Impossibile rimuovere il browser da Windows

Lo sostiene ancora una volta il vicepresidente Microsoft Jim Allchin. Steve Ballmer all'attacco: non costringeteci a rimuovere Windows dal mercato. I procuratori rivedono le sanzioni ma chiedono molto all'azienda

Impossibile rimuovere il browser da WindowsWashington (USA) - Giorni caldi, torridi, per Microsoft, ancora una volta sotto i riflettori a causa del procedimento antitrust che si trascina ormai da lungo tempo. Riflettori che hanno inquadrato nelle scorse ore il vicepresidente Microsoft nonché coordinatore dello sviluppo di Windows Jim Allchin.

In una deposizione videoregistrata resa pubblica lunedì, Allchin ha spiegato che Microsoft non ritiene in alcun modo possibile separare il sistema operativo dal suo browser. Questo era uno dei nodi più importanti del procedimento antitrust, sul quale l'accusa ha puntato per dimostrare che l'associazione del browser al sistema operativo era un mezzo per "far fuori" i concorrenti, nel caso specifico Netscape.

Quando affermato da Allchin è la tesi che Microsoft ha sostenuto fin dall'inizio del procedimento. "Non potrei fare quello che pensate - ha spiegato Allchin - dimenticatevi ogni problema di business. Tecnicamente non potrei farlo". L'alto funzionario Microsoft ha anche spiegato che l'azienda non ha compiuto studi specifici per verificare se sia possibile o no separare i due elementi e si è riferito all'architettura di Windows.
E in questi giorni i nove stati che ancora perseguono Microsoft hanno completato la revisione di quelle che, a loro parere, sono le sanzioni che devono essere imposte all'azienda riconosciuta colpevole di abuso di posizione dominante. Sulla questione, nelle prossime ore dovrebbe esprimersi il giudice che presiede il caso.

Elemento chiave delle sanzioni, insieme alla richiesta di esplorare il codice sorgente di Windows per verificare se sia possibile creare un Windows senza browser, sarebbe ora l'obbligo per Microsoft di sviluppare una nuova versione "modulare" di Windows che consentisse ai costruttori di personal computer e agli utenti di scegliere quali prodotti installare sul proprio sistema, dai software multimediali al browser, prima o dopo l'acquisto di un computer. Una versione, dunque, "spogliata" di tutti quei software che Microsoft inserisce di default insieme al proprio sistema operativo e che, secondo l'accusa, tarpano le ali alla concorrenza.

Steve BallmerSulla questione è intervenuto il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, secondo cui la costruzione di una versione ridotta di Windows non farebbe gli interessi né dei costruttori di computer né degli utenti.

Ma ieri ha fatto rumore anche la deposizione di Steve Ballmer rilasciata lo scorso 8 febbraio e resa pubblica lunedì come quella di Allchin. In quell'occasione Ballmer aveva formulato quella che a tutti gli effetti appare come un'ipotesi paradossale ed enorme di come l'azienda avrebbe reagito alle richieste giudicate "fuori misura" dei nove stati.

"La proposta degli stati - ha dichiarato Ballmer - sarebbe un'imposizione a cui non saprei come ubbidire. Credo che saremmo costretti a ritirare il prodotto Windows dal mercato. Quello sarebbe l'unico modo per fare quanto richiesto dagli stati". Ballmer ha spiegato che qualora questo accadesse, si procurerebbero danni senza fine agli utenti e alle imprese che producono software per la piattaforma Windows. Una posizione destinata a suscitare un vespaio di polemiche.
TAG: microsoft
385 Commenti alla Notizia Impossibile rimuovere il browser da Windows
Ordina
  • so che tanto sto post subirà le solite risposte con maledizioni e cose varie, ma voglio comunque provare a scrivere qualcosa di sensato e non le solite cose tipo "linux rulez, winsux, win-maniac" e cazzi vari, allora iniziamo con un po' di premesse:

    1) Mi occupo di informatica da più di 12 anni ormai, quindi ho visto l'evoluzione di molti sistemi operativi

    2) Conosco Win, linux, freebsd e dos, quindi non parlo per sentito dire, ma per esperienza

