Cina, online la spesa è calmierata

Le autorità decidono di impedire agli utenti internet di spendere molto in acquisti via internet: varati i massimali giornalieri. Compra senza limiti solo chi si identifica con certificato

Pechino - La Banca Popolare Cinese (PBC), che regola il settore creditizio nazionale e la politica monetaria, ha emanato una direttiva che limiterà a 1.000 renminbi (103 euro) ogni transazione online effettuata dagli utenti cinesi. Inoltre, il documento Linee direttive per i pagamenti elettronici (N° 1) pone un'ulteriore restrizione ai pagamenti giornalieri effettuati sia su Internet che via mobile: 5.000 renminbi al giorno, circa 515 euro. Secondo PBC si tratterebbe di un'iniziativa volta al contenimento del numero di possibili frodi.

Non tutti i pagamenti online saranno soggetti a questo tipo di regolamentazione. Infatti, le transazioni che richiedono l'utilizzo di una firma digitale e di un certificato di identificazione del compratore, ne saranno esenti.

Il settore e-commerce cinese è in grande espansione, grazie soprattutto a una serie di aziende che stanno facendo crescere la fiducia dei cinesi nei sistemi di pagamento elettronico. I servizi più gettonati sono al momento AliPay, del portale e-commerce Alibaba, PayPal di eBay e 99Bill.
Gli esperti del settore, però, non sanno ancora quali potranno essere gli effetti collaterali del nuovo regolamento sui servizi terzi di pagamento e sull'intero settore. Apparentemente, sembra che PCB abbia voluto dare delle indicazioni precise alle banche, in modo che siano obbligate ad adottare sistemi di pagamento di nuova generazione.

In futuro, inoltre, non si escludono nuovi aggiornamenti al documento. Dalla parte degli utenti, invece, non dovrebbero manifestarsi problemi, dato che secondo l'ultima indagine del China Internet Network Information Center (CNNIC) ogni transazione non supererebbe normalmente i 1000 renminbi. Solo il 23,9% del campione ha dichiarato di aver speso mediamente di più. Inoltre meno del 50% ha ammesso di aver effettuato i pagamenti utilizzando sistemi online.

Dario d'Elia
TAG: cina
6 Commenti alla Notizia Cina, online la spesa è calmierata
Ordina