MS.NET al suo primo giro di boa

Negli scorsi giorni Microsoft ha rilasciato il nuovo cuore tecnologico della sua piattaforma di sviluppo, MS.NET Framework 2.0, e le released to manufacturing di Visual Studio 2005 ed SQL Server 2005

Redmond (USA) - Anticipando di pochi giorni il lancio di Visual Studio 2005 ed SQL Server 2005, fissato per il 7 novembre, Microsoft ha reso disponibile per il download la release finale di MS.NET Framework 2.0, il cuore di quella piattaforma tecnologica su cui verranno sviluppate le applicazioni di nuova generazione che gireranno su Windows Vista.

Stando a quanto affermato da Microsoft, la nuova versione del proprio framework "migliora la scalabilità e le performance delle applicazioni" grazie all'utilizzo di una tecnologia di caching più sofisticata, di un più efficiente processo di deployment e aggiornamento delle applicazioni (ClickOnce). Il nuovo MS.NET Framework supporta inoltre, attraverso i controlli e i servizi ASP.NET 2.0, un maggior numero di web browser e di dispositivi.

MS.NET Framework 2.0 può essere scaricato da questa pagina, per il momento solo in lingua inglese, nella versione dedicata agli utenti finali (Redistributable) e agli sviluppatori (SDK), sia a 32 che a 64 bit.
In contemporanea al debutto del nuovo framework alla base della piattaforma MS.NET Microsoft ha rilasciato le Released to Manufacturing di Visual Studio 2005 e SQL Server 2005, il cui lancio ufficiale, come si è detto sopra, avverrà fra meno di una settimana a San Francisco.
TAG: microsoft
118 Commenti alla Notizia MS.NET al suo primo giro di boa
Ordina
  • altro che gli strumenti di pseudo programmazione open pieni di bachi e vermi di ogni genere (vedi eclipse).
    Ora che è uscito anche Visual Studio 2005 la "concorrenza" è definitivamente schiacciata.
    non+autenticato
  • Come da tittolo.....

    Visual Studio 2005 (Beta 2) lo sto provando da un paio di mesi. Che dire?
    E' fantastico, favoloso, magnifico e..... anche di più.
    Perché???
    Perché è stabile, portabile e velocissimo nella realizzazione di un prog finito perché ha dei wizard che ti fanno risparmiare il 75% del tempo.
    E' complesso sicuramente, cambia parecchio dall'impostazione che abbiamo ereditato dalle versioni precedenti.
    Si deve cambiare mentalità ed imparare un sacco di cosine nuove, ma proprio nuove, in particolare chi ha sempre usato VB, in cambio rende il lavoro molto piu al riparo da bugs e quindi solido.
    E', finalmente, totalmente orientato agli oggetti e non agli eventi.
    Ma non voglio annoiare, dico solo...provatelo.
    Ho letto un solo commento che pare esser stato scritto da chi ci ha messo il naso, il resto dei commenti mi appaiono solo come preconcetti.
    Confrontiamoci sull'esperienza maturata sul campo nell'uso di questo prodotto, lo ritengo (scusatemi) più serio ed intelligente.
    ByE
    YenA
  • quoto in pieno....
    finalmente un commento costruttivo
    Andrea
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quoto in pieno....
    > finalmente un commento costruttivo ...

    .. da parte del solito sparagestionali ex-cacciavitaro, tanto per citare una massima di Mr. Mechano.

