MS e Yahoo alleate nell'instant messaging

Clamoroso accordo fra i due giganti statunitensi: dal prossimo anno le due piattaforme proprietarie di messaging saranno pienamente compatibili. I dettagli

Roma - Microsoft e Yahoo hanno annunciato un'interessante novità per i rispettivi utenti dei servizi di instant messaging. Dal secondo trimestre del 2006 sarà attivata la piena interoperabilità fra le due piattaforme proprietarie. Microsoft e Yahoo!, infatti, stanno per implementare la libera comunicazione vocale e testuale fra le loro applicazioni di instant messaging.

"Yahoo e Microsoft condividono l'impegno a garantire agli utenti la migliore qualità possibile nell'utilizzo dei propri servizi e l'annuncio odierno sottolinea il nostro desiderio di fornire l'interoperabilità a livello consumer tra le nostre rispettive comunità di IM. Si tratta di un vero punto di svolta per l'intero settore IM e riteniamo che il nostro accordo con Microsoft aiuterà a inaugurare una nuova era nella comunicazione IP", ha dichiarato Terry Semel, Chief Executive Officer di Yahoo.

Si tratta della prima partnership mondiale di questo tipo: ben 275 milioni di utenti all'interno di un'unica grande comunità online. Sempre che non si consideri l'accordo fra MSN e Vodafone come qualcosa di clamoroso. Guardando al passato, si potrebbe ricordare che nel 1999 Microsoft rese compatibile il client MSN Messenger con l'AOL Instant Messenger senza accordi preventivi. La partita, però, si risolse alla fine con una separazione consensuale.
"Microsoft e Yahoo sono impazienti di colmare il gap che separa le rispettive comunità online creando metodi più semplici e ricchi affinché i nostri consumatori possano entrare in contatto tra loro. L'interoperabilità IM è un passo importante per i nostri clienti, le aziende e l'intero settore nel suo complesso e Microsoft è lieta di contribuirvi insieme a Yahoo", ha commentato Steve Ballmer, Chief Executive Officer di Microsoft.

Secondo Radicati Group, società specializzata in indagini di mercato, i due giganti raggiungeranno nel comparto IM una share del 44%. Certamente un fastidio per la leader AOL che domina con circa il 56% grazie a AIM e ICQ. comScore Media Metrix, comunque, sembra prevedere un possibile sorpasso: attualmente, infatti, MSN Messenger e Yahoo! Messenger registrano complessivamente 33,5 milioni di utenti unici al mese, decisamente di più rispetto ai 23 milioni di AIM.

Il settore instant messaging è diventato più che strategico, secondo molti analisti, perché viene utilizzato come prodotto civetta per attirare verso nuovi servizi - come avverrà con il nuovo Google Talk. Non si tratta più solo di chattare, ma anche di spedire file, comunicare grazie ai sistemi VoIP, effettuare ricerche online e fra i blog.

Microsoft riuscirà certamente a consolidare la propria posizione nel settore; Yahoo ne guadagnerà in visibilità. E AOL? Il Wall Street Journal recentemente ha accennato di un possibile accordo fra il gigante di Redmond e Time Warner, proprietaria di AOL. Vera partnership o shopping compulsivo?

Dario d'Elia
TAG: mercato
7 Commenti alla Notizia MS e Yahoo alleate nell'instant messaging
Ordina
  • Un vecchio adagio dice:
    Quando non puoi sconfiggerli alleati con loro
  • con circa 50 miliardi di dollari di liquidità se lo può permettere.
    Speriamo bene.
    Ieri ho letto dell'accordo con Real per la musica (dopo averle pagato quasi 800 milioni di danni). Oggi di questo accordo con Yahoo. Oppure sono Real e Yahoo ad essere in serie difficoltà?
    non+autenticato
  • sinceramente, a me non piace molto.
    Sarà per tutte quelle finestre che si aprono. O sarà questione di abitudine.
    Forse bisognerebbe anche cercare di sviluppare messenger alternativi come QNext. Per non parlare dei sistemi di telefonia che supportano il video, tipo Ineen. Di entrambi si è parlato in punto-informatico, potete andare nella rubrica Download per cercarli.

  • - Scritto da: danieleNA
    > sinceramente, a me non piace molto.
    > Sarà per tutte quelle finestre che si aprono. O
    > sarà questione di abitudine.
    > Forse bisognerebbe anche cercare di sviluppare
    > messenger alternativi come QNext. Per non parlare
    > dei sistemi di telefonia che supportano il video,
    > tipo Ineen. Di entrambi si è parlato in
    > punto-informatico, potete andare nella rubrica
    > Download per cercarli.

    Sarà che non ho provato altri programmi di im, tuttavia uso lo yahoo messenger e mi ci trovo proprio bene. In particolare con l'ultima versione, la 7, hanno risolto parecchi bachi e problemi che affligevano le versioni precedenti e ora scambiarsi file tra 2 utenti entrambi firewallati non è più un'utopia ed è questione di semplice drag'n'drop Occhiolino

    Senza contare la radio integrata gratuita (Launch Cast) che non trasmette solo singoli bensì interi album e che ti personalizzi in lungo e in largo per decidere cos ascoltare o la possibilità di sfidare "istantaneamente" la persona con la quale stai chattando ad uno dei disparati yahoo games. Passando per gli audibles (abbastanza inutili, invero, però carini e fattti bene) oltre alle classiche voice e video chat e conference, ovviamente.... Ripeto, sarà che non ho provato altro, ma a me piace proprio tanto 'sto YM!
  • è iniziata. Presto Brin, Page e Schmidt e quei quattro dragasaccocce di Sun, Oracle ed ex dipendenti Netscape saranno spediti nell'oblio.

    A quando la bella notizia?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > è iniziata. Presto Brin, Page e Schmidt e quei
    > quattro dragasaccocce di Sun, Oracle ed ex
    > dipendenti Netscape saranno spediti nell'oblio.
    >
    > A quando la bella notizia?

    Ma il vero dragasaccocce non era di Redmond? A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > è iniziata. Presto Brin, Page e Schmidt e quei
    > > quattro dragasaccocce di Sun, Oracle ed ex
    > > dipendenti Netscape saranno spediti nell'oblio.
    > >
    > > A quando la bella notizia?
    >
    > Ma il vero dragasaccocce non era di Redmond? A bocca aperta

    Ma poi che saccocce dragano? Io uso google e openoffice e a me non ha mai chiesto un euro nessuno dei due.
    non+autenticato