Il cellulare che cammina

Il brevetto è di Motorola ma non tutti gli analisti sono convinti che sia un'idea vincente. Cui prodest?

Roma - Ballerà la rumba? Si muoverà con la grazia di un ginnasta? O correrà come Forrest Gump? Insomma, non si sa in che modo (né per quale motivo) si muoverà, ma Motorola sta pensando ad un telefonino che... cammina.

Tant'è che l'ha già brevettato. Si tratta di un cellulare dotato di quattro "piedini" motorizzati, che permettono piccoli movimenti.

Al momento la notizia non è corredata di foto che potrebbero dare una migliore spiegazione delle informazioni sul brevetto già depositato; tuttavia si sa che la "motorizzazione" consentirà al Motorola itinerante di spostarsi, con piccoli movimenti programmati in funzione delle telefonate in arrivo o dei messaggi.
Non solo suonerie differenziate in base al chiamante, quindi.
Forse si potrà programmare addirittura un'andatura differente a seconda di chi chiama.
Impossibile sapere quando e se sarà messo in commercio questo piccolo podista. Un "concept" che, più che uno strumento di comunicazione, potrebbe rivelarsi un autentico giocattolo che sarà opportuno non tenere in tasca onde evitare fughe indesiderate.

In ogni caso, Duracell docet: un vecchio spot televisivo delle note batterie aveva come protagonista un orsetto camminatore, che per fare il giro del mondo aveva bisogno di molta autonomia. E un telefonino con simili ambizioni, di energia dovrà senz'altro sfoderarne molta.

DB
3 Commenti alla Notizia Il cellulare che cammina
Ordina