Bush premia i signori TCP/IP

Robert Kahn e Vint Cerf, i due sviluppatori della DARPA che nel 1973 crearono gli attuali protocolli di comunicazione del Web, saranno premiati con la più alta onorificenza civile statunitense

Washington (USA) - Il Presidente George W. Bush ha annunciato che premierà, con la Presidential Medal of Freedom, i due padri dei protocolli TCP/IP, ovvero Robert Kahn e Vint Cerf.

La più alta onorificenza civile statunitense verrà consegnata anche ad altri personaggi di spicco come Muhammad Alì, tre volte Campione del Mondo e medaglia d'oro alle Olimpiadi del 1960, l'attore Carol Burnett, e l'ex presidente della Federal Riserve, Alan Greenspan.

Dopo il premio A.M. Turing - il Nobel del settore IT -, ricevuto l'anno scorso, ecco un altro riconoscimento ufficiale per il lavoro di due ricercatori che nel lontano 1973 portarono a termine lo sviluppo dei protocolli di trasmissione ancora utilizzati dal Web. Un lavoro finanziato dall'esercito che la U.S. Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) aveva voluto per rispondere adeguatamente alle esigenze di comunicazione stimolate dalla "Guerra Fredda".
"A quel tempo la considerammo una sfida tecnologica e un progetto di ricerca degno di rispetto. Si sapeva poco della potenzialità dei PC. Certamente non sapevamo come le cose si sarebbero evolute", ha dichiarato Robert Kahn, durante un'intervista presso il simposio della Marconi Society di New York.

Dopo aver lavorato per tredici anni alla Darpa, Kahn è diventato CEO e presidente della Corporation for National Research Initiatives (CNRI), un'organizzazione non profit fondata nel 1986 che si occupa di individuare i fondi per le ricerche della National Information Infrastructure.

Cerf, invece, lavora per Google e nello specifico collabora allo sviluppo delle architetture, dei sistemi e degli standard per le applicazioni di nuova generazione. Prima di questo impiego si è impegnato per otto anni nella Corporation for National Research Initiatives, MCI e WorldCom.

Nel "tempo libero" si diletta nello sviluppo di nuovi protocolli di comunicazione per il Jet Propulsion Lab della Nasa. Sistemi che dovrebbero permettere la comunicazione fra pianeti diversi, e che fanno parte dei nuovi programmi di esplorazione spaziale. Ultimo impegno è quello di amministratore presso Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN), l'organizzazione che si occupa della gestione degli Domain Name System (DNS) e delle architetture della Rete.

Dario d'Elia
TAG: mercato
22 Commenti alla Notizia Bush premia i signori TCP/IP
Ordina
  • Voglio ben vedere chi avrà il coraggio di prendere un simile premio dalle mani grondanti di sangue di Bush!
    Ci vuole un bel fegato per avvicinare un simile personaggio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Voglio ben vedere chi avrà il coraggio di
    > prendere un simile premio dalle mani grondanti di
    > sangue di Bush!
    > Ci vuole un bel fegato per avvicinare un simile
    > personaggio.

    No, se sei un vampiro. A bocca aperta   
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Voglio ben vedere chi avrà il coraggio di
    > prendere un simile premio dalle mani grondanti di
    > sangue di Bush!
    > Ci vuole un bel fegato per avvicinare un simile
    > personaggio.

    anche per farsi lavare il cervello ce ne vuole....
    non+autenticato
  • Questi signori meriterebbero un bel calcio nel posteriore per aver inventato un insieme di protocolli così vulnerabili ed inefficienti. Tuttavia se si pensa a quello che ha combinato Bush in questi anni, premiare questi signori è stato il minore dei mali.
    non+autenticato
  • Cambia pusher, oppure smetti!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Questi signori meriterebbero un bel calcio nel
    > posteriore per aver inventato un insieme di
    > protocolli così vulnerabili ed inefficienti.
    > Tuttavia se si pensa a quello che ha combinato
    > Bush in questi anni, premiare questi signori è
    > stato il minore dei mali.