    3) Non sto dicendo queste cose per fare quello che sa tutto, ma per dire che chi sta scrivendo è qualcuno che ha un po' di competenza in materia

    allora, iniziamo dall'inizio (che gioco di paroleSorride), ovvero l'eterna lotta win-linux, sappiamo tutti che linux è più stabile di windows, sappiamo tutti che è più veloce e che è gratuito, ma cerchiamo di analizzare i motivi della maggiore stabilità e della maggiore velocità, allora nel 90% dei casi, chi usa Windows non sa neanche cos'è un sistema operativo, e pensa che il computer è windows, installa quei 3-400 programmi all'avvio automatico e poi si lamenta se gli crasha (e vorrei vedere), perché è logico che il sistema diventi instabile con 200 programmi in background, di cui il 20% sono trojan, il 30% virus e il restante 50% programmi, questo è più o meno il computer di chi ha iniziato ad usarlo da 2 mesi, non dite che non è così perché ho visto tanti computer in queste condizioni, adesso prendiamo linux, uno che usa linux, di solito ha molta più esperienza di uno che usa win, quindi sa come muoversi, sa come configurarlo ed è logico che non gli va mai in crash, ma se prendete uno che non ci capisce niente e gli fate installare lilo, 2 casi su 3 distrugge l'mbr e tocca reinstallare tutto, quindi direi che è ora di smetterla di dare la colpa ai sistemi per la loro instabilità, ma è anche colpa degli utenti che fanno le cose in modo sbagliato, comunque bisogna ammetterlo, su linux se crasha un'applicazione il sistema non ne risente molto, su Win9x/ME (NON nt/2k/xp), c'è il rischio che il sistema vada in crash, soprattutto con applicazioni a 16bit, da questo punto di vista linux è strutturato meglio per salvarsi dai crash. vediamo adesso la velocità, qui non ho mai notato grandi differenze, se c'è qualcosa che in Win9x/ME e in parte nt/2k (non xp) che fa veramente schifo è lo stack tcp/ip, che è verament lento, ma oltre questo non vedo altri problemi.
    ora veniamo all'argomento scottante, il monopolio di microsoft, ok microsoft ha raggiunto questo livello, ma grazie a chi??? chi è che comprava windows??? se lo compravano loro da soli? non credo, sono gli utenti che comprano windows, perché vorrei ricordare a tutti che 12 anni fa, non era semplice come adesso comprare un computer con sistema gia installato, nel migliore dei casi c'è gia il dos e già era tanto. poi venne alla luce win16, e non è che microsoft è andata dagli utenti e li ha costretti a comprarlo, ha avuto successo perché permetteva a chiunque di poter utilizzare un computer, cosa che il dos o bsd o altri sistemi non permettevano (ancora non c'era linux) perché complicati da gestire, anzi per il dos c'era la dos shell che semplificava un po'. esce linux, e subito iniziano le rivoluzioni, si formano i gruppi di hackeroni che professano la fede di stallman, vabbe tralasciamo ste cacchiate e vediamo le cose serie, linux è un sistema copiato da un'architettura esistente, che non introduce niente di nuovo, se non il fatto che era gratis e piccolo come kernel, e quindi ha un discreto successo nell'underground, e in parte questo contribuisce a costruire quelle 3-4 leggende su cui è basato linux. e qui subito i maligni iniziano a dire che linux non è copiato, ma è bill gates che ha comprato il dos a 20 dollari da un suo amico o cacchiate del genere, e gia si inizia ad inzozzare l'immagine di microsoft, azione portata avanti dalla maggior parte degli hackeroni di linux, comunque il tempo passa e win migliora, fino ad arrivare al passo decisivo, ovvero Win95, in cui una nuova interfaccia utente semplifica ancora di più l'uso, e praticamente tutti quanti posso usare un computer senza sapere manco che è, nel frattempo siccome qualcuno si è accorto che senza interfaccia grafica un sistema non va avanti, arriva X, lento, instabile e visibilmente arretrato rispetto a windows, e snobbato dagli stessi utenti di linux che ritengono che è meglio una shell in cui devi ricordarti 200 combinazioni di tasti solo per passare da un processo all'altro, passa ancora tempo, e arriviamo direttamente ai giorni nostri, WinXP, interfaccia utente redicola (nel senso di colori e disegnini stupidi) ma molto funzionale, KDE 2.2, interfaccia stupenda e funzionale, quindi, mi chiedo io, ma perché continuare queste guerre sante??
    abbiamo due sistemi costruiti su due architetture praticamente perfette (Win32 e Unix), abbiamo interfaccie grafiche funzionali e carine da vedere, grazie a windows anche le persone disabili possono usare il computer, grazie a linux e openbsd abbiamo dei server sicuri e stabili, ma perché non si può vivere tutti insieme felici?? immaginate per un'attimo che windows scompare, il mondo si fermerebbe inesorabilmente, perché il 70% del pianeta è basato su architetture Win, non perché è stato imposto, ma perché semplice da gestire, bisogna capire che linux è ancora troppo ostico, ok c'è la mandrake che è molto semplice, ma purtroppo siccome non va di moda tra i super hackeroni elite sta scomparendo, in favore della slack che è quasi impossibile da usare e che richiede conoscenze non indifferenti, quindi per concludere, volete lavorare in un'ambiente stabile e sicuro? usate linux o freebsd, volete divertivi un po', lavorare in un'ambiente tutto sommato decente e non perdere tempo per configurazioni? usate Windows, e smettetela con tutte le guerre che non portano a niente
    non+autenticato
  • > ma è bill gates che ha comprato il
    > dos a 20 dollari da un suo amico o cacchiate
    > del genere,

