Occhio: Dada sempre più Monrif

Con l'ultima acquisizione di quote il provider fiorentino compie un altro passo per arrivare sotto l'ombrello del noto gruppo editoriale. Fine dell'indipendenza?

Occhio: Dada sempre più MonrifRoma - Si è saputo nelle scorse ore che un ulteriore 25 per cento di quote del provider fiorentino Dada è finito nelle mani del gruppo Monrif, che già controlla alcune delle più importanti testate giornalistiche locali e nazionali. Il gruppo può disporre ora, attraverso la propria controllata Poligrafici Editoriale, del 45 per cento di Dada.

Questa quota fa di Monrif il principale azionista dell'azienda che si trova così catapultata nell'orbita del gruppo dopo essere stata a lungo "indipendente". Stando al comunicato con cui è stata annunciata l'operazione, Dada crescerebbe ogni mese addirittura del 25 per cento nel numero di abbonati e chiuderà in positivo il bilancio di quest'anno.

Grazie all'operazione Dada, Monrif ha potuto contare, in Borsa, "sull'effetto internet" che da tempo guida molte operazioni finanziarie legate alle realtà operative sulla rete. La Poligrafici, dopo la notizia dell'acquisizione, ha guadagnato quasi l'8 per cento, contro l,5 dell'indice telematico. Anche per Dada si prevede entro pochi mesi lo sbarco nel "Nuovo Mercato", la piazza su cui viaggiano veloci verso l'alto quasi tutti i titoli internet italiani.