Samsung mira al 20% del mercato storage

In 3 anni l'azienda coreana promette di far concorrenza ai produttori di hard disk con le sue schede NAND flash

Seoul (Corea del sud) - Samsung stima di arrivare al 20% del mercato dello storage con le sue memorie NAND entro i prossimi 3 anni.
Per riuscire a comprendere meglio questa affermazione dobbiamo fare un salto fino all'inizio di quest'anno, quando l'azienda coreana aveva annunciato la commercializzazione di memorie flash NAND ad alta capienza.

Da allora si sono susseguite diverse comunicazioni di sviluppo di memorie NAND sempre più grosse fino ad arrivare all'annuncio della memoria con capacità dichiarata di 32 GB.

Ora Samsung stima che già entro il prossimo anno il mercato delle schede flash NAND da 8Gbit e 16Gbit di densità crescerà più del doppio rispetto a quello attuale. Alla base di queste stime c'è sicuramente la convinzione secondo la quale la differenza di prezzi tra hard disk e memorie flash si sta man mano assottigliando. Assieme alle sue stime di mercato che vedono queste memorie flash far sempre più concorrenza ai più convenzionali hard disk, Samsung ha presentato anche una nuova strategia commerciale.
Entro il prossimo anno l'azienda prevede il passaggio dalla produzione di schede da 8 e 16 Gigabit di densità a 70nm single level cell (SLC) al multi level cell (MLC). Entro il 2007 si completerà il passaggio che darà alla luce schede da 16 Gbit di densità ad un processo produttivo di 55nm. Entro il 2008 infine, Samsung è decisa a commercializzare NAND flash da 32GB per arrivare, col passare del tempo, alla soglia record dei 100GB.

A rispondere a tono ai sogni dell'azienda coreana ci pensa Rob Pait, direttore marketing della concorrente Seagate: "Quando Samsung dice che gli hard disk via via scompariranno, penso che questo sia un comportamento che denota cecità e irresponsabilità e che semplicemente, non stanno dicendo la verità".

Dario Panzeri
TAG: storage
1 Commenti alla Notizia Samsung mira al 20% del mercato storage
Ordina