    non sono cacchiate. Seattle computer inc. vendeva
    un so detto QDOS (quick and dirty operating system), che è stato acquistato da ms (di sicuro non per una manciata di spiccioli) che gli ha cambiato nome e l'ha leggermente modificato.
    Non è assolutamente una leggenda.

    > e gia si inizia ad inzozzare
    > l'immagine di microsoft,

    ? inzozzare l'immagine di ms? ma se anche ballmer ha ammesso che la politica di ms non è sempre stata cristallina!

    > azione portata
    > avanti dalla maggior parte degli hackeroni
    > di linux,

    non li chiamerei hacker, ma politici. Stallman sarà anche un grande hacker, ma è anche un politico.

    > comunque il tempo passa e win
    > migliora, fino ad arrivare al passo
    > decisivo, ovvero Win95, in cui una nuova
    > interfaccia utente semplifica ancora di più
    > l'uso, e praticamente tutti quanti posso
    > usare un computer senza sapere manco che è,

    mai sentito parlare di mac?

    > nel frattempo siccome qualcuno si è accorto
    > che senza interfaccia grafica un sistema non
    > va avanti, arriva X, lento, instabile e

    ma che hai fumato? X che arriva dopo win95? studia un po' di storia!

    > visibilmente arretrato rispetto a windows, e

    infatti, prova a andare su un server windows con più terminali, solo adesso la ms ha prodotto un pacchetto simile.

    > snobbato dagli stessi utenti di linux che
    > ritengono che è meglio una shell in cui devi
    > ricordarti 200 combinazioni di tasti solo
    > per passare da un processo all'altro,

    ma in 12 anni che razza di informatica hai seguito?

    > abbiamo due sistemi costruiti su due
    > architetture praticamente perfette (Win32 e
    > Unix),

    win32 perfetto? rotfl!

    > scomparendo, in favore della slack che è
    > quasi impossibile da usare

    da qui si capisce che tu stai solo trolleggiando.
    Hai mai provato la slack o parli per sentito dire? Io ho provato redhat, suse, mandrake, debian, slack e alla fine ho scelto la slack, che a un primo impatto è più difficile da usare, ma alla fine si capisce che è la distro più "logica".

    > smettetela con tutte le guerre
    > che non portano a niente

    allora fai il piacere di smettere prima tu.
    non+autenticato


  • - Scritto da: ...


    > quindi per
    > concludere, volete lavorare in un'ambiente
    > stabile e sicuro? usate linux o freebsd,
    > volete divertivi un po', lavorare in
    > un'ambiente tutto sommato decente e non
    > perdere tempo per configurazioni? usate
    > Windows,

    Questa è una visione del tutto anancronistica: ormai il gap di difficoltà della configurazione del PC con LINUX (es.: Mandrake, RedHat, SuSE, che evidentemetne non hai provato) è quasi del tutto colmato.
    Linux può essere usato anche in sostituzione di Windows, e cioè nel desktop.
    Tantopiù che LINUX è praticamente GRATUITO, e non è soggetto alle LICENZE CAPESTRO di windows, per cui una amministrazione pubblica può installarne una qualsiasi distribuzione su TUTTI i PC dei propri uffici senza spendere UN EURO di +.