    Certamente, io sbatterei te su un bel PDP11 (per dirne uno) con un 68000 e una manciata di bytes ad implementare sistema operativo, protocolli e qualche mirabolante infrastruttura di sicurezza con algoritmi che anche un P4 di oggi fa fatica a stargli dietro.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Questi signori meriterebbero un bel calcio nel
    > posteriore per aver inventato un insieme di
    > protocolli così vulnerabili ed inefficienti.
    > Tuttavia se si pensa a quello che ha combinato
    > Bush in questi anni, premiare questi signori è
    > stato il minore dei mali.

    Premesso che quanto hai detto è vero, però devi sempre contestualizzare il tutto, l'invenzione di questi protocolli fu una vera rivoluzione per il tempo!!

    Per non concepire questo concetto, temo tanto che tu non conosca minimamente come funzionino questi protocolli...

  • - Scritto da: bugybugy

    > Premesso che quanto hai detto è vero,

    Traduco per gli altri

    "Premesso che quanto hai detto mi trova concorde, e questo fa capire che siamo della stessa pasta, "
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Traduco per gli altri
    >
    > "Premesso che quanto hai detto mi trova concorde,
    > e questo fa capire che siamo della stessa pasta,
    > "

    Non ho capito cosa vuoi dire??
    Non è forse vero che quei protocolli non sono un portento di sicurezza ed efficienza??

    Mah...

  • - Scritto da: bugybugy
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Traduco per gli altri
    > >
    > > "Premesso che quanto hai detto mi trova
    > concorde,
    > > e questo fa capire che siamo della stessa pasta,
    > > "
    >
    > Non ho capito cosa vuoi dire??
    > Non è forse vero che quei protocolli non sono un
    > portento di sicurezza ed efficienza??
    >
    > Mah...

    Si, ha detto la stessa cazzata del tizio anonimo che ha aperto il thread. Per essere dei protocolli di vecchia il data, il TCP/IP non solo garantiscono una buona solidità, ma sono anche i piu' efficenti. Non spetta a loro garantire la massima sicurezza e i bachi che sono presenti sono pochissimi e non critici. Usare qualcosaltro adesso, non avrebbe nessun senso.
  • E' arrivato quello bravo.

    Fosse per te saremmo ancora alle diligenze per inviare le e-mail.

    A cuccia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Questi signori meriterebbero un bel calcio nel
    > posteriore per aver inventato un insieme di
    > protocolli così vulnerabili ed inefficienti.

    E allora progetta tu dei protocolli di rete nuovi, facce ride...
    non+autenticato
  • > Questi signori meriterebbero un bel calcio nel
    > posteriore per aver inventato un insieme di
    > protocolli così vulnerabili ed inefficienti.

    Loro hanno fatto esattamente quello che l'esercito aveva chiesto loro. Non per nulla e' diventato uno standard.

    I problemi di vulnerabilita' a quel tempo non sussistevano, in quanto il protocollo era per uso interno: tutti gli apparati, collegamenti e terminali erano ad uso esclusivo dell'esercito.

    Accusare di inefficienza il TCP/IP poi e' il massimo.
    Doveva essere il piu' semplice possibile, per aumentarne l'affidabilita': era fondamentale che i router di quel tempo (anni 70 ...) reagissero in real-time ad eventuali attacchi atomici russi. Piu' efficiente di cosi' ...

    L'hardware odierno e l'utilizzo improprio del protocollo lo hanno reso leggermente obsoleto. L'IPv6 che lo dovrebbe rimpiazzare eredita la stessa filosofia di funzionamento. Il che dimostra ampiamente la qualita' del lavoro svolto dai due.

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo


    > L'hardware odierno e l'utilizzo improprio del
    > protocollo lo hanno reso leggermente obsoleto.
    > L'IPv6 che lo dovrebbe rimpiazzare eredita la
    > stessa filosofia di funzionamento. Il che
    > dimostra ampiamente la qualita' del lavoro svolto
    > dai due.
    >
    > Ciao

    Cerchiamo però di non confondere l'ipv6 (livello3, livello di rete) con il tcp (livello4, livello di trasporto).
    non+autenticato