Il nuovo Skype per le imprese

L'azienda lancia i suoi Groups: consentiranno alle imprese di pagare in un'unica soluzione tutti i servizi Skype dei propri dipendenti. Soft VoIP avanti tutta

Amsterdam - Gli intenti dichiarati in "tempi non sospetti", ossia prima dell'ufficializzazione dell'acquisto da parte di eBay, non sono cambiati: Skype ha annunciato l'imminente lancio del nuovo servizio "Skype Groups", per fare rotta verso le aziende e andare incontro alle loro necessità

Come anticipato un anno fa e ribadito in varie occasioni, Skype vede nell'ambiente business un forte settore di espansione: oggi Skype vanta un "portafoglio" di oltre 61 milioni di utenti, che crescono ad un ritmo di 170mila new-entries giornaliere ed è stato stimato che il 30% dell'utenza utilizza Skype per le comunicazioni in ambito lavorativo. Sull'onda dell'ottimismo, dunque, nasce Skype Groups, che permette alle imprese di ottenere account Skype per i propri dipendenti, la cui spesa in traffico voce, veicolato dal servizio SkypeOut, sarà fatturata all'azienda in un'unica soluzione complessiva.

Si tratta di un servizio di carattere più amministrativo che tecnico, generando una sorta di spin-off del servizio SkypeOut, con il quale Skype snellisce un'operazione che, a livello aziendale, comporterebbe la gestione di tanti conti separati, uno per ogni utente che usufruisce del servizio.
Con l'occasione, Skype allarga il raggio d'azione della sua "Tariffa Globale", una tariffa unificata per le chiamate verso telefoni tradizionali residenti nelle destinazioni più richieste.

Il costo al minuto è pari a 1,7 eurocent per le chiamate Skype verso i seguenti paesi: Argentina (Buenos Aires), Australia, Austria, Belgio, Canada, Canada (cellulari), Cile, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Messico (Città del Messico, Monterrey), Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Russia (Mosca, San Pietroburgo), Spagna, Svezia, Regno Unito, Stati Uniti (con l'eccezione di Alaska e Hawaii), Stati Uniti (cellulari) e Vaticano.

Le tariffe SkypeOut per tutte le destinazioni sono indicate in questa tabella.

Dario Bonacina
TAG: