Il 2006 sarà Linux Standard Base Desktop

Partito il lavoro di sviluppo dei primi standard application per il mercato desktop Linux; Free Standards Group comprende già numerose importanti aziende, fra cui Adobe, Intel e IBM

Roma - Free Standards Group (FSG) ha dichiarato che inizierà a lavorare sullo sviluppo del Linux Standard Base (LSB) Desktop. Un progetto di cui già molto si è parlato e che ha come obiettivo la realizzazione di una standard application per il mercato mainstream desktop che agevoli la penetrazione di Linux in un settore oggi dominato da Windows.

Fra le aziende coinvolte si evidenziano: Adobe, Intel, IBM, Novell, Red Hat, Linspire e Trolltech.
"Le specifiche desktop si dimostreranno un ulteriore passo in avanti per il Core LSB", ha dichiarato Jim Zemlin, direttore esecutivo di FSG. Per ora, infatti, il Core LSB copre le librerie standard di sistema, il Filesystem Hierarchy Standard (FHS), il formato eseguibile, i comandi standard e le utilità.

Le specifiche desktop faranno un passo in avanti per supportare librerie aggiuntive che magari non saranno necessarie agli ambienti server Linux. Secondo il wiki del gruppo di lavoro, nella prima versione saranno presenti, ad esempio, GTK, Freetype e XML2.
"E' piuttosto difficile individuare il target di Linux. Ad esempio noi non forniamo versioni compatibili delle nostre applicazioni, tranne la gratuita di Acrobat Reader. Rendere Acrobat Reader 7 compatibile, ad esempio, sarebbe un mal di testa sopratutto a causa delle numerose distribuzioni; il testing sarebbe complicato", ha dichiarato Patrice Lagrange, direttore del dipartimento Linux Strategy and Market Development di Adobe.

Il coinvolgimento di Adobe nel progetto LBS desktop induce però a presagire novità per il futuro. D'altronde il problema di fondo è stato evidenziato dallo stesso Lagrange: nel caso fosse presente uno standard, potrebbero arrivare finalmente prodotti compatibili. Tanto più che la stessa Intel ha mantenuto un piede all'interno del FSG, segno evidente dell'interesse di molte delle maggiori società del settore.

"Vi sono mercati nel mondo che stanno investendo su piattaforme desktop con Linux. Seguiamo il progetto LSB da vicino perché vogliamo proporre prodotti di qualità a chi sceglie soluzioni open source", ha dichiarato Danese Cooper, portavoce di Intel.

"Linux desktop è nella stessa situazione di 5/6 anni fa quando si stava avvicinando al settore server. Ha una qualità sufficiente per numerose applicazioni presenti sul mercato, ma manca ancora della profondità dell'eco-sistema di Windows", ha dichiarato Ian Murdock, alto dirigente della Progeny e leader della DCC Alliance, l'associazione sostenitrice dei prodotti Debian GNU/Linux.

Le prime specifiche LSB Desktop, a detta di Zemlin, saranno pronte nel 2006.

Dario d'Elia
TAG: linux
295 Commenti alla Notizia Il 2006 sarà Linux Standard Base Desktop
Ordina
  • la colpa è solo di Gnome
    bisogna ammazzare questo progetto composto da squallidi developers che sfruttano l'inferiore tecnologia
    gtk per raccattare un posto su qualche multinazionale
    tipo redhat o novell.
    a morte Gnome
    non+autenticato
  • Lo spot di Microsoft diceva cosi'.
    Chiedete a chi lo ha provato.

    Lato server non c'e' storia: le macchine linux, a parita' di Hardware, sono piu' affidabili.

    Ho due domain controller e un firewall linux.

    Il firewall tiene separate la rete aziendale da una rete in fibra ottica, in cui diverse aziende fanno confluire il loro traffico. Tra queste aziende c'e' il Leone Magno (istituto scolastico).
    Da questa squola... oh, pardon, volevo dire sQuola, con l'accento sulla Q arriva ogni giorno qualche tonnellata di mota.

    E' da 3 anni che il firewall sta acceso, attaccato al suo bel gruppo di continuita' e non ha mai avuto bisogno di manutenzione, nonostante gli attacchi e tutto il resto che arriva da internet, nonostante il lavoro a cui lo sottopongono i 50 utenti della rete interna. Sta la' e la' rimane... quasi mi dispiacera' quando tra un annetto dovro' per forza di cose smontarlo e rimpiazzarlo con un altro.

    I domain controller che gli stanno accanto... be', lasciam perdere va', che e' meglio.
    Cmq se ogni giorno gli sto appresso non hanno alcun problema anche loro.

    >A<
  • GRANDISSIMO LINUX!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    "...dovrebbe solo capire che dietro a Windows ci stanno molti soldi e interessi, e solo per questo e non per Affidabilità, Sicurezza ecc ecc Windows è + diffuso; la filosofia Open Source non fa arricchire società come la M$ la Symantec e tutte quelle grosse aziende legate solo a Windows e a prodotti proprietari.
    Sempre per quella persona gli basti sapere e dico SAPERE che UNIX nelle forze armate e amministrative in USA è a livello 4 ( MAX ) Linux a livello 3 , e windows a livello 1 ( cioè solo per segreteria ....).
    Oltre a questo ti faccio presente che i Sistemi UNIX-like ( UNIX, BSD , MACOS , LINUX) non sono tutti open source ma fanno bene il loro lavoro di Sistema Operativo e non di schermate blu LOL. a ps: nello space shuttle cè dentro una Red-Hat .
    Noi siamo nessuno LOL"
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=8763...
    scritto il 28/01/05 alle 18:32

  • Bah, potete discutere quanto volete...

    ...Oggi la mia azienda, 20 posti di lavoro, non è grande ma comunque molto specialistica, ha finito la migrazione a Linux.

    Sui server oggi ho finito di installare un quadri-Xeon, due Pentium IV con CentOS 4.2 (clone free di RedHat Enterprise) dietro un firewallino hardware anch'esso basato su Linux e una fibra ottica. C'è pure un piccolo VIA Epia 1Ghz che fa da dhcp, dns con la una slackwarina.
    E poi due SMS gateway anch'essi con Linux.

    Sono rimasti solo due G5 con MacOSX e due Windows per qualche applicazione che dovesse necessitare di quei computer e sistemi operativi.

    Sarà ma virus e porcate non ci disturberanno più per molto tempo a venire... E stiamo già godendo di una guadagnata stabilità e semplicità con Gnome e un desktop pulito e con le applicazioni essenziali per il lavoro di ognuno di noi.

    Per noi Windows è un capitolo chiuso!

    non+autenticato
  • Premetto che i giochi non mi interessano.
    Uso Linux dal 2000 (prima Mandrake ora Mandriva). Uso programmi da ufficio , sento musica, vedo film, navigo in rete, faccio operazioni con il mio cc vie web, mi dedico alla grafica (amatoriale), faccio pagine web, ogni tanto programmo piccole applicazioni in python ....... ec ec
    Naturalmente mai visti virus , trojan e schifezze varie .
    Spendo anche poco sono membro del Mandriva Club da un anno (60 euro ).

    Ciao
    Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)