sono i vari sistemi che sfruttano le linee
    > elettriche, insomma, sarò maligno, ma credo che i
    > due ex-monopolisti Enel e Telecozz hanno già
    > tutto pronto, ma fanno i furbi sperando di
    > grattare un contributo allo stato, così, per par
    > condicio confindustriale, visto che fa già gli
    > incentivi auto per tenere a galla la Torino Bonza
    > & Congiuntivi SpA (ho controllato le quotazioni,
    > perde pochissimo oggi, si vede che bonza e
    > congiuntivi vanno a gonfie vele e compensano le
    > perdite della divisione auto Indiavolato ).
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)