Suona la sirena per i brevetti MP3

Si inasprisce lo scontro tra Sisvel e Thomson: il gigante dell'elettronica di consumo è accusato di aver violato alcuni brevetti riguardanti le tecnologie di codifica MPEG Layer III. In ballo la paternità della compressione più celebre

Torino - Thomson, peso massimo nell'industria internazionale dell'hardware multimediale, rischia di naufragare in acque molto mosse. La causa di ogni male sarebbero alcuni brevetti relativi al redditizio formato MP3, sul quale Thomson ha recentemente esercitato piena potestà. Sisvel, società italiana che gestisce e fornisce licenze aziendali per l'uso delle tecnologie proprietarie MPEG Audio Layer III, accusa il colosso elettronico di avere violato brevetti precedentemente registrati.

"Il sistema MPEG Audio è stato originariamente inventato da France Telecom, Telediffusion De France, Philips ed IRT", sostiene Paolo D'Amato, direttore di Sisvel. "Gli studi condotti dai nostri esperti", continua D'Amato, "dimostrano che i contributi di Thomson e Fraunhofer allo sviluppo dell'MPEG Audio Layer III si basano su tecnologie già inventate e pertanto non brevettabili".

Audio MPEG, distaccamento statunitense dell'azienda affiliata all'Associazione Italiana per la Ricerca Industriale, sarebbe infatti il "proprietario delle licenze per l'uso degli standard ISO/IEC 11172-3 ed ISO/IEC 13818-3", meglio conosciuti come MP3. Licenze che Thomson, almeno per quanto riguarda l'anno corrente, non avrebbe pagato, rifiutandosi per il 2005 di rinnovare le intese precedenti. "Hanno ignorato i loro impegni", sostiene Richard Neal, presidente di Audio MPEG, "infrangendo le norme che impongono il rispetto della proprietà intellettuale di terzi".
Fraunhofer, questa l'accusa, sfrutterebbe abusivamente queste tecnologie blindate incassando royalty. La situazione potrebbe diventare rovente ed avere gravi conseguenze sugli interessi multimilionari del gruppo Thomson: le tecnologie MP3 sono indispensabili nel florido commercio di musica digitale ed alimentano un enorme giro d'affari.

Finora il gigante ha sempre mantenuto una posizione di vantaggio nell'industria dei riproduttori multimediali, grazie soprattutto alle 250 aziende che pagano abitualmente Fraunhofer per integrare codec MP3 in dispositivi software o hardware.

"Le autorità di frontiera hanno già sequestrato alcuni prodotti di questo marchio", conclude Neal, "poiché stiamo agendo sia negli Stati Uniti che in Europa in nome delle nostre responsabilità". Gli avvocati, oltre ad avere sollecitato le forze dell'ordine d'Italia, Germania, Francia e Stati Uniti, hanno inoltrato una ingente richiesta di risarcimento danni che potrebbe assestare un pesante colpo alle casse di Thomson.

Tommaso Lombardi
TAG: brevetti
23 Commenti alla Notizia Suona la sirena per i brevetti MP3
Ordina
  • Hanno i "brevetti" del formato MP3???
    sono usciti dall'uovo di Pasqua .... oppure (più probabile) si tratta di Sisvel S.a. D. (=Società a Delinquere).
    Ma come si fa a brevettare un formato file di pubblico dominio??
    Ridicolo!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Hanno i "brevetti" del formato MP3???
    > sono usciti dall'uovo di Pasqua .... oppure (più
    > probabile) si tratta di Sisvel S.a. D. (=Società a Delinquere).
    > Ma come si fa a brevettare un formato file di pubblico dominio??
    > Ridicolo!!!

    Tutti i brevetti sono di pubblico dominio
    non+autenticato
  • Ma quale mp3 di pubblico dominio!!! Piutto l'ogg, quello sì che è di pubblico dominio!
    non+autenticato
  • mp3 si è diffuso proprio perche' non cerano dazi da pagare, e non cerano limitazioni sul sui uso o perlomeno perche' cosi' si pensava.

    Se questi vanno avanti succede la solita soria, il formato diventa a cosumo di un set limitato di software/dispositivi e la "gente normale" ripiega su altri formati.

    Pensate agli utenti di tutto il mondo come un ecosistema vivente che reagisce alle malattie.
    Gli ci vuole tempo, ma reagisce.

    Se mettono delle patenti onerosi su mp3 fidatevi che i produttori intependenti di dispositivi cambieranno formato nei nuovi prodotti.
    In altre parole s e mp3 non va piu bene come formato universale allora ne verra' fuori un altro.

    Uno (che personalemtne non conosco) ad esempio è stato suggerito in questo stess forum.
    non+autenticato
  • Ogg vorbis percaso?
    http://www.vorbis.com/

    Guarda che comunque almeno l'encoding in mp3 è sempre stato tramite pagamento di licenze.

    "Many people think that the MP3 standard is free and open, and that the ISO reference source code is also. But in the beginning of September 98, Fraunhofer Institute, largely involved in the development of MPEG-audio compression, has sent a letter to several developers of "free" ISO-source based encoders. In this letter they make it very clear that all developers and publishers of MPEG-audio layer 3 (MP3) encoders based on ISO-source must pay a license fee to Fraunhofer. So, what is the real situation of MP3?"

