Torna Commwarrior, dalla Russia con furore

Il terzo ceppo del worm per cellulari si diffonde anche attraverso le schede MMC

Roma - Lo ha isolato F-Secure, che ha dato l'allarme: Commwarrior è tornato con un'evoluzione, la "C". Il nuovo ceppo rappresenta però un pericolo maggiore, nascondendo un'ulteriore insidia.

Oltre a spargersi via SMS e Bluetooth (con l'invio di un file SIS), si diffonde anche attraverso schede MMC. Da evitare, quindi, gli scambi occasionali di schede non affidabili.

Su alcuni cellulari, Commwarrior si presenta spavaldo ed esplicito, sostituendo all'identificativo dell'operatore la dicitura: "Infected by Commwarrior".
Gli SMS e MMS inviati automaticamente dal virus possono contenere, come avviene per i virus per pc, dati provenienti da messaggi ricevuti e salvati sul telefono cellulare infetto. Inoltre, come detto sopra, Commwarrior si diffonde mediante la scheda MMC di un telefonino che ha contratto l'infezione, replicandosi in ogni scheda inserita nell'apparecchio infetto.

Anche la versione C presenta il messaggio "OTMOP03KAM HET!" e aggiunge beffarda una sorta di "liberatoria": "CommWarrior is freeware product. You may freely distribute it in it's original unmodified form. With best regards from Russia".

Meno male che è freeware, sarebbe stato preoccupante doversene procurare la licenza...

DB
TAG: