Spegnere i computer, accendere il cervello?

Lasciare i terminali sempre accesi è uno spreco di risorse sottovalutato e pericoloso, diffuso nel settore privato e pubblico. La denuncia di Fujitsu-Siemens: danni al pianeta ed alle economie

Londra - Crisi energetica? Per alleggerire il peso di questo spettro ormai alle porte, Fujitsu-Siemens approfitta dell'iniziativa britannica Energy Saving Week e lancia una campagna provocatoria: l'azienda, forte di una ricerca condotta tra gli uffici del Regno Unito, invita l'opinione pubblica a spegnere i computer.

"Il 37% degli intervistati", dichiara un responsabile del gruppo nippotedesco, Garry Owen, "ha ammesso di non spegnere mai i computer utilizzati sul posto di lavoro". Più di due quinti degli impiegati del settore pubblico, così come in quello privato, lasciano i terminali in standby anche durante gli orari di riposo.

"Uno spreco incredibile", continua Owen, che richiama le istituzioni britanniche: oltre "123 milioni di sterline vengono buttati ogni anno". Una somma allarmante, pari a circa 180 milioni di euro. "Servono leggi specifiche che vietino tassativamente di lasciare apparecchi informatici perennemente accesi", incalza Owen.
Nonostante possa sembrare un exploit autopromozionale, dato l'impegno di Fujitsu-Siemens nello sviluppo di tecnologie a basso consumo energetico, il problema indicato dall'azienda ha dimensioni globali ed è sempre più attuale. Alcuni esperti del governo degli Stati Uniti sono convinti che l'abbattimento dei consumi sia un impegno civico grandioso, capace di influenzare le sorti della società postmoderna.

Basterà smettere di usare le modalità standby? Anche l'Unione Europea si è pronunciata sui danni ambientali ed economici causati da questo brutto vizio, diffuso in tutto il globo. La soluzione proposta è una iniziativa comunitaria, tesa a tagliare del 20% i consumi grazie alla produzione di componenti elettronici più ecocompatibili, dai consumi meno esigenti.

Tommaso Lombardi
TAG: 
132 Commenti alla Notizia Spegnere i computer, accendere il cervello?
Ordina
  • Potrebbero inventare un apparecchio a pedali che integri la corrente fornita dall'alimentatore, così consumeremmo meno e i nerd perderebbero il loro classico culo sfatto Con la lingua fuori
  • gli imbecilli che lasciano le macchine accese per nulla pagassero loro la corrente o venissero licenziati all'indomani del fatto... IN TRONCO, state tranquilli che la cosa morirebbe da sola. Il problema è l'imbecillità e la svogliatezza delle persone che hanno permesso alle eminenze grigie di farli divntare dei lobotomizzati cronici !!!. Lasciano accesi i PC ed hanno spento irreversibilmente i loro cervelli...MA CHE SCHIFO DI MONDO DI MERDA !
    non+autenticato
  • col mio pc di lavoro faccio cosi:

    Nel BIOS ho impostato che si accenda tutti i giorni 10 minuti prima che io arrivi in ufficio.

    Poi in windows ho impostato che 30 minuti dopo il mio orario di uscita da lavoro parta uno script che mi fa' backup via FTP su un server e poi sepgne il PC

    Facile! No? Sorride)

    Pensandoci un attimo...
    Accendere i pc mi pare facile: da bios o con il wake on lan si fa...
    ma spegnerli mi viene piu' difficile... si deve per forza fare uno script o usare un programma apposito... mi viene in mente "poweroff" (ch tra l'altro non funzionava neanche tanto bene).

    Si puo' via rete spegnere il pc con una tecnica simile al wake-on-lan? cioe' mandando un cosiddetto "magic packet"??

    Una bella serie di script x spegnere
    http://www.robvanderwoude.com/shutdown.html
    non+autenticato
  • lavoro nel campo dell'informatica da ormai 18 anni
    e da altrettanto tempo bastono gli utenti che lasciano acceso il pc nell'intervallo, figuriamoci la notte.

    pensavo almeno qui nel forum di trovare gente intelligente che applaudisse a questa lodevole iniziativa, con commenti su quanto idioti
    siano quelli che lasciano accesa qualsiasi cosa
    senza che venga utilizzata

    compresi i 1000 stand by che abbiamo a casa
    tv, stereo, dvd ecc.ecc...

    e cosa trovo..... ?

    solo gente che si lamenta che xp è lento ad avviarsi
    e per questo non spegne il pc

    è davvero triste.....



    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > lavoro nel campo dell'informatica da
    > ormai 18 anni e da altrettanto tempo
    > bastono gli utenti che lasciano acceso
    > il pc nell'intervallo, figuriamoci la notte.

