GTA finalmente sdoganato in Australia

La nuova versione dry del videogioco toglie di mezzo la patch del sesso: ai censori australiani dava più pruriti della violenza. Ora il titolo di Rockstar Games torna nei negozi

Sydney (Australia) - Dopo la messa al bando, in Australia così come negli Stati Uniti, Rockstar Games ha prodotto una nuova versione del popolarissimo "Grand Theft Auto: San Andreas". La nuova edizione è completamente svuotata di quei contenuti pornografici che avevano attirato sul celebre titolo il divieto di vendita ai minori.

Rockstar Games ha infatti provveduto all'epurazione delle scene proibite, nascoste dentro il codice del programma ed attivabili grazie ad una patch. Un'imprevedibile accidente che durante l'estate ha causato un vero putiferio politico e mediatico.

"La versione riveduta di GTA è adesso adatta ad un pubblico di quindicenni", hanno sentenziato gli esperti dell'Office of Film & Literature Classification australiano. "Tutte le scene di sesso sono state rimosse", fanno sapere i portavoce dell'ufficio censura, secondo cui evidentemente il tasso di violenza espresso dal gioco è assai meno rilevante, almeno in questo caso, della sessualità virtuale che la patch aveva introdotto.
Ed è peraltro proprio lo scandalo GTA che nei mesi scorsi aveva innescato l'ira anche dei legislatori californiani, passati poi al contrattacco con norme proibizioniste che ora equiparano, in California, la vendita di videogiochi violenti alla distribuzione di film pornografici.

L'Australia, pur non godendo di simili leggi, rimane uno dei paesi più duri e restrittivi per la vendita di videogiochi estremi: la censura governativa e l'indignazione dell'opinione pubblica si sono più volte levate contro titoli considerati troppo cruenti, arrivando in almeno un caso a vietarne del tutto la vendita, anche agli adulti. La software house più colpita dalle censure dell'ex colonia britannica, tragica coincidenza, è proprio Rockstar Games.
TAG: censura
12 Commenti alla Notizia GTA finalmente sdoganato in Australia
Ordina
  • Ovviamente parlo di un GTA per Linux gratuito e opensource!

    Ecco qui cosa potremmo usare, questo ha una licenza open source:
    http://www.vterrain.org/index.html

    oppure potremmo usare questo progetto su sourgeforge:
    http://citybuilder.sourceforge.net/manual.html

    E insieme questo engine:
    http://irrlicht.sourceforge.net/index.html
    non+autenticato
  • In una puntata di South Park, i pestiferi ragazzini giocando ai Ninja, cavano un occhio ad un compagno,nel trambusto uno di loro finisce completamente nudo su un palco di una fiera.

    Alla fine, l'indignazione generale è per la nudità e nessuno nomina il povero ragazzino ferito.

    "Siamo salvi ragazzi, quando c'è una nudità a nessuno importa della violenza!"
    non+autenticato
  • censurare un gioco se poi basta andare su un qualiasi
    motore di ricerca e scrivere
    "sex"
    per trovare 227.000.000 risultati...

    che scemi...
    non+autenticato
  • Quoto in pieno.

    Io personalmente mi chiedo anche perchè i bigotti che sono al potere non si fanno i fatti propri lasciando al cittadino la libertà di decidere se poter vedere o meno le scene "proibite" presenti in questo gioco.
    Anche perchè comunque le scene sono nascoste, bisogna installare la patch per attivarle, quindi un utente deve proprio volerle vedere.
    E non ci vedo niente di male.

    non+autenticato
  • E' normale che abbiano pruriti per il sesso, non lo è invece che li abbiano per la violenza.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' normale che abbiano pruriti per il sesso, non
    > lo è invece che li abbiano per la violenza.

    mah non sono d'accordo, i ragazzini siccome hanno gli ormoni a mille tendono più facilmente a perdere le staffe.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' normale che abbiano pruriti per il sesso, non
    > lo è invece che li abbiano per la violenza.

    la violenza (cosi come l'istinto di prevaricazione) è anch'esso parte dell'istinto (o animo, chiamalo come vuoi) umano.
    sfogarlo, incanalarlo va bene (dipende dove lo si incanala)
    reprimerlo no, poi la gente scoppia (mai lette notizie di "tragedia della follia" dove chi ha fatto una strage viene descritto dai vicini come "una persona tranquilla, sempre a modo, salutava..."?
    tutti da bambini abbiamo giocato alla guerra (allora si giocava anche agli indiani, ma ora non è più politically correct) e abbiamo gridato "pam, pam muori"
    piu grandicelli, correndo in moto (nel mio caso) o giocando a tennis magari abbiamo gridato "crepa bastardo"

    per me queste azioni non fanno altro che mandare in fibrillazione i succitati 15enni che visto che è vietato non vedono l'ora di giocarci

    (a natale scorso mi avevano regalato il libro "il codice Da Vinci", poi lo leggo, mi dico e lo metto in uno scaffale dimenticandomelo completamente, quando poi ho sentito che la Chiesa lo vietava espressamente sono corso a leggerlo)


  • - Scritto da: Anonimo
    > E' normale che abbiano pruriti per il sesso, non
    > lo è invece che li abbiano per la violenza.

    Di questi tempi molti ragazzi di 15 anni hanno già avuto esperienze sessuali o comunque un anticipo, ovviamente parlo per l' Italia...io sinceramente non capisco proprio questa paura per il sesso, forse i censori ne fanno poco o male e quindi sono invidiosi A bocca aperta
  • Peccato per gli austrialiani

    E' vero che la grafica è poco superiore al commodore 64 e che il cielo sembra disegnato col secchiello di paintbrush,
    però è veramente immenso

    L'ho finito da poco, almeno la storia principale. (69%)
    Ed ho penato non poco.

    I punti + difficili secondo me sono il prendere il brevetto di volo, almeno coi comandi della tastiera (incubus)
    e la terzultima missione quando si deve entrare su una nave, rubare un caccia a decollo verticale, abbattere 3 aerei (se non si abbattono da soli) e affondare 4 navi tra gole strettissime con voli radenti o uso dei reattori verticali
    (sti azzi)

    Poi ovvio l'ultima missione, lunga e scappare dal palazzo in fiamme mica facile

    Gran gioco: ave alla RockStar e alla prossima
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Peccato per gli austrialiani
    >
    > E' vero che la grafica è poco superiore al
    > commodore 64 e che il cielo sembra disegnato col
    > secchiello di paintbrush,
    > però è veramente immenso

    Ma parli dell'ultimo GTA?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Peccato per gli austrialiani
    > >
    > > E' vero che la grafica è poco superiore al
    > > commodore 64 e che il cielo sembra disegnato col
    > > secchiello di paintbrush,
    > > però è veramente immenso
    >
    > Ma parli dell'ultimo GTA?


    secondo me no... oppure c'ha giocato con un pentium 2
    non+autenticato
  • GTA ha un merito rispetto a molti altri giochi... è immenso e giocabile mille volte perchè in realtà è un mondo parallelo.

    Per me la cosa più divertente in GTA:SA è quello di farmi un coast to coast a bordo di un chopper mentre con la radio a palla mi ascolto qualche bella canzone country...

    poi vabbè.. è violento, c'è sesso ma è tutto assurdo un po' come se si potesse giocare a pulp fiction.

    Eccheccavolo! Basta non prenderlo troppo seriamente e anzi in alcuni punti ti fa persino ridere (tipo il "Ti preeeeeeeeeeeeeegooooooooooo non mi ammazzzzzzzzzzare" a CatalinaCon la lingua fuori)
    non+autenticato