nVIDIA GeForce 6800 GS

Una nuova scheda da nVIDIA, con chipset da 12 pipeline agli steroidi

nVIDIA GeForce 6800 GSNvidia dispone di un parco di schede piuttosto esteso, coprendo ogni esigenza del mercato, dalla scheda "per far partire il computer" a quella per giocatori con pochi soldi da spendere fino ad arrivare alla non-plus-ultra, il nuovo modello 7800 GTX.

La scelta in questo caso è stata di non equipaggiare la scheda con chipset derivato dal nuovo G70, dunque essa non dispone delle caratteristiche avanzate dei nuovi modelli (come il Trasparent Antialiasing), bensì è più simile ai classici 6800 GT. Ciò che la differenzia dai modelli già presenti sul mercato, ossia il modello 6800 GT, 6800 "liscia" e 6600 GT, sta nella produzione e nella potenza.

Costruita sul chipset NV42, vediamo innanzitutto un cambio di tecnologia produttiva: si passa da un processo da 130 nanometri (IBM) al nuovo processo da 110 nanometri (TSMC). Ciò la differenzia sia dalle 6600 GT, dotate di 8 pipeline di rendering e prodotte a 110 nanometri, che dalle 6800 lisce, GT o Ultra, dotate di 16 pipeline ma prodotte con il vecchio processo da 130 nanometri.
Si tratta dunque di un prodotto nuovo, nato per fornire delle performance extra rispetto al 6600 GT ma studiato comunque per dissipare una quantità di calore inferiore rispetto ai modelli 6800. Lo sprint rispetto al modello appena inferiore 6600 GT è notevole, in quanto il core ha subito un aumento di frequenza, ed è dotato di un numero di pixel pipeline superiore (12 contro 8). Ciò la colloca in diretta competizione con il modello superiore, ossia 6800 GT, notoriamente più costoso.

Test e conclusioni
nVIDIA 6800 GSResa disponibile da nVIDIA solo nelle ultime ore, la scheda è stata già testata da due siti internazionali piuttosto noti. AnandTech ha effettuato una prova approfondita della nuova scheda di casa nVIDIA, mettendola a confronto proprio con il modello che dovrebbe andare a seguire, oltre che naturalmente con altre schede dalla casa concorrente, ATI.

I test hanno evidenziato comportamenti alla pari con il modello 6800 GT, cedendo solo di pochi frame al secondo. La scheda si mantiene comunque a livelli superiori rispetto alla soluzione di casa ATI X800 GTO, mentre viene superata in diversi test dal modello X800 XL. Senza contare ovviamente il largo gap (ovvio, per questioni di prezzo) tra questo modello e la scheda 6600 GT, rimanendo sempre in casa nVIDIA.

Anche HardOCP ha condotto una serie di test sulla nuova scheda, peraltro con benchmark di ultima generazione, come quelli usati dai colleghi di Anandtech, paragonandola alla nuova X1600 di casa ATI (che tuttavia non regge il confronto nella maggior parte dei test).

In conclusione, la nuova principessa delle schede di fascia medio/alta, soprattutto per il rapporto qualità prezzo, è imbattibile. Ad un prezzo di lancio di 249 dollari infatti rappresenta un acquisto ancora più consigliabile della spodestata 6800 GT.

Giovanni Fedele
TAG: