CrossOver porta Office 2003 su Linux

L'ultima e importante release del celebre software pensato per far girare sotto Linux applicazioni Windows introduce un primo supporto alla suite Microsoft. Include le tecnologie di Wine 0.9

Saint Paul (USA) - Dopo aver reso possibile l'utilizzo su Linux di applicazioni come Office XP, Photoshop, Dreamweaver e Quicken, con CrossOver Office 5.0 l'americana CodeWeavers ha ora compiuto un altro piccolo "miracolo": far girare sul celebre sistema operativo open source l'ultima release della suite per l'ufficio di Microsoft, Office 2003. L'impresa è stata possibile soprattutto grazie ai passi avanti compiuti dal progetto Wine, di cui CodeWeavers è uno dei maggiori contribuenti.

Oltre al supporto per le applicazioni di Office 2003 (escluso Outlook 2003), la nuova major release di CrossOver Office introduce una nuova funzionalità, chiamata bottles, che promette di semplificare drasticamente la gestione delle applicazioni di Windows e, in particolare, la loro installazione ed esecuzione. Grazie ad una nuova tecnologia di virtualizzazione, Bottles permette di creare dei pacchetti d'installazione personalizzati che gli amministratori possono poi distribuire su più macchine ed eseguire anche sui sistemi privi di CrossOver Office.

Tra le altre novità del nuovo CrossOver Office c'è poi l'implementazione di un nuovo Microsoft Installer e il pieno supporto alle funzionalità COM e OLE: due migliorie che, secondo CodeWeavers, dovrebbero estendere sensibilmente la compatibilità del programma con le più recenti applicazioni per Windows.

Gli sviluppatori hanno anche riscritto il gestore di finestre, rendendolo più indipendente da X11, così da correggere tutta una serie di problemi di visualizzazione che affliggevano le versioni precedenti.
CrossOver Office 5.0 è stato rilasciato in contemporanea alla nuova versione 0.9 di Wine, le cui tecnologie si trovano alla base del software di CodeWeavers.

"L'applicazione è stata oggetto di un'ampia revisione negli ultimi mesi che riflette il lavoro di centinaia di sviluppatori di tutto il mondo", ha affermato Alexandre Julliard, lead coordinator di The Wine Project. "Wine 0.9 è adesso un'applicazione stabile con un solido supporto per tutti i kernel di Linux".

Mentre Wine viene distribuito gratuitamente sotto la licenza LGPL, CrossOver Office viene venduto ad un prezzo che parte da 39,95 dollari.
TAG: linux
123 Commenti alla Notizia CrossOver porta Office 2003 su Linux
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)