LCD, Asus alla guerra dei millisecondi

Anche Asus propone un monitor LCD con tempi di reazione inferiori a 4 ms

Taipei (Taiwan) - Anche Asus debutta nel mercato dei display LCD con bassi tempi di risposta. Dopo la recente uscita di ViewSonic da 2 ms e di Samsung da 4ms, stavolta tocca al gigante taiwanese che con i suoi due nuovi display, disponibili entro novembre, promette battaglia.

Questi due nuovi monitor, il PM17TU e il PM17TE, pensati per la fascia alta del mercato, presentano entrambi una diagonale di 17 pollici, 500 candele per metro quadro di luminanza, contrasto massimo di 600:1 e risoluzione nativa di 1280 x 1024 pixel. Il PM17TU č caratterizzato infine da un tempo di risposta di soli 3 ms mentre il PM17TE raggiunge gli 8 ms.

Il prezzo ufficiale non č stato ancora dichiarato: le uniche notizie provenienti dall'azienda riguardano i progetti per il prossimo anno. Per il 2006 Asus ha pianificato infatti un maggior impegno dedicato sempre alla fascia alta del mercato consumer con l'introduzione di altri display LCD in gennaio e in marzo.
Dario Panzeri
TAG: memorie
1 Commenti alla Notizia LCD, Asus alla guerra dei millisecondi
Ordina
  • Sappiamo tutti che fino ad adesso a bassissimo tempo di risposta corrisponde anche un ridotto angolo di visuale. Per cui appena si sposta un po' la testa lo schermo inizia subito a diventare piu' scuro e a falsare i colori.
    La domanda e' questa: sono monitor con 170° di angolo visuale che montano l'overdrive oppure sono monitor PVA/MVA migliorati oppure sono TN+FILM veloci ma scadenti??
    Capire che monitor si sta per comprare ormai e' difficile come fare 5 al superenalotto.
    non+autenticato