    > e smettetela con tutte le guerre
    > che non portano a niente

    continuo a leggere queste intimazioni, e questa insofferenza verso la libera espressione

    Continuerò a rispondere che la LIBERTA' di ESPRESSIONE è garantita dalla COSTITUZIONE.




    non+autenticato
  • Premetto che sui server e workstation della mia ditta che devono sopportare realmente dei carichi di lavoro alti uso BSD perchè è anniluce più avanti di Win32 e perchè è più performante del fratellino Linux (e perchè c'è dietro una comunità più seria se ho bisogno di consigli e perchè mi piace di più il suo modello di sviluppo e perchè se non mi sta bene quello che si fa ho tre famiglie maggiori di BSD tra cui saltare con difficoltà tendente a 0).
    Però uso anche macchine con win32. Perchè?
    Perchè quasi tutti i giorni enta qualcuno con la sua macchina digitale, il suo disco esterno, il suo ma-che cav0lo-è, il suo programmino per il fantacalcio o altre amenità simili e pretende di usarli. Quasi sempre sono direttori, o pezzi grossi del commerciale o amministrativo e visto che non posso tagliargli le manine devo accontentarli. Potere di Windows, potere del 90% dell'utenza.
    E'chiaro che chi usa il computer per quello vorrà Win a casa, Win in ufficio, Win nel telefonino, nel frigo e nel tostapane e in TV... e se tanti sono disposti a comprare tanto e spendere tanto per l'OS il mercato continuerà a dirgli che hanno ragione e a spremerli come limoni e Win andrà avanti checchè ne dicano IBM o altri Soloni fuori dalla vita reale di quasi 6 miliardi di persone.
    non+autenticato
  • Purtroppo è vero, basta pensare che il tuo caro BSD è uno degli unix migliori ma le versioni commerciali e costosissime non sono mai state stroncate.
    Purtroppo la gente VUOLE pagare salatamente il sw per poter avere l'illusione che ci sia sempre qualcuno dietro, pagano cioè il supporto e il marchio molto più del sw inteso come caratteristiche tecniche pure.
    non+autenticato
  • Ma perchè non la piantate con sto Linux?
    Linux è molto diverso da Windows, è nato per un computing serio e su macchine serie, per la portabilità e tante altre belle cose che nell'80 per gli 8088 erano pura fantascienza. Questo non c'entra con l'essere user friendly, c'entra con la retrocompatibilità con i prodotti dos x86 che ancora oggi non è un argomento da sottovalutare.
    Quindi Lin non è piagato dai problemi di retrocompatibilità di Windows, che deve fare girare il DOS (almeno in emulazione), cioè un OS derivato da quelli a 8 bit per hobbisti fine anni 70, poi fatto funzionare alla bell'e meglio a 16 bit, poi emulato a 32 bit su nt e successivi.
    Il problema di win è che gli x86 hanno assunto nel tempo funzioni che originariamente non erano nemmeno previste, mentre gli unix like hanno si incrementato di brutto le loro funzioni, ma sono stati progettati sin dall'inizio per piattaforme con funzioni molto più evolute, specifiche più complesse e severe e molto più aperte all'innovazione.
    Come mai tutti i tentativi di Linux di fare un valido emulatore di Win hanno sempre originato prodotti estremamente instabili e limitati nelle fuzionalità? Anche M$ ci ha messo lo zampino cambiando le API, ma il fatto è che fare funzionare il dos è DIFFICILE e fino a che gli utenti di x86 vorranno usare le tonellate di applicazioni dos compatibili gli os degli x86 saranno fragili come carta velina (che sia emulato su nt o su Linux o qualunque altra piattaforma)
    E poi Lin non è danneggiato dal monopolio M$ perchè è gratis e quindi non sottostà alle regole di mercato che il monopolio M$ ha snaturato (è incontestabile ma dovevamo farci sentire ai tempi del DR dos!), quindi smettetela di piangervi addosso e dire che Lin non tira perchè c'è Winzozz preinstallato!
    Se so usare il PC sono in grado di apprezzare Lin e scaricarmelo o prenderlo da un CD di una rivista, sennò se sono utonto non so nemmeno di cosa parla il negoziante quando dice OS e scelgo comunque a caso (anzichè prendere un default): questa diversità di piattadforme creerebbe un mare di casini e mal di testa agli utonti (non certo a chi è un minimo sgamato, ma per ora gli utonti sono la maggioranza, e di brutto!) che comprerebbero meno PC come facevano prima di Windows 95!
    non+autenticato
  • e lo stesso dicasi per le applicazioni.
    Che ne direste di dover scaricare tutti i drivers e le applicazioni per il vostro OS? non sarebbe giusto dare altro che il kernel, magari neanche un editor di testo!
    No, è giusto che una sw house dia tutti i prodotti che è in grado di produrre, perchè oggi con un PC la gente wuole navigare, masterizzare, fare filmati, ritoccare foto, fare musica, ecc.. e per vendere bisogna dargli quella roba!
    Poi se vuole qualcos'altro se lo compra, ma viva l'integrazione!
    non+autenticato
  • e se non mi va di comprare l'Os con il mega pacco di programmi mi assemblo il Pc con i pezzi che mi pare (il che è sempre meglio) e mi ci metto l'OS che mi pare. Se non sono in grado di farlo mi merito Winzozz!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Lillo il cane saggio
    > Ma perchè non la piantate con sto Linux?

