Arriva il lucchetto per i CD-R/RW

Un'azienda propone un sistema anti-copia in grado di proteggere i tradizionali CD-R/RW scritti con speciali masterizzatori. Chi la vuole?

Tokyo (Giappone) - Fuji Magne-Disk, una divisione del colosso giapponese FujiFilm, ha annunciato la commercializzazione, entro l'estate, di speciali masterizzatori in grado di scrivere CD-R e CD-RW protetti dalla copia.

L'azienda sostiene che il meccanismo di protezione si basa sull'introduzione, in ciascun file scritto sul CD, di alcuni dati errati che di fatto rendono il CD illeggibile senza l'utilizzo di un apposito software.

Fuji ha dichiarato che sebbene tecnologie simili vengano già adottate da tempo nei CD-ROM preregistrati, questa sarebbe la prima protezione di questo tipo a venire implementata all'interno di unità CD-R/RW.
E' già possibile da tempo, attraverso appositi software di masterizzazione o con alcuni trucchi, produrre "in casa" CD-R non standard che possono risultare più difficili da copiare. C'è però da dire che fino ad oggi nessun sistema anti-copia per CD ha resistito a lungo alle tecniche sempre più avanzate di duplicazione permesse dal nuovo hardware e dal nuovo software.

L'azienda giapponese sembra però convinta della solidità della propria protezione, tanto che per essa è disposta a far pagare alle aziende fra i 26mila e i 43mila euro a dispositivo. Fuji non garantisce la compatibilità dei suoi sistemi di masterizzazione con tutti i dischi in circolazione ma suggerisce ai propri clienti l'adozione di alcune marche specifiche.

Fuji, che sta considerando la possibilità di concedere in licenza la propria tecnologia anche ad altri produttori di unità CD-R/RW, sostiene che in futuro potrebbe rendere il suo meccanismo anticopia compatibile anche con i CD audio.
11 Commenti alla Notizia Arriva il lucchetto per i CD-R/RW
Ordina
  • Se compero un cd voglio che funzioni secondo lo standard ISO 9660, non secondo sistemi proprietari sfigati. Se lo possono tenere il loro sistema di protezione!
    non+autenticato
  • altro che pale e picconi...gli serviranno ruspe e dinamiti...se prima vendevano "solo"1milione d copie..cn questo sistema ne venderanno 5..di cui 3 ai parenti...e 2 agli amici...

    poi magari mettono il blocco e fan pagare le spese del"lucchetto" agli acquirenti aumentando ancor di + i prezzi....gia`...studiare 1modo x accontentare tutte le parti no????
    non+autenticato
  • MA secondo voi...
    cioè .. sta gente non ha capito una cosa...
    per quanto avanzatissimo e complicatissimo... qualsiasi sistema anticopia di questo tipo ha una falla bella grossa in evidenza.

    Lo stesso programma che servirà per leggerli!

    Personalmente sono un po' lamer in questo, ma mi pare che ci siano persone che passano le giornate a decompilare codice, programmi, librerie.

    Presto stardi il fottuto frammento di codice che 'legge' il CD verrà fuori... e buonanotte al sistema anticopia.

    Se investissero i soldi spesi in protezioni per rivedere la politica dei prezzi sono certo che le cose potrebbero andare diversamente.

    E' bello avere i CD originali, è proprio bello, specie quando il supporto funziona.

    Quindi, tornando al tema... se prendiamo per buono cio' che ho detto, quindi che il software per leggere il CD puo' essere reingegnerizzato, allora dico anche che ogni programmatore si puo' rendere conto di sta cosa... e quindi con che coraggio ostentano sistemi di protezione? Sono solo sanguisughe?

    Che ne dite? Devo bere meno?
    non+autenticato
  • > Personalmente sono un po' lamer in questo,

    piacere, collega Occhiolino


    > ma mi pare che ci siano persone che passano
    > le giornate a decompilare codice, programmi,
    > librerie.

    DecSs docet.

    ciao
    non+autenticato
  • Analisi effettuata eccellenteSorride
    Creare un masterizzatore che crea un errore sul cd e' come fare un graffio sul cd. Nessuno lo copia 1:1 .. pero' se c'e' un software che lo puo' leggere per testare la protezione allora quel software e' crackabile.
    Dipende da quanto e' resistente l'exe .. non il cdSorride
    non+autenticato

  • > cosa... e quindi con che coraggio ostentano
    > sistemi di protezione ?

    Qualcosa dovranno pur inventarsi di fare, a volte certe invenzioni escono dai laboratori per caso magari cercando qualcos'altro, e na volta che hanno in mano na "fattispecie" di invenzione che fanno?
    Vuoi che non cerchino di sfruttare l'aspetto commerciale? Qualche manager "enbreago" di qualche società si sentira moralmente "invenstito" del ruolo di difensore del copyright e magari proporrà qualche contratto d'uso. Puoi farne loro torto?

    >? Sono solo sanguisughe?

    di questo passo gli ammortamenti per il costo della protezione supererà le altre voci che concorrono al prezzo finale, bene sarebbe per loro invece,come hai detto, investire risorse per
    per modificare la politica dei prezzi.
    Se tagliassero del 50% il primo prezzo eliminerebbero del 50% le duplicazioni.
    Mercato docet


    > Che ne dite? Devo bere meno?

    continua a bere quello che bevi che il problema non è tuo ne mio.
    non+autenticato
  • me ne sbato i cormorani cassiopea!
    che i se lo tegne!
    non+autenticato
  • Fuji non garantisce la compatibilità dei suoi sistemi di masterizzazione con tutti i dischi in circolazione ma suggerisce ai propri clienti l'adozione di alcune marche specifiche.
    ====
    compri un gioco e non va...
    benissimooo...sempre meglio...
    un'altro mercato che si scava la fossa da solo...e non c'e 2 senza 3 (=hollywood) no ???

    non+autenticato


  • - Scritto da: blah

    > compri un gioco e non va...
    > benissimooo...sempre meglio...
    > un'altro mercato che si scava la fossa da
    > solo...e non c'e 2 senza 3 (=hollywood) no
    > ???

    Aspetta, aspetta... fagli prendere in mano le pale, almeno Sorride
    Se vanno tutti di questo passo, altro non faranno che portare l'"effetto napster" nel mondo della pirateria: incrementi del 300%.

    non+autenticato
  • guarda che si riferiva ai cd-r vergini, non ai prestampati: non su tutti i cd-r vergini è possibile introdurre gli "errori anticopia", solo su alcune marche.
    Saluti
    Tyler Durden
    non+autenticato
  • No guarda che non hai capito te. Si riferiva si ai cd vergini, ma gli icompatibili sono i lettori.
    Cioe tu ti masterizzi un tuo cd te lo proteggi in modo che nessuno te lo copi,poi lo distribuisci e quello che a cui serviva non riesce a vederlo perchè il suo lettore non rientra nella lista consigliata.
    Geniale.
    non+autenticato