  • - Scritto da: nattu_panno_dam
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > quoto in pieno....
    > > finalmente un commento costruttivo ...
    >
    > .. da parte del solito sparagestionali
    > ex-cacciavitaro, tanto per citare una massima di
    > Mr. Mechano.

    ma tra te e mr.mechano parliamo di due persone fanatiche e che probabilmente di programmazione non ne capisco un fava.
    almeno lo spara gestionali è un EX-cacciavitaro....voi mi sa che siete ancora alla fade del caccivitaro.
    bisognerebbe parlare di cose che si conoscono e non tanto per dar fiato agli orefizi
    non+autenticato
  • - Scritto da: yenaplyskyn
    > Come da tittolo.....
    >
    > Visual Studio 2005 (Beta 2) lo sto provando da un
    > paio di mesi. Che dire?
    > E' fantastico, favoloso, magnifico e..... anche
    > di più.
    > Perché???
    > Perché è stabile, portabile e velocissimo nella
    > realizzazione di un prog finito perché ha dei
    > wizard che ti fanno risparmiare il 75% del tempo.
    > E' complesso sicuramente, cambia parecchio
    > dall'impostazione che abbiamo ereditato dalle
    > versioni precedenti.

    E fin qui ok... ho un po' da ridire sulla stabilità della "Beta 2"... diciamo che io mi sono trovato meglio dalla CTP di Luglio in poi. Sorride


    > Si deve cambiare mentalità ed imparare un sacco
    > di cosine nuove, ma proprio nuove, in particolare
    > chi ha sempre usato VB, in cambio rende il lavoro
    > molto piu al riparo da bugs e quindi solido.

    Vabè, ma qui stai parlando del linguaggio, non di Visual Studio in sè.


    > E', finalmente, totalmente orientato agli oggetti
    > e non agli eventi.

    Ehm, era già così... scusa, ma dov'eri tu quando è uscito il Framework 1.0? A bocca aperta
    Vabè... e non dire più bestialità come "e non agli eventi", che rabbrividisco... gli eventi ci sono anche in .NET, eccome! Sorride
    1303
  • > Vabè... e non dire più bestialità come "e non
    > agli eventi", che rabbrividisco... gli eventi ci
    > sono anche in .NET, eccome! Sorride
    ma almeno in .NET puoi decidere di non usarli. E comunque sono gestiti meglio e più stabili.
    non+autenticato

  • >Vabè, ma qui stai parlando del linguaggio,
    > non di Visual Studio in sè.

    giusto...devo darti ragione ma...ho solo voluto rendere il discorso più spiccio possibile e non mi sono accorto che parlavo di un unico linguaggio

    >> E', finalmente, totalmente orientato agli oggetti
    >> e non agli eventi.

    >Ehm, era già così... scusa, ma dov'eri tu quando
    > è uscito il Framework 1.0? A bocca aperta
    >Vabè... e non dire più bestialità come "e non agli
    > eventi", che rabbrividisco... gli eventi ci sono anche
    > in .NET, eccome! Sorride

    Esatto anche questo.
    Con il VS 2003 le cose erano già cambiate, gli eventi esistono ancora ma fortunatamente non sono la base portante dei linguaggi come accadeva prima del VS 2003.

    Non capisco perché mi sia venuto di saltare a piè pari VS 2003, e sì che lo sto usando anche in questo momento. Forse perché non mi entusiasma poi molto. Forse perché la versione 2005 è più congeniale al mio modo di pensare e di organizzarmi. Non lo so, ma rimane il fatto che la 2005 l'ho trovata fantastica. Speriamo solamente che non mi costi come l'auto e che mi permettano di fare l'upgrade dalla 2003 altrimenti rimarrà solo un sogno.
    Ciao e grazie dei commenti.
    YenA
  • io non l'ho provato,
    vorrei provarlo dato che e' portabile,

    come posso farlo funzionare su Linux?
    sarebbe certamente un grande passo avanti se ci fosse.


    p.s. non ho i soldi per comprarmi la licenza di Windows XP(l'unica che ho originale e' di Win95b)

    non+autenticato

  • - Scritto da: yenaplyskyn
    > E', finalmente, totalmente orientato agli oggetti
    > e non agli eventi.

    Anche la versione 2003 e 2002 era totalmente ad oggetti
    non+autenticato
  • MS prende decisioni sbagliate e sviluppa molti software orridi, siamo d'accordo, ma a me pare che il team del .NET Framewok al contrario sia composto da giovani: ragazzi innovativi e pieni di idee che sanno mettersi in discussione ed hanno un contatto diretto con il "pubblico".

    Ho seguito molto da vicino lo sviluppo di questa release.Si è creato un ambiente partecipativo e molto bello con i blog e i video (blogs.msdn.com channel9.msdn.com) dove gli sviluppatori si sono confrontati anche con autoironia con i loro clienti. Mi è sembrato veramente un gran bell'esempio di apertura.

    Il codice sorgente di tutto il framework è visibile (c'è Rotor e *non ufficialmente* il tool Reflector) e molto ben documentato. Certo che non è ancora Open, ma bisogna riconoscere che MS sta cominciando a cambiare da questo punto di vista e queste secondo me sono le radici. Incoraggiamoli a continuare questa apertura.

    MS non è un monolito, ci sono frammentazioni e sfaccettature: ci sono fazioni che spingono per la blindatura di tutto ed il tcpa etc, ma sono invece questi ragazzi di nuova generazione che vanno sostenuti e portati ad esempio.

    Nessuno è obbligato ad usare .NET, ma per il RAD, cioè lo sviluppo rapido di utility ed applicazioni, .NET è veramente pieno di strumenti estremamente potenti.

    Ok, certo, con C++ ottieni un programma più leggero e performante etc, (e figuriamoci con l'assembly poi...) ma per svilupparlo e debuggarlo ci metti il quintuplo del tempo.

    Questi regolari flame sul *miglior* linguaggio di programmazione lasciano proprio il tempo che trovano. Ogni buon artigiano sa quali strumenti scegliere e quali scartare per ogni tipo di lavoro.

    Tra l'altro esiste una versione Light e per ora free di Visual Studio. Si chiama Express, che è comunque molto potente.

    Per chi sa guardare è qui dove sta l'innovazione della Microsoft: in .NET ci sono un sacco di genialate, e si prepara il terreno per innovazioni ancora più spettacolari, ma a giudicare dal dal tono dei commenti mi pare che pochi lo stiano notando.

    Parole chiave? LinQ, XAML e WinFX per il futuro, Iterators, Caching, Databindings sui controlli, Reflection, XML e Generics già da ora.

    Questa release è storica perché il prodotto è stato testato su strada ed ora sono state inserite centinaia di migliorie suggerite grazie all'utilizzo nel mondo reale. Ora .NET è uscito dalla fase sperimentale ed è stato promosso al rango di prodotto maturo e appetibile.

    E' strano, francamente pensavo che ci sarebbe stato molto più interesse per questa notizia, perché penso che .NET cambierà il modo di concepire la programmazione molto di più di quanto ha fatto Java.

  • il problema e' solo uno... chi legge il nome "microsoft " sai cosa fa? non legge neanche l'articolo e subito si fionda a scrivere post che tirano mazzate alla microsoft.

    E' sempre stato cosi'....ma prima o poi si sveglieranno ..

    credo..




    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > il problema e' solo uno... chi legge il nome
    > "microsoft " sai cosa fa? non legge neanche
    > l'articolo e subito si fionda a scrivere post che
    > tirano mazzate alla microsoft.
    >
    > E' sempre stato cosi'....ma prima o poi si
    > sveglieranno ..
    >
    > credo..

    Ci andrebbe un impianto di cellule staminali per generare materia grigia.
    non+autenticato
  • >Tra l'altro esiste una versione Light e per ora free di
    >Visual Studio. Si chiama Express, che è comunque
    >molto potente.

    Quando verrà commercializzata costerà comunque poche decine di dollari (mi sembra 39 o 49).
    Questa è un'altra delle svolte, secondo me, visto che ci puoi pure realizzare programmi che poi puoi pure commerciare.
    Certo senza la flessibilità della versione standard, professional o team e con meno tool ma almeno un povero cristo come me se la può permettere senza chiedere un prestito in bancaCon la lingua fuori

    S
    non+autenticato


  • > Certo senza la flessibilità della versione
    > standard, professional o team e con meno tool ma
    > almeno un povero cristo come me se la può
    > permettere senza chiedere un prestito in bancaCon la lingua fuori

    scarica PHP-MYSQL e PHP Designer 2005 e crei siti dinamici alla pari con ASP NET senza tirare fuori un solo centesimo di euro...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > > Certo senza la flessibilità della versione
    > > standard, professional o team e con meno tool ma
    > > almeno un povero cristo come me se la può
    > > permettere senza chiedere un prestito in banca
    >Con la lingua fuori
    >
    > scarica PHP-MYSQL e PHP Designer 2005 e crei siti
    > dinamici alla pari con ASP NET senza tirare fuori
    > un solo centesimo di euro...

    Quello che volevo far notare è che per la prima volta microsoft vende a tutti e a pochi euro (e non solo a studenti o docenti) prodotti che prima vendeva a migliaia di euro.

    Infine, la scelta del linguaggio dovrebbe dipendere più dalla situazione che dalla religione.
    Ovvio che il sito per il caseificio sotto casa che mi vende i latticini on-line lo faccio in php, ma la soluzione distribuita per gli agenti di tutto il mondo di una multinazionale o la facico in .net o in java.

    Andando OT, comunque, un mio collega ex-java afferma che .net assomiglia stranamente tanto a java.
    Confermate? senza trollare ovviamenteSorride .

    Ciao
    S
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Andando OT, comunque, un mio collega ex-java
    > afferma che .net assomiglia stranamente tanto a
    > java.
    > Confermate? senza trollare ovviamenteSorride .

    Si, confermo. Ma non è l'unica fonte di ispirazione. Comunque sembra un Java migliorato (poi Java si è migliorato a sua volta grazie a C#, quindi i javisti dovrebbero essere contenti a loro volta che ci sia C#, come chi scrive in C# dovrebbe essere contento di Java). Ovviamente sto parlando di Java (linguaggio) paragonato a C# (linguaggio).
    Dal punto di vista di java (ambiente) contro .net (ambiente), anche qui l'ispirazione è java, ed anche qui lo hanno migliorato (che senso avrebbe altrimenti fare un prodotto peggiore?) con l'indipendenza dal linguaggio di programmazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > > Certo senza la flessibilità della versione
    > > standard, professional o team e con meno tool ma
    > > almeno un povero cristo come me se la può
    > > permettere senza chiedere un prestito in banca
    >Con la lingua fuori
    >
    > scarica PHP-MYSQL e PHP Designer 2005 e crei siti
    > dinamici alla pari con ASP NET senza tirare fuori
    > un solo centesimo di euro...

    si bravo è arrivato il testimone del tutto gratis.
    peccato che asp.net sia solo la minima parte di quello che vs 2005 net offre
    non+autenticato
  • La libreria delle classi è ancora inferiore rispetto a quella di java, un esempio per tutti è la parte delle TimeZone, lacunosa per certi scopi, e mi pare anche che manchi tutt'ora il supporto nativo per gli zip...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La libreria delle classi è ancora inferiore
    > rispetto a quella di java, un esempio per tutti è
    > la parte delle TimeZone, lacunosa per certi
    > scopi, e mi pare anche che manchi tutt'ora il
    > supporto nativo per gli zip...

    Vero, d'altronde java ha un decennio di librerie alle spalle. Per gli zip, esistono comunque librerie come le zlib, che sono OpenSource e funzionano benissimo.
    non+autenticato
  • No no il supporto nativo al formato zip c'è, ma è nascosto.

    Esiste j# la vers MS di Java, che integra anche le funzionalità delle librerie java per lo zip.

    Dal momento che in .net tutte queste dll sono interoperabili, basta referenziare vjslib.dll nel proprio progetto (anche visual basic o c#).
    Mi pare che quella dll faccia parte di un pacchetto separato dal framework, però.

    Una volta referenziata, ci sono tutti i metodi (visibili con intellisense) per lavorare con i file zip, nativamente in c#, etc.

    Ci sono dei tutorial apposta.
  • mi spiace ragazzi..
    non c'e' storia.. per fare le cose serie butterete nel cesso php nel giro di una settimana.

    firmato:

    un ex PHP-aro.....

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mi spiace ragazzi..
    > non c'e' storia.. per fare le cose serie
    > butterete nel cesso php nel giro di una
    > settimana.

    proprio quello chge vuole lo zio Bill no? vai a vedere http://italy.indymedia.org/news/2005/10/892031.php e poi forse cambi idea...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > http://italy.indymedia.org/news/2005/10/892031.php

    Quante inesattezze ed errori da incompetenti. Possono anche aver ragione nel complesso (palladium è meglio evitarlo), ma scrivere in questo modo non fa certo bene alla loro causa.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > http://italy.indymedia.org/news/2005/10/892031.php
    >
    > Quante inesattezze ed errori da incompetenti.
    > Possono anche aver ragione nel complesso
    > (palladium è meglio evitarlo), ma scrivere in
    > questo modo non fa certo bene alla loro causa.

    ma il rischio esiste eccome!!! Vista sarà pieno zeppo di DRM e non potrai manco vedere i nuovi film su HD-DVD in alta risoluzione a meno che non compri un monitor apposta perchè Vista controllerà pure se hai il monitor apposito!!!
    con queste premesse meglio allora che passo a Linux in blocco e buonanotte...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > http://italy.indymedia.org/news/2005/10/892031.php
    >
    > Quante inesattezze ed errori da incompetenti.
    > Possono anche aver ragione nel complesso
    > (palladium è meglio evitarlo), ma scrivere in
    > questo modo non fa certo bene alla loro causa.

    e allora vaio a vedere cosa dice un altro "incompetente" americano.. http://www.compelssita.it/tcpa

    non+autenticato

  • > proprio quello chge vuole lo zio Bill no? vai a
    > vedere
    > http://italy.indymedia.org/news/2005/10/892031.php


    si ok ma non puoi postare un articolo dei comunisti indymedia...e come se per parlare di berlusconi io ti inviassi un articolo dal sito del tg4 ....su dai fai il serio..
    i no global lasciali a prender mazzate con i punkabestia....


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mi spiace ragazzi..
    > non c'e' storia.. per fare le cose serie
    > butterete nel cesso php nel giro di una
    > settimana.
    >
    > firmato:
    >
    > un ex PHP-aro.....

    In azienda uso .net 1.1 (ancora x poco, dopo 2.0), a casa, per i fatti miei php 5, e credimi, non lo sostuirò MAI con asp.net.

  • - Scritto da: MeDevil
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > mi spiace ragazzi..
    > > non c'e' storia.. per fare le cose serie
    > > butterete nel cesso php nel giro di una
    > > settimana.
    > >
    > > firmato:
    > >
    > > un ex PHP-aro.....
    >
    > In azienda uso .net 1.1 (ancora x poco, dopo
    > 2.0), a casa, per i fatti miei php 5, e credimi,
    > non lo sostuirò MAI con asp.net.

    dipende dalle capacità di ognuno oppure da dove si vuole arrivare
    non+autenticato
  • > dipende dalle capacità di ognuno oppure da dove
    > si vuole arrivare

    guarda mi hai tolto le parole di bocca...chi critica il framework .net evidentemente lo fa perche'

    1) non lo conosce e non conosce le sue classi
    2) e' arroccato nel suo bel giocattolino php rifiutando la M$
    3) probabilmente fa siti per il salumiere o poco piu' ( su questo nulla di male per carita')


    ma su applicazioni web complesse ed enterprise voglio vederlo il vostro bel php..

    se poi il vostro scopo e' incrociare 4 tab con mysql allora stiamo parlando di due ambiti diversi...



    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > dipende dalle capacità di ognuno oppure da dove
    > > si vuole arrivare
    >
    > guarda mi hai tolto le parole di bocca...chi
    > critica il framework .net evidentemente lo fa
    > perche'
    >
    > 1) non lo conosce e non conosce le sue classi
    > 2) e' arroccato nel suo bel giocattolino php
    > rifiutando la M$
    > 3) probabilmente fa siti per il salumiere o poco
    > piu' ( su questo nulla di male per carita')
    >
    >
    > ma su applicazioni web complesse ed enterprise
    > voglio vederlo il vostro bel php..
    >
    > se poi il vostro scopo e' incrociare 4 tab con
    > mysql allora stiamo parlando di due ambiti
    > diversi...
    >
    >
    >


    un conto è parlare di siti web anche complessi e un conto è parlare di web applications.....cerchiamo di non far confusione per nulla
    non+autenticato

  • > un conto è parlare di siti web anche complessi e
    > un conto è parlare di web
    > applications.....cerchiamo di non far confusione
    > per nulla

    Questo è vero ... ma la differenza tra un semplice sito web ed una "web application" non la fa il linguaggio. E' nella struttura, nell'architettura dell'applicazione, nella complessità dei flussi logici ecc. Il linguaggio viene dopo ed è solo lo strumento con cui si scrive ciò che è stato progettato a monte.
    Non esiste nessun progettista/programmatore serio che scarti a priori un linguaggio: se non sei scemo e sai organizzare bene un team di lavoro lasci che ogni "specialista" faccia il suo ed alla fine si valuta il risultato d'insieme in termini di efficienza, stabilità, tempi di realizzazione. Solo questo conta.
    Se invece sei una "one-man-company" è ovvio che ti limiti all'approfondimento di uno (massimo due) linguaggi di programmazione perchè se così non fosse passeresti la vita a studiare anzichè produrre. Ma questo atteggiamento, pur naturale, non deve essere preso a pretesto per dire che "quello che conosco è meglio in assoluto". Troppo spesso e troppo facilmente si viene smentiti.
    Anlan
    1327
  • ma io sono un povero deficiente.
    Dovrei disinstallare Framework per installare Mono?
    Mi pare complicato. E, soprattutto, funzionano tutti i programmi con Mono?
    Non lo so fare e non voglio neppure pensarci ... però mi informo ... non si sa mai.

  • - Scritto da: danieleNA
    > ma io sono un povero deficiente.
    > Dovrei disinstallare Framework per installare
    > Mono?
    > Mi pare complicato. E, soprattutto, funzionano
    > tutti i programmi con Mono?
    > Non lo so fare e non voglio neppure pensarci ...
    > però mi informo ... non si sa mai.

    Lascia perdere Mono, e' il male...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: danieleNA
    > > ma io sono un povero deficiente.
    > > Dovrei disinstallare Framework per installare
    > > Mono?
    > > Mi pare complicato. E, soprattutto, funzionano
    > > tutti i programmi con Mono?
    > > Non lo so fare e non voglio neppure pensarci ...
    > > però mi informo ... non si sa mai.
    >
    > Lascia perdere Mono, e' il male...

    .NET e mono sono il diavolo, state attenti a non farvi plagiare, lo dice anche Zio Ratz.


  • - Scritto da: danieleNA
    > ma io sono un povero deficiente.
    > Dovrei disinstallare Framework per installare
    > Mono?
    > Mi pare complicato. E, soprattutto, funzionano
    > tutti i programmi con Mono?

    Il 98% dei programmi si. Ma se sei un utente finale, visto che il Framework è gratis, non ti cambia nulla usarlo se hai Windows.

    Mono diventa conveniente se vuoi aprirti un tuo sito web ASP.NET e non vuoi pagare i soldi della licenza alla Microsoft.

    Apri un sito Linux-Apache, monti Mono e XSP, e puoi godere della potenza di ASP:NET che è 100 volte meglio di PHP.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)