    > pensavo almeno qui nel forum di trovare
    > gente intelligente che applaudisse a questa
    > lodevole iniziativa, con commenti su quanto
    > idioti siano quelli che lasciano accesa
    > qualsiasi cosa senza che venga utilizzata
    > compresi i 1000 stand by che abbiamo a casa
    > tv, stereo, dvd ecc.ecc...
    > e cosa trovo..... ?

    > solo gente che si lamenta che xp è lento ad
    > avviarsi e per questo non spegne il pc

    > è davvero triste.....

    Triste e' che anni fa a Portobello (si proprio la trasmissione di Enzo Tortora), si presento' un tizio con un trasformatore ad autoritenuta, in grado di non consumare corrente passivamente quando non gli veniva chiesta energia.
    Sai quanto consumano i trasformatori delle lampade quando queste sono spente ? Forse stacchi la presa dal muro qando spegni un'alogena ???
    Qualcuno ne ha visti di questi trasformatori ??? ??? ??? ??? ???





    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > lavoro nel campo dell'informatica da
    > > ormai 18 anni e da altrettanto tempo
    > > bastono gli utenti che lasciano acceso
    > > il pc nell'intervallo, figuriamoci la notte.
    >
    > > pensavo almeno qui nel forum di trovare
    > > gente intelligente che applaudisse a questa
    > > lodevole iniziativa, con commenti su quanto
    > > idioti siano quelli che lasciano accesa
    > > qualsiasi cosa senza che venga utilizzata
    > > compresi i 1000 stand by che abbiamo a casa
    > > tv, stereo, dvd ecc.ecc...
    > > e cosa trovo..... ?
    >
    > > solo gente che si lamenta che xp è lento ad
    > > avviarsi e per questo non spegne il pc
    >
    > > è davvero triste.....
    >
    > Triste e' che anni fa a Portobello (si proprio la
    > trasmissione di Enzo Tortora), si presento' un
    > tizio con un trasformatore ad autoritenuta, in
    > grado di non consumare corrente passivamente
    > quando non gli veniva chiesta energia.
    > Sai quanto consumano i trasformatori delle
    > lampade quando queste sono spente ? Forse stacchi
    > la presa dal muro qando spegni un'alogena ???
    > Qualcuno ne ha visti di questi trasformatori
    > ??? ??? ??? ??? ???
    >

    ti stringo virtualmente la mano

    ho una diatriba in corso con un mio collega (perito elettrotecnico) che lascia sempre attaccato il trasformatore del cellulare,
    gli spiego da ignorante in materia che se scalda,
    un pò consuma, lui insiste dall'alto della sua
    istruzione che il trasformatore quando non ha
    un apparecchio collegato non consuma

    ok consumera poco, ma con cosa cazzo si scalda se non con la corrente ?

    vaglielo a spiegare













    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ho una diatriba in corso con un mio collega
    > (perito elettrotecnico) che lascia sempre
    > attaccato il trasformatore del cellulare,
    > gli spiego da ignorante in materia che se scalda,
    > un pò consuma, lui insiste dall'alto della sua
    > istruzione che il trasformatore quando non ha
    > un apparecchio collegato non consuma
    >
    > ok consumera poco, ma con cosa cazzo si scalda se
    > non con la corrente ?
    >
    > vaglielo a spiegare

    L'ignorante in materia non sei tu, è il tuo amico perito elettrotecnico. Firmato: un perito
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ho una diatriba in corso con un mio collega
    > (perito elettrotecnico) che lascia sempre
    > attaccato il trasformatore del cellulare,
    > gli spiego da ignorante in materia che se scalda,
    > un pò consuma, lui insiste dall'alto della sua
    > istruzione che il trasformatore quando non ha
    > un apparecchio collegato non consuma

    Dovresti ricordare al tuo collega, che si definisce erroneamente perito, che un trasformatore è formato da almeno due gruppi di avvolgimenti, uno dei quali è collegato alla rete elettrica. Tale avvolgimento, anche se non c'è carico sul secondario, comporta comunque un consumo di corrente in quanto è di fatto un circuito chiuso, attraversato da una corrente detta "corrente a vuoto".

    Ora di pure al tuo amico di restituire il diploma alla Scuola Radio Elettra, che in Italia di gente così ce n'è troppa.

    non+autenticato
  • tutti i post inutili scritti su questo forum (compreso il mio) sprecano spazio in database-->servono piu' server e dischi-->serve piu' corrente inoltre serve piu' tempo a cercare le info nel db-->la gente aspetta di piu' inoltre sto scrivendo-->potrei spegnere...hihihi
    non+autenticato
  • hihihi
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)