Hyundai B90A

Un monitor dal prezzo abbordabile, dotato di pannello da 8ms

Hyundai B90AVersione budget del classico L90D+, il B90A si propone come una soluzione economica ma valida, basata sullo stesso pannello equipaggiato sul modello superiore. Il B90A è infatti dotato di un pannello Samsung da 8ms di tipo TN, con diagonale da 19 pollici.

Prodotto come modello base, non dispone di altoparlanti integrati, ed è possibile regolare solo l'inclinazione, e non l'altezza dello schermo. Tra i "tagli" effettuati rispetto al modello superiore c'è anche la perdita della porta DVI a favore della sola porta VGA di tipo D-SUB.

Le caratteristiche del pannello restano le medesime dell'ottimo modello Hyundai L90D+. Il dot pitch è di 0,294 mm, così come la risoluzione massima (1280x1024), e tempo di risposta minimo, di soli 8 millisecondi. Il rapporto di contrasto è pari a 700:1, mentre la luminosità dichiarata è di 300 candele.
Test e conclusioni
HyundaiTom's Hardware ha effettuato una prova comparativa tra diversi monitor da 19 pollici, includendo il modello Hyundai B90A. Dai test effettuati questo modello ha mantenuto le promesse, sebbene siano stati effettuati dei tagli sul materiale costruttivo per abbassare maggiormente i costi di produzione.

I colori si sono mantenuti fedeli, mentre la luminosità è addirittura eccessiva, tant'è che per un utilizzo comune si consiglia di utilizzarlo con luminosità impostata sul 75%, o meno per uso office. Anche la distribuzione della luce sul display ha prodotto degli ottimi risultati, così come il tempo di risposta. Grazie ad un pannello da tempo di risposta (minimo) pari ad 8 ms, i giocatori potranno giocare agevolmente senza fastidiosi ghosting (effetto scia). Il tempo medio con contrasto utilizzabile si aggira effettivamente sui 12 ms, ma resta un valore superiore alla maggioranza dei monitor in commercio, e comunque perfettamente utilizzabile in ambito gaming o video.

Proprio in ambito video, Tom's segnala che, sebbene il numero dei rumori presenti su video sia nella media, l'angolo di visuale non consente di utilizzarlo per la visualizzazione di DVD in compagnia, dato che gli altri spettatori non godrebbero della stessa immagine di cui gode lo spettatore frontale.

In conclusione, un monitor interessante soprattutto per giocatori che vogliono passare ad LCD senza perdere la qualità dell'immagine, la fedeltà dei colori ma soprattutto senza andare incontro a fastidiosi ghosting. Buono per un DVD in solitudine, perfetto nella resa dei colori. Al prezzo di 360 euro, il monitor Hyundai B90A rappresenta una scelta piuttosto appetibile.

Giovanni Fedele
TAG: monitor