    Linux ha UNDICI ANNI di sviluppo, e ne sentirai parlare ancora per molto tempo, per cui preparati a sopportarlo.
    Cercare di tacitare gli altri non ti aiuterà.

    > Linux è molto diverso da Windows, è nato per
    > un computing serio e su macchine serie,

    Data la decennale esperienza dei crash di windows, direi che questa "perla" è sufficiente.

    Grazie del breve momento di allegria
    non+autenticato
  • Mi sa che non hai letto granchè i post e che ti fai un po abbindolare dalla moda (senza offesa).
    Lin crasha che è un piacere perchè è pieno di bug e si evolve pateticamente sotto la dittatura Torvald: la nasa e simili lo usano solo perchè essendo open source e coperto dalla GPL possono metterci dentro le mani come e dove serve e ottenerne un sistema stabile e potente, o stabile e leggero, o tutto quello che serve per i satelliti o i cluster di elaboratori.
    E lavorando sotto GPL evitano di potersi pugnalare alle spalle, quasto è l'unico motivo per cui preferiscono Lin a BSD.
    non+autenticato
  • non e' vero niente che non possono separare il browser, invece non vogliono farlo.
    Live update finalmente verrebbe cancellato dalla faccia della terra, e non ci sarebbero piu' tutti quei bachi provocati da internet explorer in windows (vedi il file maledetto mdm.exe che inchioda tutto).
    Perche' non lo rifanno da 0 con calma?
    anche ci metterrero 4 o piu' anni poi finalmente si avrebbe un sist. operativo:
    + sicuro
    + stabile
    con il concetto di multiutente e diritti di esecuzione sui file.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ggg
    > non e' vero niente che non possono separare
    > il browser, invece non vogliono farlo.

    Ti rendo noto che in Windows XP il browser (iexplore.exe) lo puoi disinstallare (non però le librerie che usa anche il sistema operativo).


    > Live update finalmente verrebbe cancellato
    > dalla faccia della terra, e non ci sarebbero
    > piu' tutti quei bachi provocati da internet
    > explorer in windows (vedi il file maledetto
    > mdm.exe che inchioda tutto).

    Live Update è una tecnologia Symantec... evidentemente ti confondi...


    > Perche' non lo rifanno da 0 con calma?

    Windows "Blackcomb" sarà un sistema operativo riscritto quasi da zero.


    > + sicuro
    > + stabile
    > con il concetto di multiutente e diritti di
    > esecuzione sui file.

    Evidentemente usi un Windows della serie 9x.
    Un qualsiasi Windows NT (4.0, 2000, XP) ha già tutte queste cose.


    Zeross
    non+autenticato
  • Se windows non avesse avuto successo nessuno lo avrebbe considerato! Ora che è un colosso danaroso a cui spillare quattrini guarda un pò tutti ne vogliono un pezzettoe si attaccano a sta storia del browser e di altrri programmini. Io dico una cosa se IO faccio un sistema operativo MIO avrò il diritto di venderlo con applicazioni MIE? Bisogna considerare che il pacchetto Windows comprende oltre al S.O. anche il browser e altre cose. Concludo dicendo che se il consumatore all'acquisto del PC si trovasse il S.O. nudo e crudo direbbe "ma che schifo devo andare a procurarmi tutti i programmi per navigare, archiviare ecc. ecc." Non si è mai contenti!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maxtori
    > Bisogna considerare che il pacchetto Windows
    > comprende oltre al S.O. anche il browser e
    > altre cose.

