DivX esce dal bozzolo e mette le ali

La controparte dell'MP3 per i film, il noto codec DivX, arriva nella nuova versione 5.0 ed introduce novità di rilievo, fra cui il debutto della versione Pro e l'adozione di nuove tecnologie di compressione. Tutti i dettagli

DivX esce dal bozzolo e mette le aliRoma - Dopo il grande salto compiuto lo scorso anno, che ha trasformato un codec "illegittimo" - scopiazzato dai codec MPEG-4 di Microsoft - in una soluzione commerciale pronta per aggredire il mercato, il DivX prosegue la sua corsa tecnologica e commerciale.

La nuova meta raggiunta da DivXNetworks si chiama DivX 5.0, una major release del popolare formato che porta con sé un gran numero di novità, fra cui la comparsa di una versione professionale (Pro) del pacchetto che, nella relativa home page, viene curiosamente comparata (con attributi come "seducente colore rosso", "magnifiche curve", "sexy") alla Ferrari 360 Modena e alla Ferrari F2002.

DivX Pro aggiunge a ciò che già si trova nella versione base (e gratuita) del DivX alcuni tool (fra cui quelli per il deinterlacing e il ridimensionamento dei video) e diverse funzionalità avanzate di codifica (B-frames, Q-pel, GMC) che, secondo DivXNetworks, consentono di comprimere i dati fino al 25% in più rispetto al codec fornito con la versione gratuita del software. È possibile vedere la comparazione fra DivX e DivX Pro in questa pagina.
Per uso personale, il DivX Pro è disponibile sia in versione gratuita, ma ad-ware, sia in versione a pagamento (30$), priva di banner. Di default, se dalla home page del DivX si clicca il bottone per il download, la versione scaricata sarà quella Pro in versione ad-ware, che DivXNetworks definisce "la più ricca di funzionalità al prezzo più basso".

DivX 5.0 mantiene la completa compatibilità con tutte le versioni precedenti del codec, inclusa l'ancora diffusissima versione 3.11 alpha, e arriva anche in una versione specifica per Mac OS (attualmente in alpha). Le versioni per Linux e PocketPC sono date per imminenti.

Nel nuovo pacchetto si trova poi la versione 2.0 alpha del DivX Player, un lettore software completamente riscritto che, oltre a supportare tutte le nuove funzionalità del codec 5.0, introduce un sistema di skin con cui è possibile, come avviene ormai per ogni player che si rispetti, "cambiar pelle" all'interfaccia utente. Le prime skin sono disponibili qui.

Come si è detto, il DivX 5.0 porta con sé anche numerose novità tecniche: di seguito tutte le principali.
TAG: sw
36 Commenti alla Notizia DivX esce dal bozzolo e mette le ali
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)