Telecom condannata per servizi non richiesti

Non si possono fatturare servizi che non siano stati voluti dall'utente. Lo stabilisce una sentenza che potrebbe rendere la vita più facile ai consumatori. Che si dicono soddisfatti

Benevento - I servizi non richiesti non devono essere fatturati. E nemmeno attivati, a dire il vero. Sembra ovvio, ma capita anche che si debba arrivare ad una sentenza per stabilirlo. E così il Giudice di Pace di Benevento ha condannato Telecom Italia al risarcimento dei danni procurati ad un consumatore, per l'attivazione di un servizio non richiesto.

A comunicarlo è il Movimento Difesa del Cittadino, che descrive la situazione. Il caso su cui si è espresso il Giudice riguardava l'attivazione di una opzione tariffaria Teleconomy. Benché "economy" non fosse gradita al consumatore, questi se l'era vista addebitare, ricevendo svariate fatture che riportavano l'ammontare di 93,30 euro per l'attivazione dell'opzione tariffaria.

Dopo una serie di reclami inoltrati all'azienda, seguiti da un vano tentativo di conciliazione, l'utente si era visto costretto a pagare dietro la minaccia del distacco della linea.
Non domo, si era però rivolto al Giudice di Pace, che gli ha dato ragione, condannando Telecom al risarcimento del danno, poiché l'azienda non è stata in grado di provare che il servizio Teleconomy le fosse stato richiesto attraverso la produzione di un regolare contratto sottoscritto dall'utente.

Secondo il Giudice "mancando una causa giustificatrice del pagamento, va affermata l'arbitraria attivazione del servizio e va riconosciuto il diritto dell'utente alla disattivazione del servizio ed al risarcimento del danno oltre gli interessi".

"La Sentenza - spiega l'avvocato Francesco Luongo, legale e responsabile del Dipartimento Nazionale TLC del Mdc - è particolarmente significativa ai fini della lotta che da tempo il Movimento porta avanti contro il flagello dei servizi non richiesti, ma regolarmente fatturati ai consumatori in bolletta. La decisione del Giudice conferma chiaro l'elementare principio giuridico secondo cui per addebitare in una fattura telefonica il costo di servizi accessori è necessario che l'utente abbia stipulato un regolare contratto, come previsto dal Decreto legislativo n. 185/99".

E genera un importante precedente che sarà caro a tutti gli utenti insoddisfatti per l'attivazione non richiesta di servizi addebitati in bolletta.

Dario Bonacina
57 Commenti alla Notizia Telecom condannata per servizi non richiesti
Ordina
  • Leggo sempre fuoco e fiamme su Telecom, ma mai nessuno che riesca a starne fuori.
    Insomma pure io odio Telecom. In passato con questi giochetti di servizi non richiesti, o servizi richiesti e mai attivati perché convenienti per il clienti, mi hanno fregato qualcosa come 300mila delle vecchie lire.
    Bene da quel giorno ho smesso di essere cliente Telecom, e non ho più dato una lira che fosse una a nulla che fosse in qualche modo collegata o collegabile a Telecom. Quindi niente Telecom per la telefonia fissa, niente TIM per quella mobile, e niente Alice ADSL per Internet. Del resto gli operatori alternativi ci sono, e quando questi hanno fatto o tentato di fare i furbetti, pure per loro stessa sorte della Telecom.
    Ok, lamentarsi e portare a conoscenza di tutti i disservizi e i casini che si hanno con questo o quell'operatore, ma perseverare ad accordargli la nostra fiducia non mi sembra una cosa tanto furba.
    Non vi sta bene Telecom? Cambiate operatore. Cambiateli fino a quando non ne troverete che vi tratta come la cosa più preziosa che ha a questo mondo: un cliente.
    non+autenticato
  • Fatto. Da 1 anno. Sto un dio.
    opazz
    8666
  • Ciao, in molte zone sfortunatamente Telecom è l'unica scelta che si ha. Nella mia zona per esempio ho dovuto aspettare il WiMax, ora si che dopo tanti anni sono riuscito a liberarmi di Telecom per avere una connessione 15 volte più veloce e a metà prezzo!

    - Scritto da:
    > Leggo sempre fuoco e fiamme su Telecom, ma mai
    > nessuno che riesca a starne
    > fuori.
    > Insomma pure io odio Telecom. In passato con
    > questi giochetti di servizi non richiesti, o
    > servizi richiesti e mai attivati perché
    > convenienti per il clienti, mi hanno fregato
    > qualcosa come 300mila delle vecchie
    > lire.
    > Bene da quel giorno ho smesso di essere cliente
    > Telecom, e non ho più dato una lira che fosse una
    > a nulla che fosse in qualche modo collegata o
    > collegabile a Telecom. Quindi niente Telecom per
    > la telefonia fissa, niente TIM per quella mobile,
    > e niente Alice ADSL per Internet. Del resto gli
    > operatori alternativi ci sono, e quando questi
    > hanno fatto o tentato di fare i furbetti, pure
    > per loro stessa sorte della
    > Telecom.
    > Ok, lamentarsi e portare a conoscenza di tutti i
    > disservizi e i casini che si hanno con questo o
    > quell'operatore, ma perseverare ad accordargli la
    > nostra fiducia non mi sembra una cosa tanto
    > furba.
    > Non vi sta bene Telecom? Cambiate operatore.
    > Cambiateli fino a quando non ne troverete che vi
    > tratta come la cosa più preziosa che ha a questo
    > mondo: un
    > cliente.
    non+autenticato
  • Finchè non saranno possibili le azioni legali collettive, come avviene regolarmente negli Stati Uniti d'America,
    queste vittorie saranno solo un buco nell'acqua.

    Chi di noi ha tempo e voglia di stare sempre ad impugnare i propri diritti per poche decine di euro sottratte in questa maniera?
  • Che per primo ha posto l'attenzione su questa truffa.
    non+autenticato
  • Esatto,sono mesi e mesi che lo dice,ma nel nostro bel paese se non ci sbatti per bene la faccia 1000 volte non si interessa mai nessuno,chissà perchè? Occhiolino .
  • Non so a voi, ma ormai i commerciali telecom mi chiamano due volte alla settimana, addirittura l'altra settimana mi hanno telefonato venerdì sera e sabato mattina. Solitamente me la cavo velocemente dicendo che non mi interessa, ma l'ultima telefonata è durata 10 minuti e la tipa parlava quasi senza resipirare elencandomi tutte le funzionalità del videotelefono (che oltretutto fa ca**re, come i vari aladino, ecc...). Non sbatto mai la cornetta in faccia a chi mi chiama perchè alla fine è il suo lavoro, però è una rottura di scatole impressionante.
    Inoltre per un guasto alla linea adsl, quando il tecnico è passato per casa mia ha tentato di vendermi anche lui il videotelefono (mi ha detto che adesso sono "obbligati" anche loro a vendere prodotti e servizi).
    Ogni tanto oltre alla bolletta è bene controllare il 187.it (quando funziona...) perchè mi sono trovato tutto 4* attivo senza che lo richiedessi.
    non+autenticato
  • Innanzitutto scrivere e non basarsi solo sulle telefonate al 187.

    Inviare via fax e raccomandata (MEGLIO) all'Autorità per la Garanzia delle Telecomunicazioni
    http://www.agcom.it/operatori/denuncia_servizi.htm
    il modulo che trovate qui http://www.agcom.it/documenti/modulo_D.pdf per segnalare un servizio non richiesto.

    QUindi scrivere a Telecom Italia per raccomandata a:
    c.p. 211
    14100 Asti

    e fax 803308187

    Non basatevi su quanto dicono al 187. A me hanno attivato Alice senza alcuna richiesta (disattivando l'adsl di un altro provider) e alla mia protesta hanno risposto che il motivo era il mancato pagamento del canone..... SENZA PAROLE !
    non+autenticato
  • Mancato pagamento del canone???
    Ed anche se fosse che caxxo centra questo?

    La Telecom è mafia, sti bastardi ci rubano l'ossigeno!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mancato pagamento del canone???
    > Ed anche se fosse che caxxo centra questo?
    >
    > La Telecom è mafia, sti bastardi ci rubano
    > l'ossigeno!
    >


    Telecom Italia è costratta a recuperare i soldi così:
    ha oltre 45 Milioni di Euro di debito...
    e la fusione con TIM non ha sortito i miracoli sperati ...

  • - Scritto da: Anonimo
    > Innanzitutto scrivere e non basarsi solo sulle
    > telefonate al 187.
    >
    > Inviare via fax e raccomandata (MEGLIO)
    > all'Autorità per la Garanzia delle
    > Telecomunicazioni
    > http://www.agcom.it/operatori/denuncia_servizi.htm
    > il modulo che trovate qui
    > http://www.agcom.it/documenti/modulo_D.pdf per
    > segnalare un servizio non richiesto.
    >
    > QUindi scrivere a Telecom Italia per raccomandata
    > a:
    > c.p. 211
    > 14100 Asti
    >
    > e fax 803308187
    >
    > Non basatevi su quanto dicono al 187. A me hanno
    > attivato Alice senza alcuna richiesta
    > (disattivando l'adsl di un altro provider) e alla
    > mia protesta hanno risposto che il motivo era il
    > mancato pagamento del canone..... SENZA PAROLE !


    Grazie per gli indirizzi, però Telecom Italia ha degli indirizzi specifici per ogni zona d'Italia sia per i Fax, sia per le Raccomandate con ricevuta di ritorno
    che rimangono gli unimi canali veramente efficaci.

  • grazie.

    Mia nonna (85 anni), avrebbe attivato un servizio non di Telecom ma di Wind per navigare in internet superveloce....

    Non credevo di avere la nonna informatica...

    ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah!

    Andrea
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)