Guida al P2P: istigazione a delinquere?

Una corte federale statunitense ha oscurato temporaneamente un sito web che vende guide ed istruzioni per i sistemi P2P. Istigava - dicono - a compiere atti di pirateria multimediale

Washington (USA) - Tutti lo fanno ma è vietato parlarne - almeno in termini promozionali. Si tratta naturalmente del file sharing condotto attraverso le reti P2P, nell'occhio del ciclone di un inaudito giro di vite antipirateria condotto dall'amministrazione statunitense e dalle major dell'audiovisivo.

Una corte federale, al vertice degli organi giuridici negli USA, ha costretto una piccola azienda californiana a chiudere temporaneamente il proprio sito perché rappresentava "pubblicità ingannevole ed istigazione a delinquere" attraverso la vendita di una guida online per l'uso delle tecnologie di condivisione.

I giudici hanno affermato che Cashier Myricks, autore del sito, stesse vendendo, "per appena 24.95 dollari", il suo "metodo infallibile" per scaricare film, musica e videogiochi senza alcun limite. "Scarica film mentre sono ancora nelle sale", si leggeva nella grafica promozionale del sito.
Le pagine incriminate sono ora state completamente ripulite.

Tommaso Lombardi
TAG: censura
17 Commenti alla Notizia Guida al P2P: istigazione a delinquere?
Ordina
  • Qual è per voi il miglior software per p2p da utilizzare?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qual è per voi il miglior software per p2p da
    > utilizzare?

    te lo dico se mi dici per cosa ti serve.
    se è per usarlo illegalmente non te lo dico.
    non+autenticato
  • > te lo dico se mi dici per cosa ti serve.
    > se è per usarlo illegalmente non te lo dico.

    In realtà farlo è illegale "giuridicamente", ma non me la sento di considerarlo illegale "moralmente".
    Sto cercando puntate di telefilm (non mi serve che siano tratti da dvd, mi va benissimo anche se c'è il bollino di Mediaset o La7) in italiano quali Star Trek Voyager, Scrubs et altri.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Qual è per voi il miglior software per p2p da
    > utilizzare?

    Il mio preferito di sempre resta WinMx, perchè più orientato a creare il senso di "community" (che però, nonostante le patch, naviga in brutte acque) ..

    A chi interessa principalmente lo scambio di files er mejo è Lopster, si ottiene quel che si cerca nel modo più veloce possibile..

    Per la varietà dico Emule, se un file esiste lo trovi lì..

    Però degli ultimi due non sopporto il look ed in più li considero programmi p2p "freddi", non mi dicono nulla di particolare..

    Insomma, al momento il mio programma p2p preferito è il prossimo che realizzerannoSorpresa

    Ciao Sorride
    non+autenticato
  • Siamo alle solite pessime interpretazioni di P.I.: Molto superficialità da parte dell'autore, Tommaso Lombardi. Il sito incriminato (MP3downloadcity.com) è stato chiuso NON perchè forniva informazioni utili all'uso di servizi P2P, ma perchè ha messo in VENDITA a $25 un "manuale" di informazioni relativi all'uso dei P2P, molto dei quali non veritiere. Sostenevano infatti che seguendo il loro manuale i soliti servizi P2P come Kazaa e Grokster erano al 100% legali, senza correre alcun tipo di rischio da parte della RIAA e MPAA se si scaricano contenuti protetti da copyright.
    Ovviamente tutto falso.

    Semplici truffatori...di utenti inesperti che evidentemente non sanno che le guide all'uso dei servizi P2P sono di pubblico dominio.
    Non sono (almeno per ora!!) nel mirino siti molto utili dell'universo P2P, come slyck.com oppure zeropaid.com.


    fonte (in inglese):
    http://www.technewsworld.com/story/Ydb1aAYlc5z9q7/...
    ng-Site-From-Legal-Claim.xhtml
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Siamo alle solite pessime interpretazioni di
    > P.I.: Molto superficialità da parte dell'autore,
    > Tommaso Lombardi.

    ? Hai letto il fatto, o hai voglia di fare propaganda alla tua interpretazione ?

    > (MP3downloadcity.com) è stato chiuso NON perchè
    > forniva informazioni utili all'uso di servizi
    > P2P, ma perchè ha messo in VENDITA a $25 un
    > "manuale" di informazioni relativi all'uso dei
    > P2P, molto dei quali non veritiere.