    e perche' mai? Se io faccio browser non avro' mai accesso al desktop, ma dovro' sempre farmi scaricare. Se poi questo browser voglio pure venderlo, nessuno lo comprera' perche' ha gia' l'altro gratis (o meglio... dopo aver sborsato 350 euro per finestrelle blu e tasti rossi degni di un pugno in un occhio e cagnolini abbaianti scassamaroni). Per non parlare poi del fatto che quando si trovano percentualmente favoriti, iniziano a riempire protocolli standard di merdate, rendendomi incompatibile.
    Io non posso accedere al desktop come fa microsoft. E quindi qualsiasi applicazione la' fuori che piace a microsoft viene inclusa nel desktop e la casa che produce quell'applicazione muore. ti pare un regime di libera concorrenza?

    > Concludo dicendo che se il
    > consumatore all'acquisto del PC si trovasse
    > il S.O. nudo e crudo direbbe "ma che schifo
    > devo andare a procurarmi tutti i programmi
    > per navigare, archiviare ecc. ecc." Non si è
    > mai contenti!

    beh... c'e' un esempio abbastanza palese di come si possa soddisfare queste esigenze... un desktop Linux sono tante applicazioni di terze parti messe assieme. Se qualcuna non ti piace, la disinstalli con un click e usi un'altra che solitamente si trova sullo stesso cd, oppure puoi scaricarla da internet, gratis o a pagamento.

    Nessuno si lamenta della popolarita' di windows. Ci si lamenta dell'impossibilita' di un regime di concorrenza corretto e paritario per tutti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: munehiro
    > - Scritto da: Maxtori
    > > Bisogna considerare che il pacchetto
    > Windows
    > > comprende oltre al S.O. anche il browser e
    > > altre cose.
    >
    > e perche' mai? Se io faccio browser non
    > avro' mai accesso al desktop, ma dovro'
    > sempre farmi scaricare.

    Che vuol dire scusa?

    > Se poi questo
    > browser voglio pure venderlo, nessuno lo
    > comprera' perche' ha gia' l'altro gratis (o
    > meglio... dopo aver sborsato 350 euro per

    Chiediamo a quelli di Opera dettagli in proposito. Chiaramente se pensi di guadagnarci in modo tradizionale... man mano che l'informatica avanza le cose prima a pagamento.. diventano sempre meno costose e poi gratis. MS si e' mossa in questa direzione, e adesso chiunque deve fare i conti con questo.

    > finestrelle blu e tasti rossi degni di un
    > pugno in un occhio e cagnolini abbaianti
    > scassamaroni).

    Mai sentito parlare di *gusti* ?
    In ogni caso:

    www.themexp.org
    www.tgtsoft.com
    www.stardock.com
    www.wincustomize.com

    Gironzola abbondantemente li'. Consiglio i primi due...

    >
    > beh... c'e' un esempio abbastanza palese di
    > come si possa soddisfare queste esigenze...
    > un desktop Linux sono tante applicazioni di
    > terze parti messe assieme. Se qualcuna non

    Grazie. Tante ma non tutte. Ogni distro ha le sue preferite. Non e' una soluzione, e l'utente e' annientato da questa ridondanza.

    Saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >
    >
    > - Scritto da: munehiro
    > > - Scritto da: Maxtori
    > > > Bisogna considerare che il pacchetto
    > > Windows
    > > > comprende oltre al S.O. anche il
    > browser e
    > > > altre cose.
    > >
    > > e perche' mai? Se io faccio browser non
    > > avro' mai accesso al desktop, ma dovro'
    > > sempre farmi scaricare.
    >
    > Che vuol dire scusa?

    vuol dire che ancora non si è visto un produttore di browser che produca anche un sistema operativo con il proprio browser dentro. chi produce s.o. da questo punto di vista è invece molto avvantaggiato, e si è visto

    > > Se poi questo
    > > browser voglio pure venderlo, nessuno lo
    > > comprera' perche' ha gia' l'altro gratis
    > (o
    > > meglio... dopo aver sborsato 350 euro per
    >
    > Chiediamo a quelli di Opera dettagli in
    > proposito. Chiaramente se pensi di
    > guadagnarci in modo tradizionale... man mano
    > che l'informatica avanza le cose prima a
    > pagamento.. diventano sempre meno costose e
    > poi gratis. MS si e' mossa in questa
    > direzione, e adesso chiunque deve fare i
    > conti con questo.

    appunto.