  • - Scritto da: sbittante
    > Ogg vorbis percaso?
    > http://www.vorbis.com/
    >
    > Guarda che comunque almeno l'encoding in mp3 è
    > sempre stato tramite pagamento di licenze.
    >
    > "Many people think that the MP3 standard is free
    > and open, and that the ISO reference source code
    > is also. But in the beginning of September 98,
    > Fraunhofer Institute, largely involved in the
    > development of MPEG-audio compression, has sent a
    > letter to several developers of "free" ISO-source
    > based encoders. In this letter they make it very
    > clear that all developers and publishers of
    > MPEG-audio layer 3 (MP3) encoders based on
    > ISO-source must pay a license fee to Fraunhofer.
    > So, what is the real situation of MP3?"
    Questa info che aggiungi non mi piace per nulla.
    Pero', molti soft. open soruce esistono e non credo che paghino nulla.
    Forse hanno aspettato apposta che si diffondesse il formato per andare a "picchiare" su un grande numero di ulizzatori? Speriamo di no.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Forse hanno aspettato apposta che si diffondesse
    > il formato per andare a "picchiare" su un grande
    > numero di ulizzatori? Speriamo di no.

    Quella famosa lettera è roba vecchia e fu poi rimangiata.
    Comunque se uno fa apparecchi che utilizzano gli mp3 allora paga, se uno fa programmi a pagamento per leggere mp3 paga (compresi i videogiochi, infatti sono passati quasi tutti a ogg), se fai programmi gratuiti che utilizzano gli mp3 NON PAGHI.
    non+autenticato
  • Se dovete comprare un lettore, fate attenzione che sia compatibile Ogg... per il resto è qualitativamente migliore di mp3 e probabilmente anche di wma ed aac (non sono così esperto in materia).

    Su una cosa sono certo pero': se nessuno usa tecnologie proprietarie, nessuno può fare il buono ed il cattivo tempo sfruttando il sistema dei brevetti e la gente non dovrà mai temere.

    USATE OGG!

    Nella home di http://www.xiph.org/ , in alto a destra trovate i link a tutti i formati aperti necessari: audio per musica (lossy e loseless), audio per telefono, video, etc

    Adesso sarà un po' più macchinoso fare le cose, ma avremo tutti da guadagnarci nell'immediato futuro: più utenti usano questi formati, a più sviluppatori viene voglia di sviluppare il supporto per questi formati, più sviluppatori li usano, più prodotti usciranno fuori... bisogna solo innescare il circolo virtuoso.

    ciao

    Renton78

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Se dovete comprare un lettore, fate attenzione
    > che sia compatibile Ogg... per il resto è
    > qualitativamente migliore di mp3 e probabilmente
    > anche di wma ed aac

    bum
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se dovete comprare un lettore, fate attenzione
    > che sia compatibile Ogg...

    ce ne fossero...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se dovete comprare un lettore, fate attenzione
    > che sia compatibile Ogg...

    Dimmi una marca e un modello disponibile in Italia

    per il resto è
    > qualitativamente migliore di mp3 e probabilmente
    > anche di wma ed aac (non sono così esperto in
    > materia).
    >

    e si vede...mai sentito parlare di mp3 a 320 kbps che suonano in qualità cd???
    Ed hai mai fatto un confronto audiophile con cuffie sennheiser da 500 euro per sentire la vera differenza di una stessa canzone di un cd e l astessa canzone a 192 Kbps???

    > Su una cosa sono certo pero': se nessuno usa
    > tecnologie proprietarie, nessuno può fare il
    > buono ed il cattivo tempo sfruttando il sistema
    > dei brevetti e la gente non dovrà mai temere.
    >
    > USATE OGG!
    >
    > Nella home di http://www.xiph.org/ , in alto a
    > destra trovate i link a tutti i formati aperti
    > necessari: audio per musica (lossy e loseless),
    > audio per telefono, video, etc
    >
    > Adesso sarà un po' più macchinoso fare le cose,
    > ma avremo tutti da guadagnarci nell'immediato
    > futuro: più utenti usano questi formati, a più
    > sviluppatori viene voglia di sviluppare il
    > supporto per questi formati, più sviluppatori li
    > usano, più prodotti usciranno fuori... bisogna
    > solo innescare il circolo virtuoso.
    >
    Certo, tu ed altri 4 gonzi come te che convincono le multinazionali a lasciare lo standard mp3 per un formato dicui....acquisterebbero il brevetto.
    Come diceva Totò...MA MI FACCIA IL PIACERE!!!!!

    > ciao
    >
    > Renton78
    >
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Ed hai mai fatto un confronto audiophile con
    > cuffie sennheiser da 500 euro per sentire la vera
    > differenza di una stessa canzone di un cd e l
    > astessa canzone a 192 Kbps???

    Parli come se alla gente comune gliene fregasse qualcosa.

    Cuffie da 500 euro, ma guarda te... Deluso .
    non+autenticato

  • > Parli come se alla gente comune gliene fregasse
    > qualcosa.