    No, scrivere e vendere un manuale su un qualsivoglia argomento non è punibile nè ostacolabile in alcun modo. Sarebbe anticostituzionale, negli USA. L'unico modo per chiudere una pubblicazione X (che rientra nella categoria straprotetta del "free speech") è l'istigazione o la promozione di comportamenti illegali.

    --snip--snip--
    Una corte federale, al vertice degli organi giuridici negli USA, ha costretto una piccola azienda californiana a chiudere temporaneamente il proprio sito perché rappresentava "pubblicità ingannevole ed istigazione a delinquere" attraverso la vendita di una guida online per l'uso delle tecnologie di condivisione.
    --snip--snip

    > Sostenevano
    > infatti che seguendo il loro manuale i soliti
    > servizi P2P come Kazaa e Grokster erano al 100%
    > legali, senza correre alcun tipo di rischio da
    > parte della RIAA e MPAA se si scaricano contenuti
    > protetti da copyright.

    No, ti sbagli, il tipo è stato acciuffato perchè prometteva che il suo libro avrebbe svelato programmi e tecniche per scaricare senza limite musica, videogiochi e film (specificamente, "ancora nelle sale").

    --snip--snip--
    I giudici hanno affermato che Cashier Myricks, autore del sito, stesse vendendo, "per appena 24.95 dollari", il suo "metodo infallibile" per scaricare film, musica e videogiochi senza alcun limite. "Scarica film mentre sono ancora nelle sale", si leggeva nella grafica promozionale del sito.
    --snip--snip--

    Se visiti il sito, è ancora evidente che questa "guida" è un vademecum completo all'(ab)uso del P2P per "farsi CD da soli". Nel linguaggio degli utenti più inesperti o dei profani, "farsi CD con Internet" ha un significato simile al "scaricare mp3 senza pagare".

    > Semplici truffatori...di utenti inesperti che
    > evidentemente non sanno che le guide all'uso dei
    > servizi P2P sono di pubblico dominio.

    Questa mi sembra una tua opinione personale piuttosto che il vero. Sei per caso un giudice americano?Occhiolino

    Alla pari di tante pubblicazioni italiane facilmente reperibili in edicola (quelle che promettono "scarica tutta la musica che vuoi" e vendono CD con programmini ed istruzioni), anche questa guida da 25$ istigava semplicemente a compiere qualcosa di illegale.

    Come se, ipotesi, pubblicassi un manuale divulgativo sulle tecniche di taccheggio e sulla copertina scrivessi "apprendi e metti in pratica per farti la spesa da solo!".

    Giuridicamente, questo parrebbe un caso omologo a quello che hai forse (mis)interpretato.
    non+autenticato
  • Se è vero quanto riportato non era una guida all'uso di un software (cosa spero ancora legale) ma un manuale di "dritte" per reperire materiale protetto.

    Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un favoreggiamento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > all'uso di un software (cosa spero ancora legale)
    > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > protetto.
    >
    > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > favoreggiamento.

    adesso ti linceranno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > all'uso di un software (cosa spero ancora legale)
    > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > protetto.
    >
    > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > favoreggiamento.

    ma l'hai letto l'articolo?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > all'uso di un software (cosa spero ancora legale)
    > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > protetto.
    >
    > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > favoreggiamento.

    sai com'e', voglio mettere l'adsl a 24Mbits, poi naturalmente ci leggo PI con il browser Links ...
    boh.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > > all'uso di un software (cosa spero ancora
    > legale)
    > > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > > protetto.
    > >
    > > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > > favoreggiamento.
    >
    > sai com'e', voglio mettere l'adsl a 24Mbits, poi
    > naturalmente ci leggo PI con il browser Links ...
    > boh.

    A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > all'uso di un software (cosa spero ancora legale)
    > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > protetto.
    >
    > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > favoreggiamento.

    L'hai per caso letta la giuda? Perchè se no, come fai ad essere così sicuro che si trattasse di istigazione a delinquere?
    Oggi come oggi basta nominare la parola p2p che subito gli anim isi agitano. Però vorrei ricordare che il p2p in se non è affatto illegale, in quanto si tratta di una modalità per lo scambio di files tra utenti. E questi files possono anche essere le foto che che mio cugino ha fatto durante le sua vacanze.
    E' chiaro il concetto??
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > > all'uso di un software (cosa spero ancora
    > legale)
    > > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > > protetto.
    > >
    > > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > > favoreggiamento.
    >
    > L'hai per caso letta la giuda? Perchè se no,
    > come fai ad essere così sicuro che si trattasse
    > di istigazione a delinquere?
    > Oggi come oggi basta nominare la parola p2p che
    > subito gli anim isi agitano. Però vorrei
    > ricordare che il p2p in se non è affatto
    > illegale, in quanto si tratta di una modalità per
    > lo scambio di files tra utenti. E questi files
    > possono anche essere le foto che che mio cugino
    > ha fatto durante le sua vacanze.
    > E' chiaro il concetto??

    Forse non è molto chiaro a te il concetto.
    Invece di fare il fenomeno rileggiti bene l'articolo.
    Nella frase "scarica i film mentre sono ancora nelle sale" dov'è il riferimento alle foto di tuo cugino?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > > > all'uso di un software (cosa spero ancora
    > > legale)
    > > > ma un manuale di "dritte" per reperire
    > materiale
    > > > protetto.
    > > >
    > > > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era
    > un
    > > > favoreggiamento.
    > >
    > > L'hai per caso letta la giuda? Perchè se no,
    > > come fai ad essere così sicuro che si trattasse
    > > di istigazione a delinquere?
    > > Oggi come oggi basta nominare la parola p2p che
    > > subito gli anim isi agitano. Però vorrei
    > > ricordare che il p2p in se non è affatto
    > > illegale, in quanto si tratta di una modalità
    > per
    > > lo scambio di files tra utenti. E questi files
    > > possono anche essere le foto che che mio cugino
    > > ha fatto durante le sua vacanze.
    > > E' chiaro il concetto??
    >
    > Forse non è molto chiaro a te il concetto.
    > Invece di fare il fenomeno rileggiti bene
    > l'articolo.
    > Nella frase "scarica i film mentre sono ancora
    > nelle sale" dov'è il riferimento alle foto di tuo
    > cugino?

    Lascia stare l'articolo , non me ne frega niente. Io parlavo di p2p che come tale non è illegale.
    Adeso ti è chiaro il concetto o devo ripeterlo?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > > all'uso di un software (cosa spero ancora
    > legale)
    > > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > > protetto.
    > >
    > > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > > favoreggiamento.
    >
    > L'hai per caso letta la giuda? Perchè se no,
    > come fai ad essere così sicuro che si trattasse
    > di istigazione a delinquere?
    > Oggi come oggi basta nominare la parola p2p che
    > subito gli anim isi agitano. Però vorrei
    > ricordare che il p2p in se non è affatto
    > illegale, in quanto si tratta di una modalità per
    > lo scambio di files tra utenti. E questi files
    > possono anche essere le foto che che mio cugino
    > ha fatto durante le sua vacanze.
    > E' chiaro il concetto??

    Forse non è molto chiaro a te il concetto.
    Invece di fare il fenomeno rileggiti bene l'articolo.
    Nella frase "scarica i film mentre sono ancora nelle sale" dov'è il riferimento alle foto di tuo cugino?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se è vero quanto riportato non era una guida
    > all'uso di un software (cosa spero ancora legale)
    > ma un manuale di "dritte" per reperire materiale
    > protetto.
    >
    > Quindi l'istigazione era mirata. O meglio era un
    > favoreggiamento.

    allora corro a denunciare lo scrittore e l'editore del mio vecchio testo di chimica ........ ti diceva "solo" come fare la nitroglicerina ....... ma cosa vuoi che sia, è solo un prodotto altamente instabile con un grosso potenziale esplosivo .....

    ma lol
    non+autenticato
  • se hanno dedicato almeno un capitolo a precisare cosa è legale o cosa non lo è allora possono dire quello che vogliono.
    Della serie: insieme alle istruzioni per fare la nitro ti dico anche "guarda che è pericolosa".
    Dubito comunque che un titolone del genere celasse qualche nobile intento sul P2P.
    La verità è che la maggior parte della roba è illegale, a parte distro linux, prog. open source e porno amatoriale.
    non+autenticato