    > > finestrelle blu e tasti rossi degni di un
    > > pugno in un occhio e cagnolini abbaianti
    > > scassamaroni).
    >
    > Mai sentito parlare di *gusti* ?
    > In ogni caso:
    >
    > www.themexp.org
    > www.tgtsoft.com
    > www.stardock.com
    > www.wincustomize.com
    >
    > Gironzola abbondantemente li'. Consiglio i
    > primi due...
    >
    > >
    > > beh... c'e' un esempio abbastanza palese
    > di
    > > come si possa soddisfare queste
    > esigenze...
    > > un desktop Linux sono tante applicazioni
    > di
    > > terze parti messe assieme. Se qualcuna non
    >
    > Grazie. Tante ma non tutte. Ogni distro ha
    > le sue preferite. Non e' una soluzione, e
    > l'utente e' annientato da questa ridondanza.
    >
    > Saluti.

    be', invece di prenderla in maniera così negativa io direi invece che l'utente ha l'imbarazzo della scelta. se poi non è in grado di scegliere... è un problema suo!
    non+autenticato


  • - Scritto da: godzilla
    >
    > > Chiediamo a quelli di Opera dettagli in
    > > proposito. Chiaramente se pensi di
    > > guadagnarci in modo tradizionale... man
    > mano
    > > che l'informatica avanza le cose prima a
    > > pagamento.. diventano sempre meno costose
    > e
    > > poi gratis. MS si e' mossa in questa
    > > direzione, e adesso chiunque deve fare i
    > > conti con questo.
    >
    > appunto.

    Aggiungerei anche "evviva".


    > > Grazie. Tante ma non tutte. Ogni distro ha
    > > le sue preferite. Non e' una soluzione, e
    > > l'utente e' annientato da questa
    > ridondanza.
    > >
    > > Saluti.
    >
    > be', invece di prenderla in maniera così
    > negativa io direi invece che l'utente ha
    > l'imbarazzo della scelta. se poi non è in
    > grado di scegliere... è un problema suo!

    Esatto, e' un problema suo. Alla gente NON PIACE avere problemi, e quindi lascia perdere. Tutto.

    Saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >
    > > be', invece di prenderla in maniera così
    > > negativa io direi invece che l'utente ha
    > > l'imbarazzo della scelta. se poi non è in
    > > grado di scegliere... è un problema suo!
    >
    > Esatto, e' un problema suo. Alla gente NON
    > PIACE avere problemi, e quindi lascia
    > perdere. Tutto.

    e questa la chiami "cultura informatica"? io la chiamerei piuttosto ignoranza bambinesca. della serie: "io non so niente e non voglio sapere niente. mi basta che quando accendo il PC il sistema sia carino e colorato e con la sola imposizione delle mani mi faccia pure il caffè e sono felice. e se poi ogni tanto mi entra qualche cracker o prendo un virus e devo formattare... chissenefrega, c'è sempre l'amico esperto!"

    ma perché l'utenza non legge un paio di manuali prima di mettersi davanti ad un monitor? possibile che si vada sempre a peggiorare!

    > Saluti.

    ciao
    godz
    non+autenticato


  • - Scritto da: godzilla
    >
    >
    > - Scritto da: Sarge
    > >
    > > > be', invece di prenderla in maniera
    > così
    > > > negativa io direi invece che l'utente
    > ha
    > > > l'imbarazzo della scelta. se poi non è
    > in
    > > > grado di scegliere... è un problema
    > suo!
    > >
    > > Esatto, e' un problema suo. Alla gente NON
    > > PIACE avere problemi, e quindi lascia
    > > perdere. Tutto.
    >
    > e questa la chiami "cultura informatica"? io
    > la chiamerei piuttosto ignoranza bambinesca.
    > della serie: "io non so niente e non voglio
    > sapere niente. mi basta che quando accendo

    No, della serie che esistono gli utenti e basta.
    Come dell'automobile immagino tu non sappia tutto (amenoche' tu non sia meccanico). Ovvio, questa non e' una difesa dell'ignoranza (vedi sotto).

    > il PC il sistema sia carino e colorato e con
    > la sola imposizione delle mani mi faccia
    > pure il caffè e sono felice. e se poi ogni
    > tanto mi entra qualche cracker o prendo un
    > virus e devo formattare... chissenefrega,
    > c'è sempre l'amico esperto!"

