Thermaltake PurePower PST520W

Il nuovo alimentatore Thermaltake, con centro smistamento cavi incluso nel prezzo

Thermaltake PurePower PST520WIl Thermaltake PurePower PST520W è un alimentatore in formato ATX, con potenza massima erogabile di 520 watt. Chi costruisce una configurazione SLI ha bisogno di una quantità di corrente piuttosto generosa, ma soprattutto stabile per impedire pericolosi sbalzi di tensione. La particolarità di questo alimentatore è la presenza del PST, che consiste in un pannello di alluminio da posizionare in uno slot da 5.25. Questo pannello funge da array centrale per lo "smistamento cavi", infatti l'alimentatore verrà collegato direttamente a questo pannello, dal quale poi partiranno i cavi verso le periferiche. Si tratta di una soluzione interessante, in quanto grazie a questo approccio sarà necessario installare i cavi esclusivamente per le periferiche desiderate, mentre tutti i cavi non necessari possono restare semplicemente nella confezione. Nella parte bassa del case è inoltre possibile piazzare un altro minuscolo "hub", che consente di alimentare periferiche a bassa richiesta energetica, come le ventole.

Parlando di ventole, questo alimentatore ne presenta solo una da 12 x 12 cm termocontrollata grazie ad un sensore presente al centro della stessa, e nella parte posteriore dell'alimentatore vi è solo una larga griglia a nido d'ape per consentire il flusso d'aria. Non è possibile di contro la regolazione manuale della ventola.

Il modello PurePower PST520W dispone di connettore ATX 2.0 da 24 pin con ATX 4 pin aggiuntivo. L'unità integra due connettori per floppy, due PCI-Express, ben quattro connettori SATA e sette molex generici a quattro pin per hard disk, lettori ottici o altro.
Le dimensioni sono di 15 x 14 x 8,6 cm, mentre il peso complessivo è pari a 1,8 Kg.

Test e conclusioni
Thermaltake PurepowerCDRinfo ha messo alla prova questo alimentatore, e dalle parole che si leggono nell'articolo viene evidenziata soprattutto la comodità del PST. I cavi nel case sono e saranno comunque presenti, ma è sempre meglio una soluzione ordinata come quella proposta da Thermaltake.

Nelle prove di laboratorio è stata testata la stabilità di corrente in condizione di stress, l'incremento nella rotazione della ventola e il voltaggio erogato alla stessa al variare della temperatura. Notevole prova di forza per questo alimentatore, che ha mantenuto voltaggi stabili su tutte le linee durante una sessione a 3DMark 2005 su una configurazione dotata di due 7800 GTX in SLI. La ventola parte da 5 volt circa per arrivare fino ai 12 volt solo con temperature interne superiori ai 65°, per cui il silenzio è assicurato durante l'utilizzo più tranquillo, mentre durante le sessioni di gaming il numero di giri (poco più di 3000) è sufficiente a mantenere la giusta temperatura e a salvare i nostri timpani.

Una nota da parte di CDRinfo: durante l'utilizzo con due schede Geforce 7800 GTX il pc si è spento alcune volte, nonostante l'alimentatore possedesse i requisiti minimi posti da nVIDIA. Utilizzando due 6800 Ultra, che consumano la stessa quantità di corrente delle 7800 GTX, tale problema non si è verificato.

In generale, si tratta di un alimentatore robusto e potente, in grado di consentire un corretto funzionamento ad una postazione completa di tutti gli optional da gaming. Thermaltake non dimentica ovviamente i modder, ossia chi ama aggiungere particolari sgargianti al proprio case. Questo alimentatore infatti presenta dei led di colore azzurro che illumineranno le terminazioni plastiche dei cavi e la mascherina frontale. Anche la ventola, trasparente, presenta un'illuminazione azzurra a led.

Il PurePower PST520W presenta un prezzo di listino di circa 150 dollari.

Giovanni Fedele
TAG: