Alleanza internazionale contro la censura online

Reporters Sans Frontières sarà il punto focale di una nuova iniziativa internazionale contro la censura online. Un fondo d'investimento per promuovere le libertà digitali nei paesi meno democratici

New York (USA) - L'ultima iniziativa dell'associazione Reporters Sans Frontières per salvaguardare la libertà d'espressione globale è un fondo d'investimento internazionale, aperto ai contributi di aziende, enti privati e pubblici. L'iniziativa nasce per evitare nuovi eclatanti casi di censura su Internet, un fenomeno sempre più comune nei paesi con governi spiccatamente autoritari ed antidemocratici, capeggiati da Cina ed Iran.

Lucie Morillon, portavoce di RSF, fa sapere che venticinque big del mondo finanziario hanno già siglato un accordo: "I fondatori del progetto", fa sapere Morillon, "provengono dal Nord America, dall'Europa e dall'Australia ed hanno una disponibilità liquida di circa 21 miliardi di dollari per monitorare e mettere in luce i casi più repressivi di censura sui nuovi mezzi di comunicazione".

I venticinque si incontreranno nei prossimi giorni nel corso di una conferenza patrocinata dal Boston Common Asset Management e da Domini Social Investments, dove verrà siglato un accordo preliminare per la creazione del nuovo watchdog telematico, un vero e proprio "cane da guardia" che vigilerà sulle dinamiche della Rete.
L'istituzione, che si propone come alternativa non-governativa per la diffusione del modello occidentale di Internet, agirà specialmente sugli scenari asiatici e mediorientali, terra di eclatanti casi di censura che vedono addirittura il coinvolgimento di grandi marchi statunitensi, come Yahoo! e la condanna del giornalista Shi Tao.

Gli esperti del Boston Common Asset Management sostengono che le aziende occidentali devono fare estrema attenzione quando si tratta di fare affari con i paesi più illiberali: le conseguenze di connivenze tra aziende con grandi risorse tecnologiche-finanziarie e regimi brutali, talvolta inevitabili, hanno gravissime conseguenze su scala mondiale.

Durante la presentazione ufficiale del progetto vi sarà un ospite d'eccezione: la moglie del dissidente Yang Zili, condannato ad otto anni di carcere da un tribunale di Pechino per aver pubblicato notizie vietate su alcuni siti web.

Tommaso Lombardi
TAG: censura
17 Commenti alla Notizia Alleanza internazionale contro la censura online
Ordina
  • Come devo fare per vedere Viva Zapatero della Guzzanti?
    non+autenticato
  • Mi pare che sia ancora proiettato in qualche sala
    ... oppure aspetta e tra poco usciranno i DVD (se pensi che c'e' gia' la pubblicita' del DVD dell'utlimo Star Wars)

  • - Scritto da: AnyFile
    > Mi pare che sia ancora proiettato in qualche sala
    > ... oppure aspetta e tra poco usciranno i DVD

    Ma chi li distribuirà?
    Non sarà come per le sale cinematografiche che per qualche misterioso motivo non si vede da nessuna parte?
    non+autenticato
  • Io ho sentito l'attrice Sabrina Guzzanti a "che tempo che fa" ed anzi ha detto che e' stato proiettato per molto piu' tempo di quanto normalmente succede, che verranno proiettati anche all'estero (ad esempio Francia, Danimarca, Olanda). Non mi ricordo se abbia parlato anche di DVD. E' probabile che lo abbia fatto. Ma sicuramente il DVD uscira' (anche perche' stampare un DVD costa pochissimo). Quanto poi sara' distribuito non lo so, ma al giorno d'oggi non e' che sarebbe difficle farselo spedire.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come devo fare per vedere Viva Zapatero della
    > Guzzanti?

    Come devo fare per vedere realizzato un qualsiasi film di destra italiano?
    Come devo fare per vedere in Tv un comico di destra ( eccetto FedeSorride )?
    Come devo fare per vedere in Tv la satira di destra?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Come devo fare per vedere Viva Zapatero della
    > > Guzzanti?
    >
    > Come devo fare per vedere realizzato un qualsiasi
    > film di destra italiano?
    > Come devo fare per vedere in Tv un comico di
    > destra ( eccetto FedeSorride )?
    > Come devo fare per vedere in Tv la satira di
    > destra?

    mi sa che non c'e speranza, il monopolio è a sinistra.... e poi fa tendenza essere comico e di sinistra.... forse perchè tra le due cose non c'è differenza???
    non+autenticato


  • > Come devo fare per vedere realizzato un qualsiasi
    > film di destra italiano?

    Cioè? Quale film vorresti vedere che le sale non proiettano?
    La versione cinematografica di mein kampf?

    > Come devo fare per vedere in Tv un comico di
    > destra ( eccetto FedeSorride )?

    E il Berlusca? e Bondi? e tutto il carrozzone FI-Mediaset ?
    Allora non sei mai contento.

    > Come devo fare per vedere in Tv la satira di
    > destra?

    La destra non fa satira. E' troppo presa a contare i soldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Cioè? Quale film vorresti vedere che le sale non
    > proiettano?

    Sai leggere?
    Dove ho scritto 'proiettare'?

    > La versione cinematografica di mein kampf?

    sei un troll o fai finta di non capire?

    > > Come devo fare per vedere in Tv un comico di
    > > destra ( eccetto FedeSorride )?

    > E il Berlusca? e Bondi? e tutto il carrozzone
    > FI-Mediaset ?

    Ho chiesto comici, non politici.
    Evita pure le battutine.



    > Allora non sei mai contento.

    Allora non sei mai contento neanche tu.


    > > Come devo fare per vedere in Tv la satira di
    > > destra?
    >
    > La destra non fa satira. E' troppo presa a
    > contare i soldi.

    Ok, sei un troll.
    Addio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: castigo
    > http://www.zmag.org/Italy/lamrani-usafinanziarsf.h
    >
    > mah, che dire..... giudicate voi.....

    la solita solfa... con sta fonte veramente COMUNISTA... anzi no scusa, è "super partes".

    falla finita che è meglio, è solo una fortuna che RSF esista.

    come mai i tuoi compagnucci non fanno altrettanto, visto che siete così buoni a criticare RSF?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: castigo
    > >
    > http://www.zmag.org/Italy/lamrani-usafinanziarsf.h
    > >
    > > mah, che dire..... giudicate voi.....
    >
    > la solita solfa... con sta fonte veramente
    > COMUNISTA... anzi no scusa, è "super partes".

    veramente è per stessa ammissione del segretario dell'organizzazione, te lo cito così magari questa volta riesci a leggerlo e lo capisci meglio:

    Il signor Robert Ménard, segretario generale di RSF da vent?anni, ha confessato di ricevere finanziamenti dalla Fondazione Nazionale per la Democrazia (National Endowment for Democracy ? NED), un?organizzazione che dipende dal Dipartimento di Stato nordamericano

    poi vedi un pò tu....

    >
    > falla finita che è meglio, è solo una fortuna che
    > RSF esista.
    >
    > come mai i tuoi compagnucci non fanno
    > altrettanto, visto che siete così buoni a
    > criticare RSF?

    compagnucci??
    non fanno altrettanto??
    a cosa ti riferisci??
    ma qui probabilmente non ti sei capito nemmeno tuA bocca aperta
  • semplice : gli usa hanno intenzione di finanziare una rivoluzione 'colorata' (sul modello di quella ucraina)in cina e a cuba .... sai che novità...inoltre quei paesi imho ne avrebbero anche bisogno , dire che sono politicamente arretrati e' un eufemismo .
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > semplice : gli usa hanno intenzione di finanziare
    > una rivoluzione 'colorata' (sul modello di
    > quella ucraina)in cina e a cuba .... sai che
    > novità...inoltre quei paesi imho ne avrebbero
    > anche bisogno , dire che sono politicamente
    > arretrati e' un eufemismo .

    bene, potrebbe essere una buona ragione per spendere soldi.
    per l'ucraina però a me risulta che ci siano gli amichetti di soros.....
  • Gli Stati Uniti hanno un embargo verso cuba che dura da non so quanti decenni...mi pare ovvio che vogliano destabilizzare il paese...e di certo non lo nascondono,nè lo devono nascondere visto la situazione penosa in cui si trova il paese dal punto di vista economico e delle libertà personali (credetemi che ci sono stato, e la gente non è felice di stare sempre a sentire Castro...a chi mai è piaciuto un dittatore?)...il discorso poi sull'Iraq e' ridicolo...è un paese in guerra (civile?), parlare di libertà di stampa mi sembra alquanto inutile visto che ci sono problemi un po' piu' grossi. Ma tornando al discorso iniziale...RSF è finanziato dal governo americano...e allora? Se a qualcuno crea un problema, puo' sempre creare una organizzazione simile finanziata da chi vuole lui e stilare documenti che vuole...nessuno glielo impedisce. Viva la libertà di parola!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Gli Stati Uniti hanno un embargo verso cuba che
    > dura da non so quanti decenni...mi pare ovvio che
    > vogliano destabilizzare il paese...e di certo non
    > lo nascondono,nè lo devono nascondere visto la
    > situazione penosa in cui si trova il paese dal
    > punto di vista economico e delle libertà
    > personali (credetemi che ci sono stato, e la
    > gente non è felice di stare sempre a sentire
    > Castro...a chi mai è piaciuto un dittatore?)...il
    > discorso poi sull'Iraq e' ridicolo...è un paese
    > in guerra (civile?), parlare di libertà di stampa
    > mi sembra alquanto inutile visto che ci sono
    > problemi un po' piu' grossi. Ma tornando al
    > discorso iniziale...RSF è finanziato dal governo
    > americano...e allora? Se a qualcuno crea un
    > problema, puo' sempre creare una organizzazione
    > simile finanziata da chi vuole lui e stilare
    > documenti che vuole...nessuno glielo impedisce.
    > Viva la libertà di parola!


    Per quanto la politica degli USA non mi piaccia, sono assulatamente d'accordo con quanto hai scritto.

    Poi se si guarda come siano abbastanza indipendenti da indicare che gli USA NON sono paesi in cui la libertà di stampa sia molto considerta, infatti di anno in anno retrocedono.

    Interessante anche come l'italia faccia parte dei paesi a "libertà di stampa limitata" ed il motivo si chiama SB
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Gli Stati Uniti hanno un embargo verso cuba che
    > > dura da non so quanti decenni...mi pare ovvio
    > che
    > > vogliano destabilizzare il paese...e di certo
    > non
    > > lo nascondono,nè lo devono nascondere visto la
    > > situazione penosa in cui si trova il paese dal
    > > punto di vista economico e delle libertà
    > > personali (credetemi che ci sono stato, e la
    > > gente non è felice di stare sempre a sentire
    > > Castro...a chi mai è piaciuto un
    > dittatore?)...il
    > > discorso poi sull'Iraq e' ridicolo...è un paese
    > > in guerra (civile?), parlare di libertà di
    > stampa
    > > mi sembra alquanto inutile visto che ci sono
    > > problemi un po' piu' grossi. Ma tornando al
    > > discorso iniziale...RSF è finanziato dal governo
    > > americano...e allora? Se a qualcuno crea un
    > > problema, puo' sempre creare una organizzazione
    > > simile finanziata da chi vuole lui e stilare
    > > documenti che vuole...nessuno glielo impedisce.
    > > Viva la libertà di parola!
    >
    >
    > Per quanto la politica degli USA non mi piaccia,
    > sono assulatamente d'accordo con quanto hai
    > scritto.
    >
    > Poi se si guarda come siano abbastanza
    > indipendenti da indicare che gli USA NON sono
    > paesi in cui la libertà di stampa sia molto
    > considerta, infatti di anno in anno retrocedono.
    >
    > Interessante anche come l'italia faccia parte dei
    > paesi a "libertà di stampa limitata" ed il motivo
    > si chiama SB

    quoto tutto ma.... ricordi la querela di d'alema a forattini??
    la libertà di stampa si uccide anche così.....

  • - Scritto da: Anonimo
    [cut]

    fin qui quoto tutto.....

    Ma tornando al
    > discorso iniziale...RSF è finanziato dal governo
    > americano...e allora? Se a qualcuno crea un
    > problema, puo' sempre creare una organizzazione
    > simile finanziata da chi vuole lui e stilare
    > documenti che vuole...nessuno glielo impedisce.
    > Viva la libertà di parola!

    sicuro, viva la libertà, ma non pretendano di porsi come organizzazione INDIPENDENTE, perchè tali non sono.
    quanto poi alle loro prese di posizione, da quando ho letto la notizia ti garantisco che le prendo con un grano di sale grosso così....