    Devi capire che non tutti hanno il tempo/voglia/capacita' di imparare nei dettagli come funziona il PC, e vogliono usarlo ne' piu' ne' meno di come usano il telefonino.
    Il punto e' se queste persone abbiano comunque il diritto di usare un computer. Io credo di si'.

    Saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >

    [CUT]

    > esistono gli utenti e basta.
    > Come dell'automobile immagino tu non sappia
    > tutto (amenoche' tu non sia meccanico).

    non sono un meccanico e difficilmente distinguo un carburatore da un filtro dell'aria. ma per poterla guidare, la macchina, ho dovuto studiare per prendere la patente. e poi ho anche imparato a mettere benzina al self-service e a cambiare una gomma, casomai dovessi bucare. capisci cosa voglio dire?

    > Ovvio, questa non e' una difesa
    > dell'ignoranza (vedi sotto).
    >
    > > il PC il sistema sia carino e colorato e
    > con
    > > la sola imposizione delle mani mi faccia
    > > pure il caffè e sono felice. e se poi ogni
    > > tanto mi entra qualche cracker o prendo un
    > > virus e devo formattare... chissenefrega,
    > > c'è sempre l'amico esperto!"
    >
    > Devi capire che non tutti hanno il
    > tempo/voglia/capacita' di imparare nei
    > dettagli come funziona il PC, e vogliono
    > usarlo ne' piu' ne' meno di come usano il
    > telefonino.

    se permetti PC e telefonino non sono la stessa cosa. non solo in ambito tecnico, ma anche dal punto di vista socioeconomico mettono in ballo discussioni e problematiche ben diverse.

    > Il punto e' se queste persone abbiano
    > comunque il diritto di usare un computer. Io
    > credo di si'.

    io invece credo di no. o almeno poi non devono venire a fare gli esperti di informatica solo perché hanno il cagnolino che gli va a cercare i files sul disco rigido.

    > Saluti.

    ciao
    godz
    non+autenticato


  • - Scritto da: munehiro

    dopo aver sborsato 350 euro per
    > finestrelle blu e tasti rossi degni di un
    > pugno in un occhio e cagnolini abbaianti
    > scassamaroni).

    Caro munehiro, credo che tu sia una persona intelligente, lascia perdere i ragionamenti alla "Alien", se non hai argomentazioni valide lascia perdere.

    Quanti utenti hanno bisogno di acquistare la versione professional di XP??

    La versione Home aggiornamento o la versione OEM costano molto meno.

    In quanto alle finestre blu, ai pulsanti rossi, etc, etc.. a molti piacciono. Non puoi pretendere di imporre i tuoi gusti in fatto di grafica o di colori a tutti.

    Ciao
    non+autenticato
  • Vedi io so chi sei e conosco la tua avversione per M$. La tua passione per Linux ti fa odiare tutto quello che è Microsoft!
    Però cerca di metterti nei panni dell'utente alle prime armi che gli passi una macchina dove sopra c'è Linux......non sa dove mettere le mani. Perchè se Linux è tanto valido (e lo è) e tanti lo sostengono non galoppa come windows? Mi dirai che il monopolio di M$ gli tarpa le ali! Io so una cosa che ci sono tanti che il computer non sanno neanche che è quello scatolone sotto il monitor e che con windows magari hanno qualche possibilità di usare un PC. Mica tutti hanno fatto l'università! E poi mi fermo qui perchè la discussione diventa lunga.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maxtori
    > Però cerca di metterti nei panni dell'utente
    > alle prime armi che gli passi una macchina
    > dove sopra c'è Linux......non sa dove
    > mettere le mani.

    perche'? forse l'utente alle prime armi sa dove mettere le mani con windows ?
    non+autenticato
  • Vi suggerisco di noleggiare un film poco conosciuto che s'intitola "I Pirati di Silicon Valley". Parla della nascita di Apple e Microsoft. Il finale (scusate se ve ne svelo una parte) è molto interessante, con la Microsft che acquisisce una quota rilevante di Apple....
    Dunque Windows esce dalla porta per rientrare... dalla finestra???
    Meditate, gente, meditate....
    non+autenticato
  • infatti lo ha fatto...peccato che ora MS non abbia + azioni apple
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Successiva
(pagina 1/10 - 49 discussioni)