    Purtroppo hai ragione. La parola "Hi Fi" è troppo abusata nei supermercati dove ce la appiccicano agli scatoloni plasticosi e pieni di led che avranno un DAC da quattro soldi...

    > Cuffie da 500 euro, ma guarda te... Deluso .

    Ci sono cuffie che costano anche 10 volte tanto. Io ho delle Sennheiser HD500, entry level per carità, ma già si sente la differenza tra un encoding e l'altro... In attesa di potermi comprare delle Grado RS1...

    TAD

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Se dovete comprare un lettore, fate attenzione
    > > che sia compatibile Ogg...
    >
    > Dimmi una marca e un modello disponibile in Italia
    http://wiki.xiph.org/index.php/PortablePlayers
    http://wiki.xiph.org/index.php/StaticPlayers
    >
    > per il resto è
    > > qualitativamente migliore di mp3 e probabilmente
    > > anche di wma ed aac (non sono così esperto in
    > > materia).
    > >
    >
    > e si vede...mai sentito parlare di mp3 a 320 kbps
    > che suonano in qualità cd???
    > Ed hai mai fatto un confronto audiophile con
    > cuffie sennheiser da 500 euro per sentire la vera
    > differenza di una stessa canzone di un cd e l
    > astessa canzone a 192 Kbps???
    >

    Vedi i test nel post precedente
    > > Su una cosa sono certo pero': se nessuno usa
    > > tecnologie proprietarie, nessuno può fare il
    > > buono ed il cattivo tempo sfruttando il sistema
    > > dei brevetti e la gente non dovrà mai temere.
    > >
    > > USATE OGG!
    > >
    > > Nella home di http://www.xiph.org/ , in alto a
    > > destra trovate i link a tutti i formati aperti
    > > necessari: audio per musica (lossy e loseless),
    > > audio per telefono, video, etc
    > >
    > > Adesso sarà un po' più macchinoso fare le cose,
    > > ma avremo tutti da guadagnarci nell'immediato
    > > futuro: più utenti usano questi formati, a più
    > > sviluppatori viene voglia di sviluppare il
    > > supporto per questi formati, più sviluppatori li
    > > usano, più prodotti usciranno fuori... bisogna
    > > solo innescare il circolo virtuoso.
    > >
    > Certo, tu ed altri 4 gonzi come te che convincono
    > le multinazionali a lasciare lo standard mp3 per
    > un formato dicui....acquisterebbero il brevetto.
    > Come diceva Totò...MA MI FACCIA IL PIACERE!!!!!
    non+autenticato
  • > Dimmi una marca e un modello disponibile in Italia

    www.iaudio.it

    tutti i modelli che hanno supportano OGG

    guarda se mi tocca anche fare pubblicità...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se dovete comprare un lettore, fate attenzione
    > che sia compatibile Ogg... per il resto è
    > qualitativamente migliore di mp3 e probabilmente
    > anche di wma ed aac (non sono così esperto in
    > materia).

    Il formato Ogg Vorbis batte tutti gli altri formati in termini di qualità. Posto solo alcuni test effettuati recentemente:
    A 80 Kb/s:
    http://www.hydrogenaudio.org/forums/index.php?show...
    A 128 Kb/s:
    http://www.rjamorim.com/test/multiformat128/result...
    A 180 Kb/s:
    http://www.hydrogenaudio.org/forums/index.php?show...
    Sono dei test effettuati da persone esperte. Ad ogni modo ogni persona può avere una percezione differente della qualità sonora, quindi se non ci credete provate anche voi!

    non+autenticato
  • E' un ottimo formato. A suo tempo, ho fatto dei confronti. Un OGG codificato in VBR 80 ~ 112 Kbps suona come un MP3 in CBR 128 Kbps. Ma non lo utilizzo : non è facilmente "esportabile".

    Saluti,
    Piwi
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Evvvai !
    > Che palle ! Perplesso

    Un po' di vita nel forum
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Evvvai !
    > Che palle ! Perplesso

    Infatti. Chi ci fa la fugura piu' grama sono proprio i brevetti software, ormai diventati dannosissimi per tutti.
  • Bene... allora per evitare i problemi su qualsiasi reato aboliamo le relative leggi !!!

    ma per piacere....

    Se qualsivoglia soggetto ha inventato un qualche cosa e lo ha brevettato non vedo perchè un altro soggetto dovrebbe trarne vantaggio senza pagare dazio.

    E' un problema dei soliti furbi, non dei brevetti o delle leggi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Bene... allora per evitare i problemi su
    > qualsiasi reato aboliamo le relative leggi !!!
    >

    Dove c@zzo era tutto questo tempo, quando si parlava di brevetti software??

    >
    > Se qualsivoglia soggetto ha inventato un qualche
    > cosa e lo ha brevettato non vedo perchè un altro
    > soggetto dovrebbe trarne vantaggio senza pagare
    > dazio.
    >
    > E' un problema dei soliti furbi, non dei brevetti
    > o delle leggi.

    Questa "legge" è fatta solo per i furbi... pensa te..